Massimiliano Meneghetti vuole il poker al Città di Bassano

0
Download PDF

Il pilota di casa, reduce da tre successi consecutivi di fronte al pubblico amico, torna alla guida dell’eterna Renault Clio Williams per continuare la striscia positiva.

Bassano del Grappa (VI), 25 Settembre 2019 – Si contano sulle dita di una mano i giorni che separano Massimiliano Meneghetti dall’appuntamento più atteso dell’anno, quello con la gara di casa ovvero il Rally Città di Bassano, pronto a festeggiare la sua edizione numero trentasei.

Un weekend, quello che vedrà protagonista il Mundialito Triveneto, reso ancor più intenso dalla ritrovata validità per l’International Rally Cup, una delle serie più amate a livello nazionale.

Sarà un Bassano molto atteso per il portacolori di La Superba, chiamato a consolidare una tradizione vincente che lo vede sul gradino più alto del podio nelle ultime tre edizioni.

Nel 2016, alla guida di una Renault Clio Super 1600, Meneghetti colse la vittoria di classe e quella tra le due ruote motrici, unita ad una splendida decima piazza nell’assoluta.

Nel 2017, a bordo dell’Opel Adam R2, fece sua la R2B e chiuse quindicesimo nella generale, prima di salire, lo scorso anno, sulla Peugeot 306 Maxi Kit Car e porre il terzo sigillo consecutivo, condito dalla sedicesima piazza assoluta, sempre affiancato da Alessio Angeli.

Per l’edizione 2019, della gara di casa, il bassanese tornerà al volante dell’immortale francesina da rally, la Renault Clio Williams gruppo A, affiancato da Samantha De Colle alle note e supportato, sul lato tecnico, da Top Rally.

Il Bassano è la gara di casa” – racconta Meneghetti – “e non ci si può mai mancare. A parte le ultime tre edizioni, dove abbiamo sempre vinto la classe, ricordo con piacere quella del 2010 quando, su una Renault Clio gruppo A, eravamo arrivati quinti assoluti. Allora ero giovane ed acceleravo. A parte le battute quest’anno torneremo sulla Williams, sull’esemplare della Top Rally. Con loro ho già corso con varie vetture, la Super 1600 e la Peugeot 306 Maxi ad esempio, e sono un top team. Non ho mai usato la loro gruppo A e non vedo l’ora di provarla.”

Otto le prove speciali in programma per il Città di Bassano targato 2019, quattro i tratti cronometrati da ripetere per due passaggi ciascuno.

Pronti, via e di buon mattino ci si darà appuntamento sulla “Cavalletto” (21,22 km), seguita dall’inedita “Colceresa” (14,88 km), prima di trasferirsi verso Semonzo e disputare “Campo Croce” (13,11 km), concludendo la tornata sull’università del rally, la “Valstagna” (12,45 km).

Oltre centoventi i chilometri complessivi di prove speciali che vedranno impegnati i prim’attori dell’International Rally Cup, ai quali si aggiungeranno quelli della Mitropa Rally Cup e tanti piloti locali decisi a trovare un posto al sole nell’appuntamento più caldo di tutto il Triveneto.

Il percorso, come sempre, è molto selettivo” – aggiunge Meneghetti – “ed in linea di massima ripercorre i tratti che hanno reso famoso il Bassano. La prova nuova è davvero molto tosta e varia. La parte in discesa sarà davvero impegnativa. Speriamo che non venga a piovere perchè, con il bagnato, non mi trovo molto a mio agio, rispetto a tanti anni fa. Il nostro obiettivo è quello di essere protagonisti tra le due ruote motrici. Siamo però consapevoli che in R2 ci saranno tanti ossi duri, con un passo più veloce del nostro avendo corso per l’intera stagione.”

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy