“Merende” di soddisfazione per Tiziana Bianco

0
Download PDF

Positivo ritorno sulle prove speciali per la navigatrice astigiana che a fianco di Luca Roggero con la Mitsubishi Lancer EVO X curata dalla Evo Motorsport per i colori della scuderia astigiana Alma Racing, conquista un ottimo 18° posto assoluto, sfiorando il podio di categoria, nelle prove speciali che si snodavano sulle colline pavesiane. Foto Elio Magnano

SANTO STEFANO BELBO (CN), 18 ottobre – Sei prove speciali e 53,34 km di emozioni hanno riempito di adrenalina, domenica 18 ottobre, la giornata di Tiziana Bianco. La navigatrice di Costigliole d’Asti è infatti tornata a dettare le note in un rally dopo un periodo di digiuno durato quasi un anno e mezzo. E lo ha fatto in occasione del 2° Trofeo delle Merende, che si è svolto a Santo Stefano Belbo, con verifiche e Shake Down sabato 17 ottobre e gara nell’arco della domenica.

Confesso di aver provato un po’ di emozione nel risalire su una macchina da corsa; poi in gara è stato tutto fantastico. Era la prima volta che dettavo le note a Luca Roggero, e ci siamo trovati bene fin dall’inizio” commenta la navigatrice astigiana “Inoltre lui guida molto bene ed essere su una Mitsubishi Lancer Evo X è una gran bella cosa. Insomma, è stata una bella gara e ci siamo divertiti parecchio”.

L’equipaggio portacolori della scuderia Alma Racing, astigiana pure lei, ha concluso la gara in 18esima posizione assoluta, quarta di Classe N4, una bella soddisfazione considerando l’elenco partenti stellare, con 25 vetture di Classe R5 le attuali regine dei rally al via. “Siamo partiti con un buon ritmo sin dalla prima speciale, poi nella seconda siamo stati meno aggressivi, perché la Santero 958 ci piaceva meno. Comunque è venuto fuori un buon tempo che ci ha permesso di posizionarci nella 24esima casella della classifica assoluta del rally”. Nel frattempo è iniziata la lotta per il podio di classe, con Stefano Peletto, che aveva al suo fianco la pluricampionessa italiana Anna Andreussi. Il secondo passaggio vede ancora Roggero-Bianco ottenere buoni riscontri cronometrici, migliorando i tempi delle due prove, riuscendo a risalire fino alla ventiduesima posizione assoluta in classifica generale, continuando la lotta sul filo del secondo con Peletto-Andreussi.

Avevo già fatto queste prove, una in questo senso, l’altra al contrario, ma al Moscato si correva a luglio e il fondo stradale era totalmente diverso. Dopo il primo giro con Dario e Micky di Evo Motorsport, che curano la macchina, abbiamo lavorato sull’assetto e ora curva meglio e infatti abbiamo migliorato i tempi” commenta il pilota di Acqui Terme, che si prepara all’assalto delle due ultime prove con massima determinazione. E nel terzo passaggio Luca Roggero e Tiziana Bianco abbassano ulteriormente i tempi della prova, stabilendo i migliori passaggi della giornata nonostante il fondo si sia fatto più sporco. “Abbiamo migliorato ancora” commenta Tiziana Bianco, vedendo il 15° tempo assoluto sull’ultima speciale, nonostante siano rimasti fermi parecchi minuti per sgombrare la strada da una vettura incidentata, facendo raffreddare le gomme. “È stato bellissimo tornare a lottare in speciale per ottenere un risultato in classifica. C’è stato un momento nei mesi scorsi in cui mi sono chiesta se avevo ancora voglia di correre. Questo rally mi ha dato la risposta. Ne ho ancora tantissima voglia. Anzi ricomincerei subito” afferma la navigatrice astigiana scendendo, a malincuore, dal sedile della vettura che è stato suo per un giorno. Sperando che torni a esserlo presto.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.