International Rally Cup, Luca  Rossetti che ben comincia…

0
Download PDF

Imbattuto nella scorsa edizione dell’International Rally Cup, il friulano ha iniziato alla grande la sua terza stagione nella fortunata serie sponsorizzata dalla Pirelli. Ma non è stato il solo a raccogliere punti importanti al Lirenas 

CASSINO (FR), 7 aprile – E cinque. Primo due anni fa al Rally del Taro e primo l’anno passato al Lirenas, al Taro, al Casentino e alla Coppa Valtellina, Luca Rossetti ha iniziato la sua terza stagione nell’International Rally Cup Pirelli arrampicandosi di nuovo sull’attico del podio dell’appuntamento sull’asfalto frusinate.  Più veloce con la Škoda Fabia in otto delle nove prove speciali in programma, il veterano di tante battaglie ha celebrato il ritorno al suo fianco di Eleonora Mori riproponendosi come il pilota da battere. Anche nella corsa al ricco montepremi – sono oltre trecentomila gli euro in palio – che si concluderà a settembre a  Sondrio dopo aver fatto tappa a Bedonia e a Bibbiena. Ma a dispetto dei numeri, imporsi a  Cassino non gli è stato facile. Merito di un sensazionale Giò Dipalma, al solito ottimamente assecondato da “Cobra”, tanto aggressivo da chiudere la prima semitappa da leader, pur se con un vantaggio infinitesimale. Fuori dai giochi il varesino, troppo ottimista nel valutare il grip degli pneumatici nel primo impegno del secondo giorno di gara, Rox non si è comunque potuto rilassare: seguito dai due Re – il babbo Felice con Maria Bariani e il figlio Alessandro con Fulvio Florean – per evitare di farsi sorprendere ha dovuto continuare a darci dentro fino alla fine.

Alle spalle del terzetto con altrettante Fabia, Marcello Razzini ha fatto sua la quarta moneta sulla Peugeot 208 divisa con Gian Maria Marcomini. Precedendo Roberto Cresci e Fabio Ciabatti, con la Ford Fiesta i meglio piazzati fra le World Rally Car davanti a Walter Gentilini ed Enrico Gastardello, loro pure su una due porte dell’Ovale Blu.

Conferme e sorprese nei vari raggruppamenti. Con Liberato Sulpizio e Alessio Angeli primi con una Fiat Abarth Punto in quello riservato alle Super2000 e alla K11, Marco Belli e Stefano Costi primi con una Mitsubishi Lancer Evo X in quello delle R4, N4 e R3D e Gianluca Tosi, con Alessandro Del Barba e la Renault Clio fra le R3C e R3T. Punti pesanti anche per Michele Rovatti e Valentina Catone leader fra le Super1600 e Tommaso Ciuffi con Nuccio Gonella primi su Peugeot 208 nella R2B. Così come per Simone Taglienti e Alessandro Falasca in testa al gruppo di R2 Citroën e Peugeot con la Twingo. E ancora, buona operazione per Giancarlo Cunegatti e Luca Pischedda con una Clio nella A8, A7 e RGT, di Moreno Cambiaghi e Thomas Toniolo fra le N3, R2 e S3, di Piergiorgio Anderloni e Matteo Viviani fra le N2, N1, N0, R1A, R1C. E di Davide e Andrea Giordano bravi a imporsi con la Mitsu Space Star R5 fra i rallisti appartenenti alle Forze dell’ordine.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy