Michelin Rally Cup, scala le montagne del San Martino di Castrozza  

0
Download PDF

Secondo appuntamento, con 21 piloti al via, per il Challenge indetto dalla Casa di Clermont Ferrand legato al Campionato Italiano Rally-WRC. Nel fine settimana motori accesi anche per la Michelin Zone Rally Cup, presente al Rally Citta di Pistoia in Toscana, al Rally della Lanterna in Liguria e al Rally Porta del Gargano in Puglia

 

SAN MARTINO DI CASTROZZA (TN), 3 settembre – Sale di quota la Michelin Rally Cup che per il suo secondo atto stagionale va sulle Dolomiti a San Martino di Castrozza con ventuno equipaggi iscritti. A prendere il via per primi saranno i protagonisti del Raggruppamento che riunisce le vetture di Classe R5 e S2000 con Rudy Andriolo, affiancato da Manuel Menegon, vincitore della Michelin Rally Cup ad Alba, che scatterà per primo dalla virtuale pedana di partenza con il numero 16 sulle fiancate della sua Škoda Fabia. A seguire Lorenzo Grani, che avrà sul sedile di destra Chiara Lombardi, che dopo aver lottato nelle scorse stagioni, spesso con successo nelle categorie minori e fra gli Under 25, passa alla Škoda Fabia R5 che usa per la prima volta in carriera. Con il numero 20 Stefano Liburdi-Andrea Colapietra completano il trittico delle Škoda Fabia, dopo aver conquistato nelle Langhe la quarta piazza assoluta fra i protagonisti della Michelin Rally Cup. Peugeot 207 S2000 per Rinaldo Callegaro e Arianna Faustini, che cercheranno di inserirsi fra le più prestazionali R5, come già hanno fatto ad Alba.

 

Il secondo Raggruppamento della Michelin Rally Cup mette a confronto le vetture di Classe R3 e quelle di Classe A7. Il primo equipaggio a solcare le prove sarà formato da Ilario Bondioni alla guida e Sofia D’Ambrosio al quaderno delle note della Clio S1600 che, dopo il successo di Alba dovranno difendersi dagli assalti di un pilota fedelissimo della Michelin Rally Cup, il vicentino Giovanni Cocco, affiancato da Matteo Valerio su Clio S1600, assente nelle Langhe. Prosegue la sua avventura italiana il còrso Thierry Agostini, con il fratello David, che dopo il ritiro di Alba sono al via del San Martino di Castrozza con la loro Citroën DS3 R3T; mentre a San Martino di Castrozza inizia la sua avventura nella Michelin Rally Cup il bresciano Giorgio Comai, che divide la sua Clio S1600 con Chiara Tripiciano. Chiude la striscia dei protagonisti della Coppa il friulano Stefano Paronuzzi al via con una Clio Williams A7 che divide con Stefano Paronuzzi.

 

Affollatissimo come sempre il Terzo Raggruppamento della Michelin Rally Cup con nove equipaggi presenti. Il primo dei quali formato da Graziano Nember-Morgan Polonioli, settimi di categoria ad Alba con la loro Citroën C2 R2 Max che saranno seguiti da Simone Giovannelli-Erika Viappani, quarti nelle Langhe, che vista l’assenza dei primi tre in classifica avranno la possibilità di compiere un significativo balzo in avanti con la loro Peugeot 208 VTI. Dovranno però vedersela con la Clio RS di Classe N3 di Paolo Reccagni-Gilberto Manfredini e la Honda Civic di Cesare Ranier-Thomas Moser di Classe N3 e le Peugeot 106 A6 di Gianluca Micheloni-Roberta Antonelli, Ivan Stival-Roberto Pais de Libera, Nicola e Diego Bennati, la Opel Adam RS Plus di Maurizio Capuzzo-Gabriele Morelli e la Panda Kit A5 di Alessandro Barnaba-Davide Andriollo, tutti all’esordio stagionale nella Michelin Rally Cup.

 

Il quarto e ultimo Raggruppamento della Michelin Rally Cup mette a confronto tre equipaggi a cominciare dalla Renault Clio RS Line, una novità presente sui campi di gara solo da poche settimane, di Enrico Spreafico-Giovanni Frigerio, la Peugeot 106 N2 di Michele Spagnoli-Fabio Menchini e la Citroën Saxo N2 dell’unico Under 25 presente il veneto Alex Lorenzato, navigato da Carlo Guadagnin, unico di Raggruppamento già presente ad Alba.

 

Nel fine settimana si svolgeranno anche tre rally valevoli per la Michelin Zone Rally Cup: il 41° Rally Citta di Pistoia, il 36° Rally della Lanterna a Santo Stefano d’Aveto (GE) e il Rally Porta del Gargano a Foggia.

 

I concorrenti saranno sottoposti a verifiche tecniche nel parco assistenza di San Martino di Castrozza venerdì dalle 9.30 alle 13.30 di venerdì 4 settembre, cui faranno seguito lo Shake Down in località Val di Roda di San Martino dalle ore 11.00 alle 15.30. La gara scatterà sabato 5 settembre da San Martino di Castrozza per affrontare un duplice passaggio sulle classiche prove speciali del Manghen, Val Malene e Gobbera, con un riordino e parco assistenza a mezzogiorno in quel di San Martino di Castrozza e arrivo alle 17.45 all’ombra delle Pale di San Martino dopo aver percorso 319,63 chilometri 81,94 dei quali cronometrati.

 

 

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.