La premiata ditta Miele&Miele sbanca il Rally del Rubinetto

0
Download PDF

Capolavoro dei Miele: vittoria assoluta di Simone su Ford Fiesta e terza posizione di Mauro su Citroën alla venticinquesima edizione del Rally del Rubinetto. Mauro si aggiudica il Trofeo Pirelli di Prima Zona. Immagini Alquati e Foto Jeger

OLGIATE OLONA (VA) – “Potevamo stupirvi con effetti speciali” diceva un noto spot degli anni ’80 e proprio così ha fatto la Miele’s Family alla venticinquesima edizione del Rally del Rubinetto, gara di Coppa Italia di Prima Zona valevole anche per il Trofeo Pirelli. Vittoria assoluta del 30enne Simone Miele, affiancato da Roberto Mometti su Ford Fiesta WRC e terza posizione di papà Mauro, con Luca Beltrame nell’abitacolo della Citroën DS3 WRC entrambe curate dalla Dream One Racing. Ma c’è di più: con questo podio assoluto Mauro si aggiudica il Trofeo Pirelli di Prima Zona al quale era abbinato un ricco montepremi (8000€ al primo assoluto) e come se non bastasse, a sigillare un fine settimana da ricordare, addirittura due “parimerito” di padre e figlio che hanno reso ancora più suggestiva loro personalissima gara.

“Sono al settimo cielo perché si avvera un sogno che avevo sin da bambino – racconta Simone- perché in queste zone venivamo a trascorrere dei fine settimana in famiglia e porterci tornare da vincitore fa un bell’effetto; rispetto al successo di un anno fa, però, c’è questo terzo posto di papà che è incredibile anche perché condito da due scratch ex aequo: già trovarne uno in un rally è difficile… due, sa davvero di evento raro”. Dodicesima vittoria in carriera per Simone Miele che con questa colleziona il terzo successo con tre navigatori differenti in questa stagione: dopo Val Merula con Beltrame e Milano Rally Show con la Spinetta, è il turno del Rubinetto con Mometti.

“Anche per me si tratta di una grande gioia –afferma il 62enne Mauro, poliedrico pilota capace di trionfare con le due e le quattro ruote a livelli importanti- perché essere insieme a mio figlio su un podio di un rally combattutissimo, difficile e con ben 123 iscritti è una sensazione che era quasi impossibile da provare ed invece… eccoci qua. Posso solo recriminare per delle noie all’elettronica che ci hanno rallentati nella giornata di sabato ma con questo esito tutto passa in secondo piano”.

Festa grande sul palco d’arrivo di San Maurizio d’Opaglio. Mentre i flash impazzano, gli applausi sono tutti per Simone&Mauro Miele, che con i loro navigatori hanno scritto sicuramente una pagina sensazionale del rallismo moderno.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy