Michelin Rally Cup: Marco Signor, signore di San Martino

0
Download PDF

Marco Signor, Patrick Bernardi (Ford Fiesta WRC #3, Sama Racing)Colpo di scena nella gara trentina che vede il primo ritiro stagionale di Stefano Albertini; la vittoria va al pilota di Caerano San Marco, che regala così il quinto successo in cinque gare del Campionato Italiano WRC (un en plein) alla Serie promossa dalla Casa francese di pneumatici. Sfortunato Manuel Sossella, che nell’ultima prova perde il podio. I protagonisti della Serie conquistano il primato fra gli Under 25 con Giuseppe Testa, in tutti e 2017_Rally_San_Martino_di_Castrozza_e_Primiero_albertini-fappani_1 (Custom)quattro i Gruppi e undici Classi. Con il risultato di San Martino la corsa al titolo della Michelin Rally Cup si riapre con Signor che passa al comando con un solo punto di vantaggio su Albertini. A Como lo spareggio finale.

SAN MARTINO DI CASTROZZA (TN) – Prima o poi doveva accadere. Stefano Albertini, affiancato da Danilo Fappani sulla Ford Fiesta WRC, si Manuel Sossella, Gabriele Falzone (Ford Fiesta WRC #10, Palladio)è fermato prima del palco arrivi, dopo quattro vittorie consecutive nella Michelin Rally Cup e nel Campionato Italiano WRC. Un semaforo rosso anzitempo che non accadeva dal Rally Mille Miglia 2016 è invece arrivato nella prova speciale di Val Malene, sesta della gara, nella quale l’attento pilota bresciano è stato vittima di una leggera toccata che lo ha costretto ad alzare bandiera bianca. È così passato al comando Marco Signor, con 2017_Rally_San_Martino_di_Castrozza_e_Primiero_testa-bizzocchi_2 (Custom)Patrick Bernardi a dettargli il ritmo sulla Ford Fiesta WRC, sino a quel momento unico in grado di contrastare Albertini, che inseguiva con un ritardo di 13”4 in classifica generale. Fino a quel momento Albertini e Signor avevano fatto gara a sé, rimanendo costantemente al comando della classifica assoluta, dividendosi i successi in prova speciale con tre vittorie per Albertini (Manghen-1 e 2, Gobbera-1), cui Signor aveva risposto vincendo la Cittadina di venerdì sera e il primo passaggio su Val Malene, per completare infine l’opera vincendo la prova finale di Gobbera-2. Il tabellone dei successi in prova speciale, monopolio dei piloti partecipanti alla Michelin Rally Cup, è stato completato dal primato di Manuel Sossella nella Val Malene-2. Il vicentino, seconda forza a una prova dal termine, è stato sfortunatissimo nell’ultima speciale, quando una foratura gli ha fatto perdere oltre quattro minuti, privandolo del podio e facendolo precipitare in una sconfortante decima posizione assoluta.

Ottime le prestazioni dei partecipanti alla Michelin Rally Cup, che si sono presentati in 44 al via con 35 equipaggi al traguardo. Gli alfieri del Challenge promosso dalla Casa di Clermont Ferrand, oltre alla vittoria assoluta, hanno conquistato la vittoria in tutti i quattro Gruppi della gara (Signor in Gruppo A, Efrem Bianco in Gruppo R, Ezio Soppa in Gruppo N e Tommaso Paleari in Gruppo R1 Nazionale), oltre a 11 successi di Classe (Signor WRC, Bianco R5, Matteo Daprà S2000, Soppa N4, Federico Bottoni R3C, Andrea Carella R2B, Paolo Reccagni N3, Paleari R1TN, Roberto Pellé R1B, Matteo Merzari K10 e Michele Mondin in A6) ed anche fra gli Under 25 il vincitore è un protagonista della Michelin Rally Cup: Giuseppe Testa.

