Meteco Corse. Araldo-Boero a 4” dalla vittoria del “Torino”

0
Download PDF

Il pilota di Santo Stefano Belbo lotta fino all’ultimo con Miele-Mometti ma, si deve accontentare della piazza d’onore davanti ai compagni di Scuderia Sala-Florean e Vedelago-Courthoud. Gabella-Roccati (A6),Ferrando-Fioretti (N3) Alessandro Pettenuzzo-Gonella (R3T), Giordano-Scarzello (R2B) e Schenardi-Pagliero (RS4)regalano alla scuderia grigio rossa sette vittorie di classe

Araldo-Boero (Custom)TORINO – Scende dalla macchina stringendo le tante mani che si complimentano per la bella gara. Jacopo Araldo sorride e ringrazia tutti ma si vede che il risultato non lo soddisfa. “Abbiamo provato in tutti i modi di recuperare gli 8” pagati sulla Coassolo ma non ci siamo riusciti. Bravo Miele”. Araldo è così sempre pacato e signorile. Potrebbe lamentarsi del numero 9 assegnatogli dall’organizzatore, del tempo perso dietro a Marenco sulla Coassaolo ma non lo fa, lo lascia pensare agli altri che gli sono intorno e si gode comunque il bel risultato. Sette secondi posti, un terzo e un quarto sono la fotografia di una gara a cui è solo mancata la ciliegina sulla torta. La Peugeot 207 Super 2000 di Balbosca è stata perfetta e Jacopo Araldo e Lorena Boera l’hanno condotta con grande attenzione dimostrando che i s2000 non hanno nulla da temere dalle più recenti R5. Terzo gradino del podio per i vincitori della passata edizione Andrea Sala e Fulvio Florean all’esordio sulla Ford Fiesta R5. “Dopo un anno e mezzo di stop ho impiegato troppo a capire la vettura e solo nel finale ho trovato il giusto feeling che mi ha permesso di vincere “Lys2”, l’analisi obiettiva del medico di Cirié.

Vedelago-Courthoud (Custom)Quarto, primo di R4 per il carmagnolese Gianfranco Vedelago insieme a Corrado Courthoud su una Mitsubishi R4 che ha dato spettacolo e si è tolto la soddisfazione di ottenere il miglior tempo nell’ultimo tratto cronometrato. Il risultato dei tre equipaggi ha regalato anche la vittoria tra le Scuderie alla Meteco Corse. Tanti  gli equipaggi al via con i colori grigio rossi con ben sette vittorie di classe ottenute da  Gabella-Roccati (A6), Ferrando-Fioretti (N3) Alessandro Pettenuzzo-Gonella (R3T), Giordano-Scarzello (R2B) e Schenardi-Pagliero (RS4).

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.