L’usato si vende e si compra con un click: in Italia AUTO1 Group cresce e da 5 anni digitalizza il mercato delle auto usate

0
Download PDF

Nel 2019 10 filiali aperte in Italia, un team in crescita del 10% e il lancio di una nuova unità di business: i numeri del quinto anno dell’azienda tedesca in Italia

Milano, gennaio 2019 – Vendere la propria auto usata con un click, comprarne un’altra in pochi minuti, delegare il lavoro burocratico del passaggio di proprietà e quello logistico della gestione del trasporto: in una parola, semplificare il mercato dell’auto usata. AUTO1 Group (https://www.auto1-group.com/it/), la piattaforma automobilistica digitale leader in Europa per la compravendita delle auto usate, chiude così i suoi primi 5 anni in Italia, continuando il processo di crescita della propria attività e del team.

 

Approdata a Milano nel 2014, dopo due anni dalla sua fondazione a Berlino, ad oggi l’azienda è cresciuta fino a diventare il riferimento per i professionisti del settore dell’auto usata nel mercato italiano: con i suoi brand AUTO1.com, noicompriamoauto.it e Autohero, ha infatti digitalizzato e unificato un mercato altamente frammentato in Europa, rendendo possibile ai 60.000 rivenditori in Europa e agli oltre 6.000 partner italiani l’accesso a uno stock di più di 30.000 veicoli, aggiornato quotidianamente con più di 3.000 auto tramite il portale AUTO1.com.

 

Una crescita simile non si improvvisa senza una presenza capillare sul territorio e investimenti importanti nelle realtà locali: ad oggi, AUTO1 Group conta più di 450 dipendenti, esperti del settore automotive e tecnologia, che lavorano tra gli uffici centrali di Milano e le 62 filiali presenti su tutto il territorio italiano e che aiutano i clienti B2B nel costruire una strategia d’acquisto digitale su misura per migliorare le proprie performance. Con 10 filiali aperte e oltre 40 nuovi collaboratori che si sono aggiunti all’organico, il 2019 è stato un anno cardine dello sviluppo di AUTO1 Group in Italia.

 

Negli anni, infatti, l’azienda si è evoluta da un semplice marketplace per auto usate a una piattaforma che offre ai propri clienti B2B soluzioni digitali lungo l’intera filiera dell’auto usata. Per assicurare la qualità di ogni auto intermediata, l’azienda ha stabilito un processo di perizia via iPad che consta di più di 150 punti di controllo. I dati raccolti vengono processati in tempo reale per determinare il prezzo e l’opzione migliore per il remarketing del veicolo. Pochi minuti dopo, l’auto diventa visibile all’intera rete di concessionari e rivenditori europei.

 

Grazie alla possibilità di seguire il veicolo in tutta la customer journey, digitale e non, e grazie all’utilizzo di tecnologie di intelligenza artificiale e machine learning, AUTO1 Group raccoglie infatti migliaia di dati per ogni auto, che risultano fondamentali per comprendere in modo predittivo le esigenze dei clienti e sviluppare nuovi prodotti per offrire soluzioni di business alternative ai player del settore.

 

«Il mercato dell’auto usata in Italia ha ancora potenzialità enormi – afferma Stefano Galluccio, Amministratore Delegato e VP di AUTO1 Group Italia. – In questi 5 anni, AUTO1 Group ha potuto affermarsi come un valido sostegno per i concessionari e i rivenditori nella loro attività quotidiana. La situazione economica attuale nel nostro Paese ha imposto agli italiani una particolare attenzione, soprattutto nel caso di acquisti importanti come quello dell’auto: proprio per questo l’auto usata è diventata un soluzione sempre più apprezzata, purché si tratti di un veicolo periziato e verificato nella sua qualità. Allo stesso tempo, per i concessionari e i rivenditori l’usato è diventato un elemento fondamentale per diversificare i margini di guadagno e assicurarsi migliori performance in un mercato sempre più instabile come quello italiano».

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy