Le premiazioni ASI ad Automotoretrò insieme ai Parlamentari

0
Download PDF

Torino 4 febbraio – È stata una partecipazione ricca di spunti, quella dell’Automotoclub Storico Italiano ad Automotoretrò, la rassegna motoristica di scena alla Fiera di Torino Lingotto dal 31 gennaio a domenica 3 febbraio.

Giornata clou è stata sabato 2 febbraio dove presso la Sala “Gialla” si sono svolte le premiazioni annuali della stagione 2018 e alle quali hanno partecipato anche l’onorevole Giovanni Tombolato, la senatrice Cinzia Bonfrisco e il senatore Ugo Grassi. Dopo il saluto del vice Sindaco di Torino Guido Montanari i rappresentanti di Governo hanno con i loro interventi testimoniato la vicinanza al movimento del motorismo storico, soffermandosi su quello che è stato fatto e su quello che adesso sarà necessario impegnarsi. Di certo è stata l’occasione per ribadire, ancora una volta, i buoni e costruttivi rapporti di Asi con le forze di Governo e le Istituzioni in genere.

E il numerosissimo pubblico ha decisamente gradito.

La giornata di sabato è iniziata con la proiezione di un docufilm dedicato agli oltre cinquant’anni di Asi. A seguire si è svolta la cerimonia di premiazione annuale di tutte le tipologie di campionati organizzati dalle Commissioni manifestazioni auto, moto, veicoli utilitari con la consegna delle ambite manovelle e pedivelle d’oro oltre ai premi speciali di merito. Sulla pista sopraelevata del Lingotto si è poi disputata la finale dei campioni alla quale hanno partecipato una trentina di equipaggi. E’ stato un match race divertente e spettacolare che ha consegnato la vittoria all’equipaggio, padre e figlia Valentino e Mongala Sensi su Lancia Fulvia coupè.

Il programma predisposto da Asi, sempre per la giornata di sabato ha poi previsto un ricordo di Enrico Bernardi inventore del primo motore a scoppio a benzina a cura di Danilo Castellarin, presidente della Commissione storia e musei, seguito poi da un intervento di Giovanni Pollini sulla “Nascita e sviluppo dei marchi automobilistici”. Il pubblico delle grandi occasioni ha fatto da cornice alla presentazione del libro, edito da AsiService, “L’Americano, Tom Tjaarda a Torino 1958-2017” scritto dal giornalista Giosuè Boetto Cohen.

Da rimarcare poi lo spazio dedicato domenica mattina ad Asimotoshow, la rassegna internazionale a due ruote organizzata da Asi ed in programma come sempre a Varano de Melegari dal 24 al 26 maggio. L’occasione è stata propizia per ufficializzare la partecipazione di Yamaha.

Molto apprezzato è stato lo stand Asi, allestito su una superficie di oltre 270 metri quadrati, e caratterizzato dalla presenza di una Fiat Ardita cabriolet del 1934, una moto Yamaha XTZ 750 del 1989, una moto Carrù 500 cc del 1954, un gokart ed un trattore Fiat 55R del 1955 nel centenario dell’inizio della produzione in serie di trattori da parte di Fiat. E proprio sul variegate mondo dei trattori storici si è incentrata la giornata di venerdì 1 febbraio con la partecipazione del presidente della Commissione veicoli utilitari, Roberto Sarzani, che ha catturato l’interesse dei numerosi intervenuti.

Novità allo stand Asi è stata la presenza di Poste Italiane. Una postazione fissa ha consentito, tutti i giorni, di richiedere un annullo filatelico specifico a testimonianza della partecipazione di Asi all’evento. Fare visita al desk delle Poste è stata occasione anche per ammirare numerosi prodotti filatelici dedicati nel tempo al motorismo a due e quattro ruote. Sempre allo stand Asi, durante tutte le giornate espositive, rappresentanti delle Commissioni tecniche auto, moto, veicoli utilitari e militari, hanno dato informazioni e preziosi consigli inerenti ai settori di competenza.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy