Lamborghini alla 12 Ore di Sebring: una prova di forza per la Huracán

0
Download PDF

Sesto posto in classe GTD per Paul Miller Racing. Condizioni di gara difficili, oltre due ore di neutralizzazione per il maltempo. La Huracán mette in mostra prestazioni al vertice della classe e soddisfa per l’affidabilità

March 17-19, 2016: Mobile 1 12 hours of Sebring 2016. #16 Spencer Pumpelly, Al Carter, Corey Lewis, Change Racing, Lamborghini Huraca?n GT3

March 17-19, 2016: Mobile 1 12 hours of Sebring 2016. #16 Spencer Pumpelly, Al Carter, Corey Lewis, Change Racing, Lamborghini Huraca?n GT3

SEBRING (Florida, USA 20 marzo 2016) – Si è conclusa la 64esima edizione della 12 ore di Sebring, la gara endurance più antica d’America valida come seconda tappa dell’IMSA WeatherTech SportsCar Championship. Una prova che verrà ricordata per le difficili condizioni meteorologiche –  2 ore e 15 minuti di neutralizzazione di gara per temporali – e per i distacchi estremamente contenuti in tutte le categorie presenti in pista. Lamborghini Squadra Corse ha colto il miglior risultato in classe GTD con la Huracán numero 48 del team Paul Miller Racing, che dopo 229 giri di pista, pari a circa 3200 km percorsi, ha chiuso al sesto posto a soli otto secondi dal primo di categoria. L’equipaggio formato da Bryce Miller, Bryan Sellers e Madison Snow ha condotto una prima parte di gara da protagonista, occupando la prima posizione per alcune ore e facendo segnare tempi sul giro fra i migliori della categoria, proprio nei momenti in cui le condizioni del tracciato mettevano a dura prova i piloti e le vetture per le mutevoli condizioni meteo.

March 17-19, 2016: Mobile 1 12 hours of Sebring 2016. #28 Norbert Siedler,Terry Borcheller, Franz Konrad, Christopher Bru?ck, Konrad Motorsport, Lamborghini Huraca?n GT3

March 17-19, 2016: Mobile 1 12 hours of Sebring 2016. #28 Norbert Siedler,Terry Borcheller, Franz Konrad, Christopher Bru?ck, Konrad Motorsport, Lamborghini Huraca?n GT3

Sono invece sfumate le ambizioni di vittoria per il team Change Racing, anch’esso sempre in lotta per le posizioni di vertice con la Huracán GTD numero 16 guidata dal Lamborghini GT3 Junior Driver Corey Lewis, Spencer Pumpelly e Al Carter. Già protagonista nelle sessioni di prova con il miglior tempo di classe GTD, la Huracán del team supportato da Lamborghini Carolinas ha lottato per la prima posizione per alcune fasi della gara finché uno stop and go e una penalità di 4 minuti le hanno fatto perdere posizioni fino all’11esima piazza finale.  La seconda vettura schierata da Change Racing, la numero 11 destinata a Townsend Bell, Bill Sweedler e il campione del Lamborghini Blancpain Super Trofeo Nord America Richard Antinucci, ha chiuso la competizione nelle prime ore per un’uscita di pista dovuta alle difficili condizioni del tracciato, in quel momento flagellato da temporali. Konrad Motorsport ha concluso la 12 Ore di Sebring in 14esima posizione con la vettura numero 28 di Konrad-Borcheller-Bruck-Webster, mentre la Huracán numero 27 del debuttante team Dream Racing (Babini-Sbirrazzuoli-Ruberti-Persiani) è stata costretta al ritiro nelle prime fasi di gara.

March 17-19, 2016: Mobile 1 12 hours of Sebring 2016. #27 Lawrence DeGeorge, Cedric Sbirrazzuoli, Dream Racing, Lamborghini Huraca?n GT3

March 17-19, 2016: Mobile 1 12 hours of Sebring 2016. #27 Lawrence DeGeorge, Cedric Sbirrazzuoli, Dream Racing, Lamborghini Huraca?n GT3

Questo il commento di Giorgio Sanna, Responsabile del Motorsport di Automobili Lamborghini: “Questa 12 ore è stata particolarmente dura per tutti a causa delle condizioni meteo, ma la Huracán GT3 si è dimostrata ancora una volta affidabile, veloce e guidabile in ogni situazione. Dispiace aver perso il podio pur essendo competitivi, ma è stata un’ulteriore esperienza per le nostre squadre clienti.”

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.