Michelin Rally Cup, partenza all’Alba

0
Download PDF

Con la gara albese prende il via con 27 concorrenti la coppa della Casa di Clermont Ferrand abbinata al Campionato Italiano Rally WRC. In parallelo anche il secondo appuntamento della Michelin Zone Rally Cup con 17 piloti iscritti

ALBA (CN), 29 luglio – Scatta da Alba nel prossimo fine settimana, l’edizione 2020 della Michelin Zone Rally Cup, il Challenge della Casa francese abbinato al Campionato Italiano Rally-WRC, che farà successivamente tappa a San Martino di Castrozza (6 settembre), quindi all’Isola d’Elba (11 ottobre) e al Rally Due Valli di Verona (25 ottobre), per vivere il gran finale al Rally Trofeo ACI Como, il 7-8 ottobre.

Al Rally di Alba 2020 sono iscritti 27 piloti partecipanti alla Michelin Rally Cup, di cui ben nove che prenderanno il via nel Raggruppamento riservato alle vetture di Classe R5, S2000 e N4. Il primo a scendere l’ipotetica pedana di partenza sarà Davide Riccio, affiancato da Silvia Rocchi, che ha testato la sua Hyundai i20 al recente Rally Lana, seguito dall’elvetico Kim Daldini con Davide Rocca, quindi un habitué della Michelin Rally Cup il vicentino Rudy Andriolo con Manuel Menegon che rinnoverà la sfida come negli anni scorsi con Stefano Liburdi-Andrea Colapietro. Nuovo ingresso nella Coppa della Casa di Clermont Ferrand per l’esperto equipaggio piemontese formato da “Bobo” Benazzo e Gianpaolo Francalanci. Tutti questi equipaggi saranno al via con la Škoda Fabia R5. A chiudere la striscia degli equipaggi Michelin in R5 ci sarà il francese Jean Michel De Meyer con Eric Fratti su Citroën DS3 R5. Sempre in questo raggruppamento sarà al via Rinaldo Callegaro con Arianna Faustini, su Peugeot 207 S2000, uno dei protagonisti delle scorse edizioni della Coppa e le due vetture di Classe N4, portate in gara da Luca Roggero affiancato da Gianluca Saglietti (Mitsubishi Lancer EVO IX) e Lorenzo Fabiani con Monica Chiacchiera che hanno preso le misure alla loro Subaru Impreza al recente Rally Lana.

Il Secondo Raggruppamento riunisce le vetture di Classe S1600, R3 e A7, e sarà aperta dall’elvetico Roberto Amstutz affiancato da Gea Daldini su Clio S1600, che dovrà vedersela con la Citroën DS3 R3T dei corsi Thierry e David Agostini e la Clio R3C di Gianluca Quaderno e Lara Zanolo, apparsi particolarmente in palla al recente Rally Lana. A chiudere questo raggruppamento le datate, ma sempre molto competitive Clio Williams A7 dei sardi Giuseppe Mannu-Massimiliano e dei locali Paolo Pastrone e Mara Miretti.

Sono ben dieci i concorrenti nel Terzo Raggruppamento, che mette a confronto le vetture di Classe R2B, N3 e A6. L’elenco iscritti è aperto da i neo arrivati in Michelin Rally Cup, Matteo Giordano-Manuela Siragusa, che vantano una significativa striscia di vittorie di Classe ad Alba, seguiti dall’unica pilotessa Sara Micheletti (navigata da Romano Belfiore), quindi il cuneese Cristiano Fenoglio con Marco Rosso a dettargli le note, i reggiani Simone Giovannelli-Erika Viappiani e gli astigiani Igor Sega-Maria Lusia Sanpietro, tutti su Peugeot 208 R2B cui si opporrà la Citroën C2 R2 di Graziano Nember-Morgan Polonioli, che hanno tolto la ruggine dell’inattività al Lana. Sempre in questo raggruppamento daranno battaglia le Renault Clio RS di Classe N3 di Alain Cittadino-Luca Santi, vincitori di categoria al recente Lana, il velocissimo astigiano Claudio Nebiolo con Martina Morosino sul sedile di destra e il lombardo Davide Todeschini affiancato da Fabio Corradini. Unico pilota al via con una Citroën Saxo di Classe A6 Vincenzo Torchio affiancato da Mauro Carlevero che conterà sull’agilità della sua vettura per aver ragione delle maggiori potenze degli avversari.

Quarto Raggruppamento con tre iscritti, tutti su Peugeot 106 N2 a cominciare da Paolo Iraldi e Marco Amerio che si sono vittoriosamente confrontati a Biella con Mattia Lapertosa e Fabrizo De Marchi con il bassanese Alex Lorenzato, affiancato da Carlo Guadagnin a fare da terzo incomodo.

 

Il Rally di Alba è anche il secondo appuntamento di Zona 1 della Michelin Zone Rally Cup che vede iscritti 17 concorrenti, alcuni dei quali iscritti anche alla Michelin Rally Cup. Il primo a prendere il via sarà l’enologo di Neive Massimo Marasso, con Luca Pieri, veloce e sfortunato a Biella con la sua Škoda Fabia R5, seguito da Davide Riccio-Silvia Rocchi e Massimo Menegaldo-Chiara Lavagno che al Lana hanno preso le misure della loro Škoda Fabia R5 a completare il primo Raggruppamento. Nel Secondo Raggruppamento Gianluca Quaderno e Lara Zanolo con la loro Clio RS dovranno affrontare il liguri Francesco Aragno-Andrea Segir che disporranno di una muscolosa Clio S1600 e Carlo Camere-Stefano De Martini anche loro su una ipervitaminizzata berlinetta francese. Il Terzo Raggruppamento vivrà sul confronto delle Peugeot R2B di Loris Ronzano-Gloria Andreis, Matteo Giordano-Manuela Siragusa e Pierluigi Maurino-Andrea Bruno (questi ultimi stoicamente al traguardo al Biella nonostante una dura toccata iniziale) con la Clio RS di Classe N3 di Alain Cittadino-Luca Santi e Davide Todeschini-Fabio Corradin, e le Citroën Saxo A6 di Vincenzo Torchio-Mauro Carlevero e di “Lello Power”- Simone Bellanzon, cui si aggiunge la Panda Kit A5 di Massimilano Botto-Marisa Martini. Infine nel Quarto Raggruppamento si ripete la sfida Iraldi-Amerio con Lapertosa-De Marchi, con l’aggiunta dei fratelli Claudio e Gabriele Dossi, veloci a Biella, ma rallentati da una toccata.

Al Rally di Alba prenderanno parte 37 equipaggi iscritti alle Coppe Michelin otto dei quali in competizione sia per la Michelin Rally Cup, sia per la Michelin Zone Rally Cup.

Il Rally di Alba 2020 comincerà con lo Shake Down in località San Bartolomeo a Cherasco sabato 1 agosto dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 17.30. La partenza ufficiale del rally verrà data dal centro storico di Cherasco quella stessa sera alle ore 20.00 cui seguirà il riordino notturno in Piazza Cagnasso ad Alba. Il mattino successivo, a partire dalle 7.01, i concorrenti si dirigeranno verso il parco assistenza quindi affrontare per tre volte il trittico di prove speciali di Igliano (km 17,14), Lovera (km 10,96) e Niella-Bossolasco (Km 6,20) inframmezzato da due riordini e altrettanti parchi assistenza ad Alba. L’arrivo è previsto in Piazza Cagnasso di Alba alle ore 18.20 dopo che i concorrenti avranno percorso 392,97 km, 102,90 cronometrati.

 

Download PDF
Condividi

Rispondi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.