MOTODAYS 2019 la festa continua in Fiera Roma

0
Download PDF

La seconda giornata del Salone della Moto va in archivio con un bilancio di pubblico in netta crescita. Centinaia le prove su strada delle novità di gamma. Bagno di folla per Carl Fogarty, e domani arrivano Tony Cairoli e Hubert Auriol.

ROMA, 8 marzo – Bilancio positivo per il secondo giorno di Roma Motodays: con i favori di una splendida giornata di sole, gli appassionati si sono riversati numerosi fra i padiglioni fin dal primo mattino, per scoprire le molteplici attrattive offerte dal Salone capitolino della Moto e dello Scooter: dalle novità di prodotto in esposizione a quelle da provare gratuitamente in un percorso intorno a Fiera Roma, dai convegni sulla sicurezza e sulla mobilità agli spettacoli nelle aree esterne.

A catalizzare l’attenzione del pubblico, il quattro volte iridato nel mondiale Superbike Carl ‘King’ Fogarty, testimonial dell’undicesima edizione di Roma Motodays. Il leggendario pilota britannico oggi è stato protagonista di un interessante incontro sul palco dove ha raccontato le sue imprese nel mondiale Superbike ma anche nel Tourist Trophy, la famigerata corsa stradale all’Isola di Man che lo ha visto trionfare nel 1989 e nel 1990. Carl Fogarty, da autentico appassionato di moto a tutto tondo, si è avventurato a visitare ogni padiglione della Fiera, e si è soffermato in particolare a visitare l’esposizione tematica delle moto d’epoca dedicata alla Honda 750 Four, che quest’anno celebra il cinquantennale: “Honda 750 Four. E nulla fu più come prima” è il nome della mostra, a sottolineare la rivoluzione apportata dalla moto che ha ispirato anche una Special, la Honda Tribute, messa in palio da Roma Motodays tra tutti coloro che acquisteranno quest’anno il biglietto di acquisto.
Carl Fogarty sarà presente anche domani, giornata che vedrà una ricca presenza di campioni, con l’arrivo di Tony Cairoli, di ritorno dalla prima gara del mondiale Motocross, in Patagonia, dove il nove volte campione del mondo di Motocross ha messo a segno la sua prima doppietta. E poi ci sarà presente anche il francese Hubert Auriol, il primo pilota ad aggiudicarsi l’estenuante Dakar sia in moto che in auto – quando si correva ancora in Africa.
Tra i personaggi presenti in fiera, il conduttore radio-tv e pittore Charlie Gnocchi, che è anche nelle vesti di espositore, con i suoi quadri ispirati al mondo della moto. Il suo stand raccoglie i suoi quadri “Moto Moka”, realizzati con i fondi de­­­l caffè. Gnocchi è un “affezionato” del Salone della Moto e dello Scooter di Roma, dove espone da diverse edizioni. “Motodays mi piace molto, la trovo la quintessenza della sostenibilità, del modo di viaggiare romano. C’è un clima popolare e il pubblico è competente. Sono qui con le nuove linee di Moto Moka, tutte a dimensione motociclistica”, ha detto Charlie Gnocchi. “E poi ho dipinto la moto senza ruote, per le buche di Roma”, aggiunge con la sua caratteristica ironia.

A catalizzare l’attenzione del pubblico, il quattro volte iridato nel mondiale Superbike Carl ‘King’ Fogarty, testimonial dell’undicesima edizione di Roma Motodays. Il leggendario pilota britannico oggi è stato protagonista di un interessante incontro sul palco dove ha raccontato le sue imprese nel mondiale Superbike ma anche nel Tourist Trophy, la famigerata corsa stradale all’Isola di Man che lo ha visto trionfare nel 1989 e nel 1990. Carl Fogarty, da autentico appassionato di moto a tutto tondo, si è avventurato a visitare ogni padiglione della Fiera, e si è soffermato in particolare a visitare l’esposizione tematica delle moto d’epoca dedicata alla Honda 750 Four, che quest’anno celebra il cinquantennale: “Honda 750 Four. E nulla fu più come prima” è il nome della mostra, a sottolineare la rivoluzione apportata dalla moto che ha ispirato anche una Special, la Honda Tribute, messa in palio da Roma Motodays tra tutti coloro che acquisteranno quest’anno il biglietto di acquisto.
Carl Fogarty sarà presente anche domani, giornata che vedrà una ricca presenza di campioni, con l’arrivo di Tony Cairoli, di ritorno dalla prima gara del mondiale Motocross, in Patagonia, dove il nove volte campione del mondo di Motocross ha messo a segno la sua prima doppietta. E poi ci sarà presente anche il francese Hubert Auriol, il primo pilota ad aggiudicarsi l’estenuante Dakar sia in moto che in auto – quando si correva ancora in Africa.
TUTTI IN SELLA – Grande successo sul fronte della Riding Experience, la peculiarità di Roma Motodays, che in ogni edizione totalizza migliaia di prove su strada delle novità di gamma portate in Fiera Roma direttamente dalle Case. Con la complicità del meteo favorevole, è stato incessante l’andirivieni dei visitatori che si sono cimentati a testare le moto e gli scooter messi a disposizione per le prove su un percorso intorno al quartiere fieristico.
Quest’anno la Riding vede crescere il numero delle Case partecipanti. Si possono provare, infatti, le novità di gamma di Askoll, BMW, Ducati, Fantic, Harley-Davidson, Honda, Indian, KSR, Moto Guzzi, Moto Morini, Quadro, Royal Enfield, Suzuki e Triumph.
IL CONVEGNO DI FLEET & MOBILITY – Si è svolta oggi presso il centro convegni di Fiera di Roma la settima edizione di “La Capitale Automobile – Moto”, summit dedicato al mondo delle moto e degli scooter, organizzato dal Centro Studi Fleet&Mobility, insieme ad Agos. Gli argomenti dell’edizione 2019 del convegno sono stati l’analisi delle tendenze, le quote e i segmenti del mercato moto, la crescita record che guarda all’obiettivo di 100.000 targhe, il fenomeno vintage, il successo delle medie e delle piccole cilindrate.
Durante il più importante summit delle moto in Italia gli operatori intervenuti hanno espresso, con la tecnica del televoto, le loro previsioni sull’andamento delle vendite di moto e scooter nel 2019.
Per gli scooter più della metà dei votanti prevede vendite in crescita nel 2019, per uno su quattro ci sarà una contrazione dei volumi, mentre uno su cinque stima che le vendite saranno sullo stesso livello del 2018.
Anche per le moto uno su due partecipanti al televoto ha previsto che le vendite nel 2019 cresceranno, il 43% si esprime per performance stabili e solo un votante su 10 stima un mercato in contrazione.
“L’anno appena iniziato non incoraggia previsioni ottimistiche sul fronte dei consumi, però il 2018 si è chiuso con qualche segnale incoraggiante. Le moto accessibili per i neo-patentati A2 hanno, infatti, performato ancora molto bene, registrando un +56%. Questo dato rappresenta un indice molto positivo del fatto che i giovani si stiano avvicinando nuovamente alle due ruote” ha dichiarato Valerio Papale, Head of Automotive di Agos.
Continuerebbe, quindi, secondo quanto emerso dal televoto, il trend positivo del mercato dei motoveicoli, che ha visto nel 2018 un aumento delle vendite di +5,3% rispetto all’anno precedente, con un numero di pezzi immatricolati che hanno sfiorato le 240mila unità.
IL COMMUTING – Sul palco dell’area 2Wheels2Work – dedicata al commuting urbano – la seconda giornata ha preso il via con la finale del contest 2Ride2morrow, dedicato alle università e promosso da Roma Motodays per presentare progetti che possano rendere la mobilità sempre più efficiente, sicura e attenta all’ambiente.
Dall’uso della realtà aumentata sulle strade, proposta dagli studenti del Dipartimento di Ingegneria di Roma Tre, alla giacca airbag studiata per bambini tra i 5 e gli 8 anni, che si adatta alla loro crescita li fa viaggiare in sicurezza. Il suo nome è Airbaby ed è stata presentata oggi da due studenti del Dipartimento di Disegno Industriale dell’Università di Roma La Sapienza, che si sono aggiudicati in questo modo il terzo posto in classifica. Sul secondo gradino del podio il “Casco intelligente” presentato da uno studente di Roma Tre, che unisce Realtà Aumentata, una termocamera e la condivisione di dati tra utenti per mostrare ai motociclisti con il giusto anticipo, direttamente sui loro caschi, buche, sconnessioni stradali e percorsi alternativi tra cui poter scegliere.
