La Coppa Rally di Zona si rinnova

0
Download PDF

Nove zone e appuntamenti selezionati con finale unica a Como valida per l’assegnazione dell’ACI Sport Rally Cup Italia. La Giunta Sportiva ACI ha approvato le linee guida per la stagione 2019 proposte dalla Commissione Rally ACI Sport. Segnali importanti per la CRZ che si rilancia grazie al format strutturato sui migliori rally nazionali.

Roma, martedì 20 novembre 2018 – Dalla delibera della Giunta Sportiva, riunitasi lo scorso martedì 6, emerge la nuova formula studiata per la Coppa Rally di Zona messa a punto dalla Commissione Rally ACI Sport. La CRZ infatti assumerà un abito differente a partire dalla prossima stagione 2019 e attraversando tutte le regioni d’Italia porterà alla neonata ACI Sport Rally Cup – Finale Nazionale. Una soluzione che riconosce prestigio alla Coppa, studiata per promuovere questo settore di base e rinnovare una serie di competizioni che coinvolge un numero di partecipanti sempre più numeroso su tutto il territorio nazionale.

La Finale Nazionale ACI Sport Rally Cup e Supercoppa WRC | Sono diverse le novità a partire proprio dalla finale unica. Sarà l’evento a culmine dell’intera stagione che garantisce appeal alla serie e rende merito ai migliori equipaggi emersi durante il corso della stessa. Avranno accesso alla finale i primi 3 classificati di ciascuna delle Coppa Rally di Zona, il primo della classifica di classe di ogni CRZ, i primi 3 classificati Under 25 di ogni CRZ, il primo Over 55 di ogni CRZ, il primo equipaggio Femminile di ogni CRZ. Questi concorrenti parteciperanno gratuitamente alla finale, con iscrizione pagata dalla Federazione.

Il Trofeo ACI Como ospiterà la finale | Proprio per sottolineare l’importanza che la Federazione attribuisce alla Coppa Rally di Zona, per la Finale ACI Sport Rally Cup Italia è stato scelto il rally lariano che da sempre ha dimostrato di essere una delle corse che ha riscosso maggior successo sul panorama nazionale. La gara organizzata dall’Automobile Club Como ha dimostrato durante le ultime partecipazioni al Campionato Italiano WRC una costante crescita di concorrenti e pubblico, rispecchiando in pieno le caratteristiche organizzative e logistiche adatte a rappresentare l’appuntamento conclusivo. All’interno della stessa finale verrà data anche la possibilità di partecipare alle vetture WRC grazie all’istituzione della Supercoppa WRC Italia 2019. Le World Rally Car saranno ammesse a partecipare per concorrere esclusivamente a questo titolo a loro riservato.

La suddivisione delle zone | Altra modifica consistente è stata quella che ha coinvolto le zone geografiche interessate dalla Coppa Rally di Zona. Saranno 9 Zone per la suddivisione del Veneto. In relazione all’elevato numero di gare che si svolgono in questa regione, le sue provincie verranno divise in Zona 3 (Verona, Vicenza, Treviso, Padova, Rovigo) insieme al Trentino Alto Adige e Zona 4 (Belluno e Venezia) insieme al Friuli Venezia Giulia.

Selezione delle gare | Un altro dei punti focali della stagione 2019 riguarda la selezione delle gare che parteciperanno alle diverse CRZ. Per valorizzare ulteriormente la competizione anche a livello regionale sono state scelte le organizzazioni virtuose e gli eventi che maggiormente hanno avuto i migliori riscontri. Sono state quindi selezionate le migliori gare in ogni regione per rendere merito ad ogni CRZ.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy