La Michelin Rally Cup incorona sua maestà Stefano Albertini al Rallye San Martino di Castrozza

0
Download PDF

La gara trentina assegna matematicamente i titoli in tutti i raggruppamenti della Coppa indetta dalla Casa di Clermont Ferrand. Il pilota bresciano è il primo concorrente a bissare il successo assoluto nella Serie, grazie al secondo posto in gara, e primo fra i trofeisti Michelin. Ottime prove sulle Dolomiti anche di Paolo Menegatti (S1600), Ivan Ferrarotti (R3T), Federico Bottoni (R3C) e Lorenzo Grani (R2B e Under 25), che vincono le rispettive categorie

SAN MARTINO DI CASTROZZA (TN), 15 settembre – Stefano Albertini è il campione. Con il quinto successo in cinque gare il bresciano conquista il titolo 2018 della Michelin Rally Cup e per la prima volta in cinque edizioni un pilota bissa il successo dell’annata precedente. Stefano Albertini succede nell’albo d’oro della Coppa indetta dalla Casa di Clermont Ferrand a Luca Pedersoli (2014), Manuel Sossella (2015), Marco Signor (2016) e a se stesso, vincitore nel 2017.

Il titolo matematico è arrivato al termine di una gara in cui Stefano Albertini, affiancato da Danilo Fappani sulla Ford Fiesta WRC, ha lottato con il cuore e con i denti per conquistare la vittoria assoluta nell’unico rally del Campionato Italiano Rally WRC che manca dal suo palmares: il San Martino di Castrozza. Il miglior tempo sotto la pioggia battente nella prova spettacolo di venerdì sera sembrava promettere una nuova fuga verso la vittoria dell’equipaggio portacolori della Scuderia Mirabella Millemiglia. La giornata di sabato ha visto il pilota di Gavardo realizzare una serie di prestazioni costanti (una vittoria di speciale, due volte secondo e due volte terzo), che hanno consentito ad Albertini-Fappani di chiudere secondi assoluti in gara, conquistare la Michelin Rally Cup e mantenere il comando della classifica del CIR-WRC.

Seconda piazza a San Martino di Castrozza fra i protagonisti della Michelin Rally Cup per Simone Miele e Lisa Bollito, autori di una buona gara con la loro Citroën DS3 WRC, vissuta costantemente a ridosso del podio assoluto, seguiti da Giampaolo Bizzotto, con Sandra Tommasini sul sedile di destra della loro Peugeot 207 S2000, che in Trentino mette una serie ipoteca sul secondo posto assoluto della Michelin Rally Cup, complice il ritiro di Andrea Carella.

Soddisfazioni fra gli iscritti alla Serie promossa da Michelin sono venute da Paolo Menegatti-Matteo Gambasin, vincitori in gara della Classe S1600 con la loro Renault Clio, Ivan Ferrarotti-Massimo Bizzocchi, i più veloci della Classe R3T con la Renault New Clio, Federico Bottoni-Daiana Ramacciotti, sul gradino più alto della R3C con la Clio della Verona Corse, e dall’implacabile Lorenzo Grani, che ha condiviso la Peugeot 208 con Chiara Lombardi, che, oltre ad essere il vincitore di Classe R2B, si è imposto anche fra gli Under 25, lasciando agli avversari solo l’illusione della prova spettacolo del venerdì sera, prima di involarsi vincendo tutte le prove speciali del sabato.

Il Rallye San Martino di Castrozza ufficializza anche la classifica della Michelin Rally Cup del Raggruppamento WRC con Stefano Albertini, matematico vincitore, e Simone Miele, certo secondo, ormai irraggiungibile da Luca Pedersoli, che ha disertato le ultime due gare. La gara trentina chiude anche la corsa al successo nel Raggruppamento R5 ponendo fine al duello fra Domenico Erbetta ed Andrea Carella. Ancora una volta, la terza in cinque gare, Carella, con Enrico Bracchi alle note sulla Peugeot 208 T16, è stato costretto al ritiro mentre era al comando della categoria, lasciando campo libero all’avversario pugliese, che ha condiviso la Škoda Fabia con Matteo Magrin, che ha così ottenuto la seconda vittoria stagionale di categoria nella Michelin Rally Cup e il primato definitivo di Raggruppamento R5. L’ottima gara in S2000 di Stefano Bizzotto, affiancato da Sandra Tommassini, permette al portacolori della scuderia genovese La Superba di chiudere la stagione con la quinta vittoria di categoria e la conquista del titolo davanti a Stefano Liburdi-Andrea Colapietro, secondi in gara e nella Coppa, ed a Mauro Trentin-Michele Coletti, che hanno completato il podio. Il Rallye San Martino di Castrozza ha visto il ritorno di Andrea Piva-Alessandro Franco, che hanno chiuso quarti.

