Michele Maschera, al Sebino, prepara il 2020

0
Download PDF

Il pilota veneziano, portacolori di GDA Communication, sarà al via dell’appuntamento bergamasco, su Renault Clio Super 1600, con l’occhio puntato alla nuova stagione.

Modena, 02 Ottobre 2019 – La stagione agonistica 2019 volge verso le sue battute finali e, come da tradizione, uno degli appuntamenti più rinomati ed attesi è quello con il Rally del Sebino, in programma per i prossimi 5 e 6 di Ottobre, in provincia di Bergamo.

L’evento, con la splendida cornice del porto turistico di Lovere a far da quartier generale, vedrà protagonista anche GDA Communication, in gara con un unico portabandiera.

Sarà compito di Michele Maschera, affiancato alle note da Stefano Lovisa, difendere i colori della scuderia modenese, in quella che si prospetta essere una trasferta mirata ad una prima presa di contatto con una vettura, la Renault Clio Super 1600, ed un team, PR2 Sport, che potrebbero diventare basi portanti per i programmi del nuovo anno.

Siamo al via del Sebino per la prima volta in assoluto” – racconta Maschera – “ed abbiamo deciso di essere presenti a questo evento perchè viene considerato tra i più belli a livello nazionale. Il parco partenti è sempre di prim’ordine qui ma il nostro obiettivo è un altro. Sarà la giusta occasione per conoscerci, in campo gara, con il team PR2 Sport, con il quale non ho mai corso prima. Stiamo valutando, con largo anticipo, come ci muoveremo per il 2020 e ci piacerebbe gettare delle buone basi, già qui al Sebino, per poi essere pronti nel nuovo anno.”

Seconda uscita stagionale per il pilota veneziano, il quale ha già raccolto quest’anno un podio di classe, sempre alla guida della Renault Clio Super 1600, in occasione del Dolomiti Rally.

Il team è nuovo ma la vettura è la stessa” – aggiunge Maschera – “e devo dire che sulla Clio Super 1600 mi trovo a mio agio. È una vettura che mi piace molto e mi ha sempre regalato delle belle soddisfazioni, anche quest’anno con il terzo posto di classe al Dolomiti Rally.”

Nel più classico del format rally day l’ottava edizione del Rally del Sebino si presenta al portacolori di GDA Communication nella tradizionale formula del due per tre.

L’accoppiata di prove speciali composta da “Rogno” (5,68 km) e “Val di Scalve” (7,00 km) sarà affrontata per tre passaggi in serie, alternata dal riordino al porto turistico di Lovere e dalla service area collocata a Rogno.

Un percorso breve ma che, di anno in anno, si è sempre rivelato molto tecnico e selettivo.

Non avendo mai corso qui non abbiamo una idea concreta di cosa vedremo” – conclude Maschera – “ma da quanto abbiamo potuto analizzare sul web direi che le prove speciali non sono semplici. Vero, sono molto corte a livello di chilometraggio ma non vanno prese alla leggera. La competizione sarà molto serrata ed i distacchi abbastanza ridotti. Chi si giocherà la vittoria dovrà lavorare sui dettagli. Dal canto nostro siamo qui per prendere le misure alla vettura di PR2 Sport, cercando di incrementare il passo da una speciale a quella successiva.”

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy