Michelin Zone Rally Cup: Premiati i vincitori, è tempo di bilanci

0
Download PDF

La lunghissima stagione delle gare di Coppa Italia ha avuto il suo epilogo al Trofeo ACI Como, dove sedici piloti qualificati per la finale della Coppa indetta dalla Casa francese, si sono dati battaglia sulle prove speciali; dividendosi, all’arrivo, gli oltre 20.000 € di montepremi a loro dedicati.

MILANO, 27 novembre 2019 – Sono trascorse quattro settimane dalla spettacolare kermesse del 38° Trofeo ACI Como ed è tempo di tracciare un bilancio di una coppa fra le più gettonate dai rallisti italiani: la Michelin Zone Rally Cup.

La serie indetta dalla Casa di Clermont Ferrand e indirizzata in modo particolare ai piloti privati che lottano nelle varie zone di appartenenza, ha distribuito nella finale lariana un montepremi di oltre 20.000 € in aggiunta ai premi in natura quali pneumatici e BimpAir, un sistema di gonfiaggio dei pneumatici. Nel corso della stagione alla Michelin Zone Rally Cup hanno partecipato 81 concorrenti, sparsi per le nove Zone in cui è rallisticamente divisa l’Italia. La Zona-1, quella che comprende il Piemonte e la Valle D’Aosta è stata quella più ricca di partecipanti registrando ben 26 iscrizioni (con la punta massima di 14 partecipanti alla Michelin Zone Rally Cup al Rally Valli Cuneesi) precedendo Zona-2 (Liguria e Lombardia) con 17 iscritti. Molto vivace la lotta di classe, la più numerosa delle quali è risultata la Classe N3 con 29 concorrenti (ben dieci nella sola Zona-2) seguita dalla Classe R2B con 17 e dalla muscolosa R5 con 16.

Alla finale di Como si sono qualificati diciannove piloti, sedici dei quali si sono presentati al via del 38° Trofeo ACI Como. Fra le R5 a prevalere è stato Paolo Della Maggiora, con la sua Škoda Fabia, che non ha avuto avversari in categoria a causa della non partecipazione di Massimo Menegaldo, portandosi così a casa il premio di 5000 € della Michelin Rally Zone Cup. Successo pieno in Classe R2B di Sandro Schenetti con la Peugeot 208 R2B (a lui vanno 2000 €) che ha prevalso sulla Suzuki Swift di Lorenzo Castelli  Villa (1100 €). Grande battaglia in Classe A6 con la Peugeot 106 di Milko Pini (2000 €) che precede la Citroën Saxo di Vincenzo Torchio (1100 €) e Michele Coriglie su Peugeot 106. La grandissima prestazione di Moreno Cambiaghi, che a fine giornata risulterà il più veloce dei partecipanti alla Michelin Rally Zone Cup su Renault Clio N3, viene premiata con un bonus di 4000 €, mentre al suo principale antagonista, Sergio Patetta vanno 2200€. Infine in Classe N2 successo di Paolo Iraldi (Peugeot 106) che ottiene un premio di 2000 € precedendo l’unica donna qualificata per le finali Giulia Serafini che viene premiata con 1100€.

Con il Trofeo ACI Como la prima stagione della Michelin Rally Zone Cup va in archivio, ma ai vertici della Casa francese si è già in pieno fermento per essere a fianco ai clienti sportivi Michelin anche per la stagione 2020.

Informazioni, classifiche e regolamenti sono consultabili sul sito www.mcups.it nella sezione dedicata alla Michelin Rally Zone Cup: https://www.mcups.it/rally-show

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy