Le Lancia Delta campioni del mondo alla Reggia di Venaria per “Le Regine della Reggia”

0
Download PDF

Testo e foto di Massimo Grosso

VENARIA (TO) – Hanno scritto la storia sportiva dal 1987 al 1992. Sono state le icone di un made in Italy che ha esaltato e reso fiero il nostro paese. Ancora oggi a distanza di anni, la Lancia Delta rappresenta per gli sportivi e appassionati l’emblema più autentico di un epoca esaltante e difficilmente ripetibile. Le Lancia Delta protagoniste di quel periodo indimenticabile hanno scelto una location quanto mai esclusiva ed elegante per apparire agli occhi degli appassionati. Alla Reggia di Venaria si è infatti svolta con il patrocinio della Città e dell’assessorato alla Cultura e Sport la prima edizione di “Le Regine nella Reggia”. Un pomeriggio di esposizione statica di questi esemplari conservati in modo perfetto dall’imprenditore inglese Massimiliano Girardo che le ha acquisite recentemente riproponendole con le livree originali. Dalla Delta 4WD che debutto nel 1987 al Rally di Montecarlo fino ad arrivare alla Integrale Evoluzione del 1992 che concluse l’epopea Lancia a livello ufficiale per dare spazio alla pista con il progetto Alfa Romeo.

Quattro esemplari che a Venaria sono state presentate insieme alla Lancia Rally 037 con la quale Henri Toivonen vinse il Rally di Finlandia nel 1984 e una Lancia Stratos appartenuta a Bobo Cambiaghi. Ognuna di loro conserva intatta la livrea di una gara che l’ha vista vittoriosa. E non manca neppure lo storico furgone assistenza allestito come un tempo.

Entusiasti il sindaco Roberto Falcone e l’assessore alla Cultura, eventi e Sport del comune di Venaria Antonella Bentivoglio D’Afflitto. “Questa è stata senza dubbio un occasione esclusiva” ha dichiarato il primo cittadino della Reale. “Sono auto bellissime e la loro storia sportiva esalta il vanto di un made in Italy che in quegli anni è salito sull’olimpo mondiale”. Anche l’assessore D’Afflitto commenta positivamente l’evento. “La location contribuisce senza dubbio ad impreziosire questa occasione. Siamo felici di aver portato nella nostra città oltre alle occasioni culturali di grande livello anche l’esempio di una storia sportiva che ha emozionato un intera generazione”.

Un appuntamento per palati fini. Perché queste non sono Lancia Delta qualunque che sarebbe già molto. Sono “Le Delta” quelle ufficiali. Capaci di conservare ancora il profumo di quel periodo. Una storia di passione ed emozione che avvolge solo chi lo ha vissuto. Un occasione che ha richiamato molto pubblico. I più giovani, curiosi di vedere da vicino questi gioielli di cui hanno solo sentito parlare. Alcuni invece capaci di raccontarne la storia, di conoscere minuziosamente i  particolari. Perché ogni vettura è stata conservata come in origine. Allora è curioso origliare mentre qualcuno fa notare le prese d’aria posteriori della Delta 4WD oppure la targa spostata per motivi di sponsor dell’Integrale 16 valvole. Ma anche la Lancia Rally 037 esposta a Venaria come pezzo pregiato conserva una sua particolarità: Mancano infatti le consuete scritte Martini Racing perché quella fu la vettura con cui Toivonen vinse in Finlandia dove lo sponsor era vietato.

 

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy