Mopar® al secondo raduno Jeep® e Harley Davidson® a Torino

0
Download PDF

Con un programma ricco di live musicali, test drive off-road ed esposizione di moto, l’evento ospitato dal Mirafiori Motor Village è stata una grande festa di cromature, motori rombanti e tanta solidarietà a favore della Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro Onlus di Candiolo. Protagoniste le showcar Jeep Wrangler “Stealth”, Wrangler Rubicon “Dark Side” e Renegade “Hard Steel” contraddistinte da livree speciali e accessori esclusivi by Mopar.

 

141002_wrangler-moparizedTORINO – Sabato 6 e domenica 7 giugno, presso il Mirafiori Motor Village, il più grande spazio espositivo e commerciale del mondo dedicato all’automobile e di proprietà del Gruppo FCA- si sono dati appuntamento le vetture Jeep e le motociclette Harley-Davidson. Al loro fianco il marchio Mopar, il brand nato negli Stati Uniti nel 1937 e ormai divenuto punto di riferimento globale di servizi, accessori, ricambi originali e customer care per l’intero gruppo FCA.

 

150227_Jeep-Mopar_Showcar-Jeep-Renegade_01L’iniziativa torinese rientra in un progetto di respiro internazionale che vede, per il secondo anno consecutivo, Jeep giocare il ruolo di Main Partner di Harley Davidson nei principali eventi della leggendaria Casa motociclistica americana in Europa, Medio Oriente e Africa. Del resto, Jeep e Harley Davidson condividono un mondo di valori profondi: l’orgoglio di essere alla guida di un’icona, il desiderio di libertà e il forte senso di appartenenza. Sono le stesse peculiarità di Mopar che da sempre è al fianco del marchio Jeep nell’esplorare il mondo della customizzazione realizzando sia accessori esclusivi per equipaggiare i diversi modelli, sia esemplari unici per manifestazioni di grande richiamo. Protagoniste dell’evento torinese le speciali showcar Jeep Wrangler “Stealth”,  Wrangler Rubicon “Dark Side” e Renegade “Hard Steel”. Tutte esposte presso il Mirafiori Motor Village, le due Wrangler hanno aperto la parata di domenica che ha attraversato l’intera città. Contraddistinte da livree speciali e accessori esclusivi by Mopar, le tre showcar ribadiscono la predisposizione delle vetture Jeep a essere personalizzate. Ciò che non cambia è la loro straordinaria capacità di adattarsi a ogni situazione: dai locali di grande tendenza sino al sentiero più distante da qualunque centro abitato.

 

Presso il Mirafiori Motor Village è stato inoltre allestito uno stand Jeep e Mopar dove era possibile acquistare alcuni prodotti della linea di abbigliamento e merchandising specifica per i membri di in JOG (Jeep Owners Group), l’unico club ufficiale dedicato al marchio e già attivo in 17 Paesi europei. Tra l’altro, per l’occasione è stato realizzato un concorso ad hoc che ha visto due partecipanti vincere un bonus, ciascuno del valore di 2.500 euro, per l’acquisto di esclusivi accessori Mopar. Con un programma ricco di eventi musicali live, test drive off-road ed esposizione di moto, il raduno torinese aveva carattere gratuito e permetteva di partecipare anche a proprietari di motociclette di qualsiasi marca e modello. Sabato sera i partecipanti hanno potuto assistere, grazie al maxi-schermo installato nell’area esterna, alla finale tra Juventus e Barcellona giocata a Berlino. Domenica invece si è svolta l’immancabile parata di vetture Jeep e moto Harley-Davidson che ha attraversato la città.  Alle showcar Wrangler Rubicon “Stealth” e Wrangler “Dark Side” è spettato l’onore di aprire la carovana di cromature e motori rombanti.

 

In particolare, la Jeep Wrangler “Stealth” è un prototipo che presenta una preparazione tecnica estrema – adatta per il fuoristrada più impegnativo – ed estetica, in cui nessun dettaglio è tralasciato: dal cofano Performance con prese d’aria, arricchito dalla griglia frontale nera, alla light bar a LED. Inoltre, alcuni elementi specifici rendono la “Stealth” un’inarrestabile esemplare di fuoristrada a sette feritoie: paraurti per l’off road, parafanghi piatti, pedane laterali, kit di rialzo e pneumatici da 37 pollici. Un ulteriore tocco di personalizzazione è dato dalle calotte degli specchi e il tappo del serbatoio con logo Jeep, dalle mezze porte e dai cerchi in lega da 17″. Per la carrozzeria, vernice materica Iron Peltrox dall’effetto ossidato, mentre l’esclusivo interno della Wrangler presenta sedili e componenti rivesti in pelle stile vintage: una configurazione estetica, nata dalla collaborazione tra il brand Jeep, Mopar e il Centro Stile di FCA, che completa la showcar e la rende assolutamente unica.

La seconda vettura customizzata Mopar era la Wrangler “Dark Side” che nasce sulla base della versione Rubicon ed è equipaggiata con il turbodiesel da 2,8 litri con cambio automatico a cinque marce. Questa versione speciale presenta paraurti off road, gancio traino e verricello, cofano performance e scarico cromato, oltre agli interni in pelle specifici. Infine, il pubblico ha potuto ammirare la Jeep Renegade Trailhawk “Hard Steel” che coniuga un look metropolitano con un’attitudine alle avventure estreme: pneumatici maggiorati, assetto rialzato, cofano performance, griglia e calotte specchi nero opaco. L’aspetto “tecnologico” della showcar viene reso esteticamente dalla livrea Brushed Steel, un trattamento della carrozzeria che rinvia ai mondi dell’aviazione e della nautica d’avanguardia. Il tutto esaltato dal contrasto cromatico del nero opaco utilizzato per numerosi elementi quali griglia, barre tetto, calotte degli specchi, cerchi in lega da 16″, fasce paracolpi laterali, prese d’aria del cofano, parafanghi e paraurti. Ulteriore peculiarità della showcar è il trailer agganciato dietro che riprende il design “vitaminizzato” della vettura.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.