Dopo il Rallye San Martino di Castrozza tutto da rifare in classifica assoluta, per rendere la gara finale ancora più incandescente nella Michelin Rally Cup. Il ritiro di Albertini e il contemporaneo successo di Marco Signor spostano al Rally Trofeo ACI Como del 20-21 ottobre l’incoronazione del vincitore della Michelin Rally Cup 2017. Marco Signor è passato al comando con un punto di vantaggio su Albertini, con il bresciano che, per i giochi degli scarti, continua a godere dei favori del pronostico. Paolo Porro, Ford Fiesta WRC, rafforza la sua terza posizione davanti all’Under 25 Giuseppe Testa, Ford Fiesta WRC. Nella classifica assoluta Efrem Bianco, Škoda Fabia R5, quinto di Coppa in Trentino, allunga su Matteo Daprà, Škoda Fabia S2000, che al San Martino di Castrozza è stato avvicinato da Giuseppe Bergantino, Ford Fiesta R5, che ha scavalcato Federico Santini, Punto Abarth S2000. Entra prepotentemente in classifica Emanuele Zecchin, Peugeot 208 R5, che chiude il San Martino di Castrozza al quarto posto fra gli iscritti della Michelin Rally Cup. Dopo cinque gare sono 22 i piloti che hanno raccolto punti nella Coppa.

Sono ben sette i baby piloti che si sono disputati i punti della Michelin Rally Cup nella classifica Under 25. Solito predominio di Giuseppe Testa, il pilota che può contare sulla maggiore esperienza e la vettura più performante. Secondo in Trentino si classifica Francesco Gonzo, Renault Clio RS, che sale al settimo posto in graduatoria di categoria, un risultato che sta indubbiamente stretto al giovane pilota di Borgo Valsugana (TN), che paga pesantemente i ritiri del Mille Miglia e del Rally della Marca. Gabriele Cogni, Suzuki Swift, grazie al terzo posto in Trentino e al contemporaneo stop di Lorenzo Grani, Peugeot 208 R2B, sale sul secondo gradino del podio della Michelin Rally Cup fra i giovanissimi. Michele Mondin, Citroën Saxo, terzo in gara, si conferma al quarto posto davanti a Massimo Cenedese, che viene avvicinato dall’altra Suzuki Swift di Nicolas Parolaro. Sono nove i piloti presenti in questa classifica che ha il suo vincitore fin dal precedente Rally Alpi Orientali in Giuseppe Testa. Fra i protagonisti della Coppa Abarth quinto successo di Federico Santini, Punto S2000, già campione dalla precedente gara, mentre sono sfortunati Nicola Pizzolato (Punto K10) e Alex Pagnan, per la prima volta su una Seicento Abarth, costretti al ritiro al Rallye San Martino di Castrozza. Sono tre gli iscritti alla Michelin Rally Cup in questa categoria.

Tutto da rifare o quasi nella graduatoria riservata alle WRC (otto piloti classificati), con Marco Signor che ha capovolto a suo favore la classifica anche se con un solo punto di vantaggio su Stefano Albertini, che, nonostante la perdita del primato, mantiene ancora i pronostici a suo favore per il gioco degli scarti. Resta ancora matematicamente in gioco Paolo Porro, a patto che né SignorAlbertini si presentino a Como. Situazione improbabile. Quarta piazza per Giuseppe Testa, autore fin qui di una stagione molto produttiva e soddisfacente. Nonostante sia già campione fin dal rally di Cividale del Friuli, Efrem Bianco, Škoda Fabia,  non smette di vincere nel Raggruppamento che ha per protagoniste le vetture di R5/R4/A8 con sette piloti in graduatoria. La piacevole novità arriva da Emanuele Zecchin, Peugeot 208 R5, secondo a San Martino di Castrozza, con Giuseppe Bergantino, Ford Fiesta R5, che distacca Paolo Oriella, Citroën DS3, fermo anzi tempo in Trentino.

