Lamborghini Super Trofeo Europa: Stoneman domina Gara 1 al Paul Ricard

0
Download PDF

Le Castellet, 14 novembre 2020 – Finale incandescente nel Lamborghini Super Trofeo Europa. Al Paul Ricard l’inglese Dean Stoneman vince Gara 1 e riapre la lotta al titolo: autore di una doppia pole in qualifica il pilota Bonaldi Motorsport è ora a solo mezzo punto dal leader della classifica Kevin Gilardoni (Oregon Team). Quest’ultimo, in equipaggio con il rientrante Dorian Boccolacci, ha tagliato il traguardo secondo, pagando poi una penalità di 1″833 per un’irregolarità nella sosta, retrocedendo terzo alle spalle di Kevin Rossel e Alberto Di Folco, quest’ultimo protagonista con la vettura del team Target Racing di una rimonta nell’ultimo stint. Con la lotta per il titolo ormai ristretta ai primi due, a rivelarsi decisiva sarà pertanto la seconda gara di domani.

Nella Pro-Am ancora un successo di Karol Basz e Andrzej Lewandowski, con VS Racing già matematicamente campioni nel precedente round di Spa. Tutto ancora da decidere invece nella classe Am, che ha visto Yury Wagner (Leipert Motorsport) andare a segno assieme a Fidel Leib, portandosi ad un punto e mezzo dal capoclassifica Massimo Mantovani, fuori dal podio. Rientro e vittoria nella Lamborghini Cup dello svizzero Herve Leimer, con i colori dell’Autovitesse.

Al via Stoneman resiste a Boccolacci, che prova subito ad attaccarlo. Miloš Pavlović (terzo) tiene a sua volta dietro Jonathan Cecotto. Alle loro spalle si porta Basz, il quale riesce a risalire due posizioni superando Sebastian Balthasar e Max Weering. Si gira Guillem Pujeu Beya, che scivola in fondo al gruppo. Cedric e Herve Leimer guidano rispettivamente la Am e la Lamborghini Cup.

Stoneman e Boccolacci prendono il largo. L’inglese fa anche segnare il giro più veloce di 2’03″414. Dopo quattro tornate il suo vantaggio nei confronti del francese è di tre secondi. Subito dopo Hans Fabri e Donovan Privitelio sono protagonisti di un contatto, ma entrambi riescono a riprendere. Intanto viene comunicata a Cedric Leimer una penalità di cinque secondi per un’irregolarità al via da scontare al termine della gara.

Prima dei pit-stop un brivido per Stoneman, che evita d’un soffio la vettura del doppiato Josef Zaruba in testacoda. A 23 minuti esatti dalla fine, il pilota del team Bonaldi Motorsport rientra ai box per la sosta di routine, seguito immediatamente da Boccolacci che lascia il volante a Gilardoni. Quest’ultimo ritorna in pista davanti, ma Stoneman è nella sua scia e poco dopo riesce a riportarsi primo.

Un problema rallenta invece Dilanta Malagamuwa, che aveva rilevato Mantovani, mentre Cedric Leimer è costretto a parcheggiare lungo il tracciato. Noah Watt, che è subentrato a Balthasar, nel frattempo è risalito terzo tallonato da Patrick Liddy, il quale ha preso il posto di Cecotto. Raul Guzman, che ha rilevato Pavlović, transita sesto. Alle sue spalle c’è Lewandowski, ancora in testa nella Pro-Am dopo avere preso il posto di Basz.

Nella classe Am al comando transita Yury Wagner, mentre Herve Leimer continua a guidare la Lamborghini Cup. Ottima la rimonta di Di Folco, che dopo avere dato il cambio a Rossel si porta terzo, con il compagno di squadra Guzman alle sue spalle (prima di retrocedere a metà gruppo), seguito da Weering e Liddy. Le ultime emozioni le regala ancora Di Folco, che a due minuti dal termine prende la scia di Gilardoni, rimanendoci però fino al traguardo. Stoneman, penalizzato di 420 millesimi sempre per un’irregolarità nel pit-stop, si conferma primo.

 

Download PDF
Condividi

Rispondi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.