Lana soddisfacente per gli equipaggi Biella Corse

0
Download PDF

Tre vetture al traguardo: Tasinato-Bottega (Skoda Fabia), Bizzini-Rosso (Citroen Saxo) e Puddu-Blanco Malerba (Peugeot 306). Ritirati Deandreis-Gatto (Renault Clio). Foto Ciro Simoni

Risultato tutto sommato soddisfacente per tre dei quattro equipaggi Biella Corse al via del 33° Rally Lana, che si è corso questo fine settimana (sabato 11 luglio e domenica 12 luglio 2020) a Biella.

Al termine i primi a transitare sulla pedana d’arrivo sono stati Pierangelo Tasinato e Simone Bottega, in gara su di una Skoda Fabia R5. Hanno concluso al 15° posto assoluto, dodicesimi di gruppo R e noni della classe R5.

La gara è andata bene” ha dichiarato al termine il pilota. “Ci siamo davvero divertiti e non posso che dirmi soddisfatto. Voglio ringraziare il team Miele che ci ha fornito un’ottima vettura e ci ha assistito in modo molto professionale, dall’inizio alla fine!

Hanno invece concluso al 51° posto, undicesimi di gruppo N e ottavi della classe N2, Giacomo Bizzini e Ilvo Rosso, al via con una Citroen Saxo N2/S2.

Non possiamo lamentarci” ha commentato al termine il pilota. “Sabato siamo stati un po’ sfortunati ma domenica è andata meglio; e, attaccando un po’ di più, i risultati si sono visti”.

Marco Puddu e Ornella Blanco Malerba, invece, in gara con una Peugeot 306 RS 2.0, hanno terminato la gara al 69° posto assoluto, secondi della categoria Racing Start e primi della classe RS 2.0. Niente male visto che la loro è una vettura praticamente di serie.

Ieri sera siamo partiti un po’ male” ha spiegato il pilota “ma poi abbiamo preso confidenza con la macchina e le cose sono cambiate. Per cui siamo molto contenti del risultato che abbiamo ottenuto!”.

Rally da dimenticare, invece, per gli sfortunati Davide Deandreis ed Enrico Gatto, al via con una bellissima e “tanto sospirata” (era una sorta di regalo di compleanno) Renault Clio S1600. La loro gara, infatti, non è praticamente nemmeno cominciata; sono stati fermati da un problema elettrico che li ha costretti al ritiro ancora prima della prova speciale numero 1.

Purtroppo fa parte delle gare” è stato il mesto commento del pilota. “Spiace molto dirlo ma il mio sogno, purtroppo, non si è avverato. Ringrazio tutti per il calore ricevuto in questi giorni e per il resto … ci rifaremo!”.

Terminato questo stranissimo Rally (che, va ricordato, si è corso “a porte chiuse” in ossequio a quanto disposto dal DPCM 11-06-2020 “misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19”), Biella Corse tornerà in gara con un equipaggio al Rally di Roma Capitale (dal 24 al 26 luglio); poi sarà al Rally di Salsomaggiore Terme (1 e 2 agosto) e quindi, dopo la pausa estiva, al Rally Città di Torino (11 e 12 settembre).

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.