 

La gara trentina ha rappresentato una formalità per Paolo Menegatti-Matteo Gambasin, che hanno così chiuso matematicamente il Raggruppamento S1600, centrando comunque una significativa vittoria di classe e l’11° posto assoluto in gara. Avvincente la gara nel Raggruppamento riservato alle R3, con l’ingresso vincente di Ivan Ferrarotti-Massimo Bizzocchi, che hanno avuto ragione dei toscani Federico Gasperetti-Federico Ferrari, anche loro alla prima gara stagionale nella Michelin Rally Cup. A Federico Bottoni-Daiana Ramacciotti basta, però, la terza piazza in gara per assicurarsi il titolo di raggruppamento davanti a Luca Ghegin-Ivano Passeri, quarti a San Martino di Castrozza, mentre Ivan Sorci e Matteo Mosele si sono fermati prima del tempo.

 

Lorenzo Grani, che divideva la Peugeot 208 con Chiara Lombardi, si dimostra imbattibile in Classe R2B, nella quale prende il comando dalla terza prova in avanti dopo un breve dominio iniziale di Filippo Bravi, navigato da Davide Cecchetto, ancora una volta velocissimo e sfortunato, dovendosi ritirare dopo appena due speciali mentre era al comando. Con questo successo il giovane emiliano chiude il Raggruppamento R2B/A6/A5 della Michelin Rally Cup con una gara di anticipo. Alle sue spalle si classifica un altro giovanissimo, Francesco Gonzo, con Manuel Piceno al quaderno delle note. La terza piazza di Williams Zanotto-Christian Buccino permette al pilota di Sport&Comunicazione di avvicinare nella sfida per il secondo posto di categoria Gianluca Saresera-Daniel Taufer, quarti in gara. Al traguardo nell’ordine anche Graziano Nember-Morgan Polonioli e Massimo Cenedese-Andrea Budoia. Fra le Peugeot 208 R2B si inseriscono anche i due equipaggi con le vetture di Classe A6, ovvero Ivan Stival-Roberto Pais de Libera, Peugeot 106 Rallye, quinti davanti a Nember e Michele Mondin-Tania Bertasini, Citroën Saxo VTS, settimi di raggruppamento prima di Cenedese. Fermi anzitempo Simone Niboli-Battista Brunetti, Stefano Callegaro-Chiara Corso, Tommaso Paleari-Paolo Garavaglia, tutti su Peugeot 208 R2B, e Armando Betta-Serena Mattivi, su Fiat Panda.

 

L’avvincente duello in Classe N3 fra le Renault Clio di Alessandro Boschetti-Giulia Garbini e Paolo Reccagni-Giovanni Maifredini si è chiuso alla quarta speciale, quando i due equipaggi erano appena separati da 1”7 con il ritiro di Reccagni, fatto che consegna a Boschetti la matematica vittoria di Raggruppamento N3/A0 della Michelin Rally Cup. Dominio dei giovani piloti della Michelin Rally Cup fra gli Under 25 al Rallye San Martino di Castrozza: l’intero podio della gara, infatti, è monopolizzato dai partecipanti alla Coppa, con Lorenzo Grani che segna il miglior tempo in sei delle sette prove speciali, lasciando il successo solo nella prova spettacolo a Francesco Gonzo, secondo alla fine, che precede sul traguardo Michele Mondin. Grani fa sua matematicamente anche la Michelin Rally Cup riservata agli Under 25, mentre è sfida fra Michele Mondin, avvicinato da Francesco Gonzo per il secondo posto, con Massimo Cenedese che può ancora ambire ad un posto sul podio.

 

Prossimo appuntamento per la Michelin Rally Cup al 37° Trofeo ACI Como in programma venerdì 19 e sabato 20 ottobre.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy