Monica Caramellino: si conclude anzitempo la caccia al Tartufo

0
Download PDF

 

Prima uscita di strada, al ventesimo rally in carriera, per la pilotessa di Nole Canavese che fino a quando è rimasta in gara ha dimostrato di saper spremere a fondo la Peugeot 208 R2B della FriulMotor sulle difficili ed insidiose prove speciali della gara astigiana. Un peccato per la canavesana e Camilla Gallese, la sua navigatrice savonese, che si sono divertite moltissimo con un “salto” da brivido nel dosso di Portacomaro. Ed ora si pensa già al prossimo Rally Città di Torino di inizio maggio. Foto Alessio Bert

Caramellino-Gallese_Tartufo_2016_Foto Alessio_Bert_DSC_9834 (Custom)ASTI – “Stai ferma lì. Metto la retro ed usciamo”. La grintosa dichiarazione di Monica Caramellino alla sua navigatrice Camilla Gallese non ha però potuto trovare un riscontro nella realtà, in quanto la Peugeot 208 R2B curata dalla FriulMotor era troppo danneggiata per essere rimessa in strada e soprattutto, con una sospensione strappata, non in condizioni di raggiungere il parco assistenza, dove i meccanici friulani avrebbero tentato il miracolo.

Caramellino-Gallese_Tartufo_2016_Foto Alessio_Bert_DSC_9673 (Custom)“È il mestiere che entra” commenta seraficamente la pilotessa canavesana, senza però fare riferimenti ai big della specialità, noti distruttori di scocche in gioventù, e sottolinea: “Alla ventesima gara, di cui 17 felicemente concluse, è la prima volta che abbandono prima del tempo per un errore di guida. Ma non sono dispiaciuta, se non per il fatto di non aver potuto vedere l’arrivo in Piazza San Secondo ad Asti. Ho tanta adrenalina in corpo che salterei sulla Peugeot 208 e farei tutte le quattro prove speciali che mancano”.

Caramellino-Gallese_Tartufo_2016_Foto Alessio_Bert_DSC_9837 (Custom)Il fine settimana di Monica Caramellino e di Camilla Gallese era iniziato sabato 2 aprile con la realizzazione di un servizio fotografico presso la concessionaria Peugeot Autoleone 2 di Asti, prima di effettuare le verifiche sportive e tecniche del 28° Rally del Tartufo. Domenica mattina, 3 aprile, alle ore 8,25, Monica Caramellino e la sua navigatrice savonese hanno preso il via della gara, dimostrando subito la grinta con cui affrontare il percorso. 32esime assolute su 69 iscritti, terze di Classe R2B (dietro l’esperto Simone Giordano ed il velocissimo Comendulli), con un paio di equipaggi tutti maschili ben alle spalle ed inavvicinabili leader della classifica femminile, Caramellino-Gallese scoprono subito nella umida prova di Portacomaro quelli che sono i loro obiettivi di giornata. Più impegnativa la successiva Celle Enomondo, sicché la pilotessa canavesana chiude la prima tornata di gara in 36esima posizione assoluta, poco lontana dal podio di categoria, e con un vantaggio abissale sull’inseguitrice nella classifica femminile.

Caramellino-Gallese_Tartufo_2016_Foto Alessio_Bert_DSC_9836 (Custom)“Siamo partite subito fortissimo e stiamo andando nel migliore dei modi. Mi sento la Peugeot 208 R2B della FriulMotor cucita addosso, le prove sono molto impegnative e quindi molto divertenti. Che emozione al dosso di Portacomaro sentire la Peugeot staccare le ruote da terra per un gran bel salto” commenta Monica Caramellino al primo parco assistenza, e riparte più determinata che mai per la seconda tornata di prove. Ventinovesima sulla velocissima Maretto, dove si toccano punte velocistiche da capogiro, si esprime ancora nel migliore dei modi nella Portacomaro-2 presentandosi al via della Celle Enomondo-2 in 27esima posizione assoluta. “Ho esagerato, me ne sono subita resa conto mentre la Peugeot 208 R2B sfuggiva al mio controllo. Sono arrivata troppo veloce in una doppia curva destra-sinistra, affrontandola in quarta piena. Quando mi sono accorta che la vettura non ce la faceva a rimanere in strada mi sono ‘attaccata’ al freno a mano, ma non è bastato e la 208 ha saltato il fosso fermandosi su un blocco di cemento, posizione dalla quale non siamo riuscite ad uscire” si rammarica la pilotessa di Nole Canavese. “Sono però soddisfatta di questa prima parte di gara. C’è stata una netta crescita di guida e velocità rispetto alla scorsa stagione. Non ci siamo minimamente spaventate, anche se per me era la prima volta, mentre Camilla, dall’alto della sua esperienza, ne ha viste di tutti i colori. Ora la macchina è ripartita per Udine dove i ragazzi della FriulMotor la rimetteranno in perfetta forma in vista del Rally Città di Torino di inizio maggio. Ed allora sarà una nuova sfida con i miei avversari della Classe R2B e gli iscritti al Trofeo Alpi Occidentali, challenge in cui occupavo la nona posizione assoluta. Non male avere oltre la metà degli avversari maschi dietro in classifica”.

  • Il programma 2016 di Monica Caramellino e Camilla Gallese
  • 2-3 aprile                    Rally Tartufo                  (Asti – Trofeo Alpi Occidentali) – ritirata
  • 7-8 maggio                 Rally Città di Torino      (Torino – Trofeo Alpi Occidentali)
  • 4-5 giugno                  Rally di Alba                  (Coppa Italia)
  • 2-3 Luglio                   Moscato Rally                (Santo Stefano Belbo, Cuneo – Trofeo Alpi Occidentali)
  • 3-4 settembre             Rally Valli Cuneesi         (Dronero, Cuneo – Coppa Italia)
  • 17-18 settembre         Rally Team ‘971             (Chieri, Torino – Trofeo Alpi Occidentali)
Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.