Nel Raggruppamento che vede confrontarsi i protagonisti di Classe S2000/N4/K11/RGT (nove in classifica), la vittoria di Matteo Daprà, Škoda Fabia S2000, regala praticamente al pilota di Cles (TN) il successo di categoria anche se rimangono speranze ridotte a un lumicino per Federico Santini, terzo a San Martino di Castrozza, mentre esce dal novero dei papabili Domenico Erbetta, Peugeot 207 S2000, ritirato in Trentino. Sale in quarta posizione Ezio Soppa, Mitsubishi Lancer EVO IX, che scavalca Stefano Liburdi, Peugeot S2000, quarto in gara e quinto in classifica. Primo arrivo stagionale per Paolo Comini, Peugeot S2000, quinto di categoria nella Michelin Rally Cup al San Martino di Castrozza. Paolo Menegatti riscatta il secondo posto del Friuli con una nuova vittoria di Raggruppamento S1600/K10/A7, che annovera dieci piloti in graduatoria. Menegatti, Clio S1600, chiude così i giochi allungando in modo definitivo su Matteo Merzari, Citroën Saxo K10, terzo al traguardo di San Martino di Castrozza, preceduto anche da Vittorio Ceccato, Clio S1600, alla sua prima apparizione stagionale nella Michelin Rally Cup. Ritiro per gli altri due concorrenti di questo raggruppamento, Nicola Pizzolato (Punto K10) e Luigi Alberti (Clio S1600).

La categoria che mette a confronto i concorrenti delle varie Classi R3 (dieci iscritti) si riaccende grazie al successo di Federico Bottoni, che si avvina notevolmente al leader della categoria, Paolo Benvenuti, secondo a San Martino di Castrozza. Terza piazza di gara e di Michelin Rally Cup per Luca Ghegin, matematicamente fuori dai giochi, che ha chiuso davanti alla quarta Renault Clio in gara di Matteo Bearzi, al suo ingresso nella Coppa della Casa di Clermont Ferrand. Con il successo di San Martino di Castrozza nel Raggruppamento R2B/R1Naz/A6/N3, il più numeroso di tutta la Michelin Rally Cup con ben 24 concorrenti a punti, Andrea Carella mette fine ai giochi per il successo finale, favorito anche dai contemporanei ritiri dei suoi due principali inseguitori, Lorenzo Grani e Gianluca Saresera, per un podio tutto formato da Peugeot 208 R2B. Sale in quarta posizione di Raggruppamento Tommaso Paleari con la sua Mini Cooper, che scavalca Michele Mondin, sceso in quinta piazza con la Citroën Saxo A6. Sesta posizione di classifica per Alessandro Boschetti, Clio N3, quarto sulle prove speciali, avvicinato da Williams Zanotto, terzo in Trentino con la sua Peugeot 208 R2B, e da Paolo Reccagni, seconda forza sulle Dolomiti con la Renault Clio RS N3. Vedono il traguardo di San Martino di Castrozza anche Francesco Gonzo, Clio RS, sesto in Trentino e nono nella classifica, che ha preceduto in gara Michele Bigon, Peugeot 208 R2B, salito al 15° posto della classifica di categoria. Ritirati, oltre a Grani e Saresera, anche Ivan Stival, Renault Clio RS N3 e Alex Pagnan, alla sua prima esperienza con la Seicento Abarth.

Chiude la lunghissima graduatoria delle classifiche della Michelin Rally Cup il Raggruppamento che vede le Suzuki Swift di Classe R1B sfidare le Peugeot 106 di Classe N2 ed N1, con ben 14 iscritti. Quarta vittoria in quattro partecipazioni per Nicola Angilletta, Peugeot 106 N2, che indossa così la corona del vincitore finale del Raggruppamento. Il toscano guida davanti a Giorgio Cogni, che mantiene la seconda piazza di classifica, nonostante abbia chiuso l’ultimo rally in quarta posizione preceduto dalla Swift del suo più pericoloso avversario, Corrado Peloso. Secondo a San Martino di Castrozza ha concluso Roberto Pellé, che ha avvicinato Simone Rivia, ritirato, ed ha superato Massimo Cenedese, solo settimo al traguardo. Prendono punti nella gara trentina anche Nicolas Parolaro e Andrea Pollarolo, tutti su Suzuki Swift Sport.

Il sesto appuntamento della Michelin Rally Cup è per venerdì 20 e sabato 21 settembre con il 36° Trofeo ACI Como.

 Tutte le informazioni, le classifiche e regolamenti sono reperibili su www.mcups.it

Download PDF
Condividi