Ad aggiudicarsi il primo posto è stato Dario Antoni, studente della facoltà di Ingegneria Meccanica dell’Università Unicusano che, partendo dallo studio dell’effetto che determinate vibrazioni, ha progettato un parabrezza anti-goccia che consente lo scivolamento dell’acqua, contrastando così la ridotta visibilità in caso di pioggia. Per lui una collaborazione professionale in Honda Italia, partner del progetto.
IL MOTOCICLISMO AL FEMMINILE – Nel giorno della Festa della Donna le motocicliste sono entrate in Fiera Roma gratuitamente, e hanno potuto parcheggiare la propria moto all’interno del quartiere fieristico. Inoltre, sul palco di Welcome Bikers per il secondo anno è andato in scena l’incontro dedicato al motociclismo al femminile, dal titolo Le Motocicliste. Ad intervenire sono state alcune delle molte ladies legate in qualche modo a questo mondo, tra cui gruppi come le TheLitas, le Moto Scapigliate e le Babes Great Escape, ma anche singole biker come Yaneth Alvarez, che sulla moto ci viaggia da sola per portare in giro per il mondo un importante messaggio contro la violenza di genere.
MOTO FOR PEACE – Sul palco di Welcome Bikers anche la Onlus Moto for Peace, che nasce dalla passione delle Forze dell’Ordine nel viaggiare in moto e fare solidarietà. Inizialmente ha visto coinvolti i Carabinieri e la Guardia di Finanza, ma alle missioni sono ben accetti tutti coloro che sono in grado di offrire al gruppo un contributo. La missione varia da progetto a progetto. Il viaggio annunciato a Roma Motodays si svolgerà in Sud America attraversando Perù, Argentina e Paraguay fino a Santiago: 13.000 km in 60 giorni.
LA PREPARAZIONE MENTALE NEL MOTOCICLISMO – Nel motociclismo si organizzano spesso corsi di pilotaggio per insegnare la propria tecnica di guida o per farla perfezionare e sempre più si parla di quanto una buona preparazione atletica possa influenzare il rendimento di una gara. Ma non si parla mai di preparazione mentale, che è l’input primario di qualsiasi gesto sportivo. “La nostra mente può essere allenata anche più del nostro fisico, ed è determinante quando si richiede una prestazione sportiva impegnativa come la guida di una moto”, ha spiegato Emiliano Malagoli presidente della Onlus Di.Di.Diversamente Disabili, in collaborazione con la PSCA, la Professional Sport Coaching Association, dal palco di 2W2W di Roma Motodays. Domani, alle 14,20, il pilota toscano tornerà sul palco per anticipare i programmi della stagione 2019, ma anche la sua prossima impresa: disputare la Maratona di New York, pur essendo portatore di protesi ad una gamba. Per consolidare il suo allenamento, domenica 10 marzo parteciperà alla Maratona di Ostia.
AUTOMOTOTV – La TV ufficiale di Roma Motodays 2019 sarà AutomotoTV, che festeggia il suo arrivo sul digitale terrestre con AutomotoTV Lazio, sul canale 126. Gli innamorati delle due e delle quattro ruote della regione potranno assistere alla programmazione di Automototv nazionale mentre, assoluta anteprima per l’intero settore, la quota di  programmazione locale consentirà a tante realtà della Capitale e del Lazio, club, associazioni, team e a tutti gli operatori del settore auto, moto e mobilità di trovare il giusto spazio nel mondo di Automototv, l’unica televisione tematica italiana interamente dedicata ad auto e moto.
Il debutto ufficiale di Automototv Lazio canale 196 avviene in occasione della edizione 2019 di Roma Motodays alla fiera di Roma, dove Automototv Lazio sarà presente con un proprio stand/studio televisivo al padiglione 4.
ROMA CLASSIC MOTORS & RACING – Torna Roma Classic Motors & Racing, alla terza edizione, questa volta insieme a Roma Motodays, con un unico biglietto d’ingresso, dal 7 al 10 marzo. Sono esposte singolari vetture, dei più prestigiosi Club Italiani, in particolare la Scuderia Ferrari Club Roma Centro e la scuderia Ferrari Club Appia Antica, la scuderia Romana la Tartaruga, Abarth Club Roma, BMW Roma Club, Mercedes Benz Club, Alfa Club Roma e Registro Fiat Italiano Torino e tanti altri Club Auto e Moto. Sotto i riflettori anche l’arte del restauro, con alcune importanti aziende specializzate che sono anche portavoce del “Progetto Officine Italia”. Presenti anche officine e ricambisti del settore Classic. Nel Settore Racing portabandiera saranno i Club Ferrari e Abarth, cui faranno da contorno officine specializzate Racing, tra le più importanti del Centro Italia. Novità di quest’anno uno spazio tematico dedicato al fuoristrada, con un circuito off-road a disposizione dei club 4×4 nell’area esterna.
Si inaugura inoltre, il nuovo “Progetto  Officine Italia”  ideato da Massimo Fabrizi, organizzatore di Roma Classic Motors & Racing, e condiviso da Tonino Lamborghini, che ne è promotore nel weekend in Fiera Roma.
Altre novità dell’edizione 2019, le aree Food & Motors, con le trasformazioni Motor-Food della Soc. Elsa Group di Torino, e Arte & Motori con gli artisti stravaganti del Mondo MotorArt. Infine, un riferimento anche alla moda, con il marchio Couture Vintage Italia.
LINEA DIRETTA GRATUITA IN FIERA ROMA –
Fino al 10 marzo sarà attivo un collegamento diretto gratuito tra la Stazione Termini e Fiera Roma per tutti i visitatori di Roma MotoDays, il salone della moto e dello scooter, punto di riferimento per il Centro-Sud Italia.
Si tratta dell’anteprima di un servizio di linea che, grazie alla partnership tra Fiera Roma, SIT Società Italiana Trasporti e Carrani Bus, sarà definitivamente attivo tutti i giorni dal 23 marzo.
Per questa anteprima le corse avranno cadenza oraria con partenza da Termini alle ore 8.30 (Via Einaudi-altezza stalli autobus) e sosta presso l’ingresso Est in Fiera Roma; alle ore 10.30 il servizio ripartirà dall’ingresso Est di Fiera Roma verso il centro della città. L’ultima corsa da Via Einaudi sarà alle ore 15.30, mentre da Fiera Roma alle ore 19.30.
LE ISTITUZIONI – Le istituzioni confermano la loro amicizia verso Roma Motodays. Anche quest’anno saranno presenti – in ordine rigorosamente alfabetico – l’Aeronautica Militare, i Carabinieri, l’Esercito Italiano, la Polizia Penitenziaria, la Polizia dello Stato, la Polizia di Roma Capitale, la Polizia Locale della Città Metropolitana di Roma e i Vigili del Fuoco. Ogni stand ha le peculiarità dell’Arma: dal simulatore di volo per l’Aeronautica, all’attività di rilevamento delle impronte digitali per la Polizia Penitenziaria.
E ANCORA TANTO ALTRO… – Ci sono anche i produttori di accessori e di abbigliamento tecnico, le special, con lo spazio “Rione Officine”, e un ampio spazio dedicato al Vintage con una mostra a tema dedicata alle Honda Four, che quest’anno celebrano il cinquantennale e con la presenza di ASI, l’Automotoclub Storico Italiano, costituito nel 1966 e che oggi riunisce circa 202.000 appassionati di veicoli storici.
Come ogni anno, appuntamento con le evoluzioni dei funambolici stunter e freestyler nelle aree adiacenti ai padiglioni di Fiera Roma.
Grande novità di questa edizione di Roma Motodays, la presenza per la prima volta in Italia del Circus Trial Tour, uno spettacolo Freestyle che conta 5 discipline differenti, 25 eventi per anno e 15 anni di esperienza. 
Il team è presente ai più importanti eventi motociclistici d’Europa, tra cui MotoGP, WorldSBK, Tourist Trophy Isle Of Man, Golden Bowl, 24h di Le Mans.
La struttura viene reinventata per ogni evento grazie alla possibilità di fondere discipline tra cui Freestyle Trial, FMX, BMX e Bike Trial offrendo uno spettacolo unico in tutto il Continente.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy