La 457 Stupinigi Experience sarà il salone ultra-temporale della Fiat 500 di Parco Valentino

0
Download PDF

I grandi nomi di ieri e di oggi della 500 e una selezione di veicoli senza precedenti porterà l’attuale produzione a bagnarsi nei propri elementi aulici.

TORINO, 5 giugno – Il progetto “457 Stupinigi” – dedicato alla vera sede natia della FIAT 500 – marcherà il suo debutto pubblico Sabato 9 Giugno a Parco Valentino con la propria natura di “Experience”, valorizzando in maniera trasversale tutte le grandi firme che hanno generato la leggenda della FIAT 500, al punto da essere un vero e proprio salone fuori dal tempo dell’iconica utilitaria italiana. Un salone ultra-temporale che approderà in Piazza Bodoni a Torino Sabato 9 Giugno intorno alle ore 17.00, dopo una parata con partenza dalla Palazzina di Stupinigi, laddove il 18 Ottobre 1955 venne decisa la produzione della FIAT 500 ed oggi è di casa il progetto dedicato “457 Stupinigi Experience”.

Ad aprire la sfilata la variante più particolare, prodotta in soli due esemplari, per la prima volta pubblicamente su strada insieme: la Zanzara 500 progettata da Ercole Spada. L’esemplare rosso sarà condotto da Spada in persona, oggi membro del comitato onorario di Parco Valentino, mentre al volante dell’esemplare verde troveremo Claudio Mattioli, membro del comitato onorario delle 457 Stupinigi Experience. Le due Zanzare saranno così le bandiere che uniranno simbolicamente il progetto dedicato alla sede natia della 500 con Parco Valentino – Salone dell’Auto Torino e porteranno a sfilare un confronto diretto fra la produzione di oggi con quella di ieri.

Ma a Stupinigi ci sarà una persona speciale a dare il via alla passerella : sarà Mirella Rovatti in persona, il volto femminile scelto da FIAT nel 1957 per il lancio della 500. Lei che fu protagonista della prima sfilata della storia del Cinquino darà il via alla 457 Stupinigi Parade Experience e si unirà così al progetto targato Ruzza Torino, dedicato alla vera sede natia della mitica utilitaria italiana.

La variante più classica della 500 – la berlina – si confronterà con l’esemplare del passato che ha fatto maratona in Europa attraversando ben 15 nazioni: al volante Mauro Paire, anche quando la stessa auto portò la Fiamma Paralimpica in occasione dei Giochi Invernali di Torino 2006.

Un mito che è giunto a noi in tante declinazioni, fra cui quella votata alla capienza, per la famiglia: l’attuale 500L andrà così a confronto con la mitica variante Giardiniera degli anni ’60-70. Luce anche sulla crossover 500X, che cercherà le sue origini paragonandosi alla originalissima Ferves Ranger, per l’occasione schierata non da una persona qualsiasi ma direttamente da chi della squadra Ferves fu il capo-meccanici.

In passerella anche le realizzazioni sportive su base 500. L’Abarth Club Torino rappresenterà la community ufficiale, la Scorpionship, e schiererà delle 595 in tinta bicolore, facendo omaggio al fatto che le 500 interpretate da Abarth debuttarono al Salone dell’Auto di Torino nel 1958 e lo fecero proprio in doppia tonalità: la luce del passato del marchio Abarth verrà invece accesa da Autoservizi Stupinigi, che porterà in passerella esattamente la 595 base D utilizzata al tempo da Abarth per la realizzazione delle proprie brochure ufficiali.

La lunga storia di 500 è passata anche attraverso notevoli allestimenti speciali, che verranno presentati per l’era contemporanea da Castagna Milano, presente con una raffinatissima 500 Woody Wagon 4×4, condotta in sfilata da uno dei redattori di Autoappassionati.it. Il confronto con il passato di questo allestimento sarà un tuffo nelle origini del nome 500, che, prima che per il “Cinquino”, era stata la vera sigla delle “Topolino”. Il Club Topolino FIAT Torino schiererà una stupenda Giardiniera Legno e metterà anche in mostra l’evoluzione di quella che fu la mamma della FIAT 500, con le sue varie declinazioni fra cui la splendida spiaggina.

L’esibizione in Piazza Bodoni inizierà al mattino, dove verranno posizionati alcuni esemplari significativi della storia 500, fra cui l’auto simbolo del progetto “457 Stupinigi Experience” e di disponibilità della stessa Fondazione Ordine Mauriziano. Tutte le altre auto si daranno invece appuntamento a Stupinigi, da dove partiranno alle 14.00 in parata alle spalle della pace car messa a disposizione dal dealer FIAT Laterza: se le due Zanzare saranno davanti ad aprire la carovana, a chiudere la passerella ci sarà la 500 che il 31 Luglio 1975 venne accompagnata fuori dallo stabilimento di Termini Imerese come ultimo “Cinquino” prodotto nell’era classica. Ultimo allora, ultimo in parata.

Le due 500 Zanzara arriveranno a Parco Valentino intorno alle 14.30 insieme ad alcune compagne di passerella (Posizionandosi in bella mostra davanti al padiglione prototipi), quindi tutte le auto sfileranno per le vie del centro di Torino città sino a Piazza Bodoni, dove resteranno in espositiva sino alle 22.00. Un’esposizione che sfocerà anche nel mondo dell’arte, considerando che a poca distanza, in Via Della Rocca presso la Galleria Liconi, sarà in mostra la rassegna “Cinque100, il mito di una pop car”, personale di Diego Testolin partita dalla Mirafiori Galerie nel 2017: presso la galleria Liconi sarà possibile visionare la nuova tela dell’artista, dedicata proprio al progetto “457 Stupinigi”.

Per i grandi nomi della storia 500 verrà allestito un tavolo con le redazioni proprio su Piazza Bodoni e la cena sarà l’occasione per raccontarsi aneddoti ed episodi poco noti al pubblico ma che, da dietro le quinte, hanno creato il mito dell’utilitaria italiana: saranno presenti anche ospiti VIP dell’automotive.

Il progetto 457 Stupinigi si presenta per la prima volta pubblicamente e lo fa con la propria natura di Experience, accendendo in maniera orizzontale punti luce del mondo 500 su costruttori, specialisti, progettisti, collezionisti, associazioni, artisti, ricercatori, appassionati, concessionarie e redazioni.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy