Meteco Corse: quattro equipaggi al Ciocco e Valle del Serchio  

0
Download PDF

 

Saranno Michele Tassone, Gabriele Cogni, Giorgio Bernardi e Gianluca Rao i portacolori della scuderia torinese nella prima gara del CIR. (Foto di apertura FotoZeta)

Tassone e il foodtruck 7 (Custom)TORINO – Vogliamo rispettare la tradizione che da ormai qualche anno contraddistingue il nostro impegno nel Campionato Italiano. Aiutare piloti giovani a crescere e raggiungere risultati di prestigio a livello nazionale”. Queste il pensiero di Luciano Chiaramello, presidente della Meteco Corse, prima del via della prova d’esordio del Campionato Italiano Rally in programma dal 17 al 20 Marzo al CioccoMichele Tassone, dopo essersi aggiudicato il titolo Italiano Junior si prepara ad una stagione di alto livello con la Peugeot 208 T16 (PA Racing) con al fianco, per la prima volta, la navigatrice veneta Alice De Marco che, nonostante la giovane età, vanta già un palmares importante. La gara toscana vedrà impegnati anche Gabriele Cogni e Giacomo Ciucci. Per il pilota piacentino l’affidabile Peugeot 207 Super 2000 Erreeffe e la possibilità di continuare la serie di risultati positivi ottenuti nel 2015 con la berlinetta francese.

Rao_Targa_Florio_A (Custom)Caccia al titolo Due ruote motrici e Junior de Michelin R2 Rally Cup per il cuneese Giorgio Bernardi che affronta la nuova avventura al volante della Peugeot 208 R2B ma con un nuovo navigatore ed un nuovo preparatore. Al fianco di Bernardi siederà Enrico Ghietti mentre la vettura verrà seguita in gara da Gliese. Ritornano ad indossare la casacca grigio rossa anche Gianluca Rao e Christian Zeppegno (nella foto) cui la scuderia affida le speranze di conquistare il Suzuki Rally Trophy, la fortunata serie monomarca delle compatte Swift Sport 1600. Dopo la vittoria di Tassone nel 2014, la seconda piazza con Vallino nel 2015, la Meteco Corse punta sul giovane torinese per salire nuovamente sul gradino più alto del podio. La vettura giapponese sarà affidata alle sapienti cure di Sportec.

 

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.