Movisport sfiora il successo in Casentino: il russo Sergey Gryazin secondo assoluto

0
Download PDF

 Il giovane pilota dell’Est Europa ha riconfermato il suo amore per le strade italiane “rischiando” di far sua una gara che non aveva mai visto. Ottima prestazione anche per Tosi-Del Barba, di nuovo a segno nella categoria.

Reggio Emilia, 9 luglio 2018 – Movisport ha sfiorato il successo pieno al 38. Rally del Casentino, il fine settimana scorso, in provincia di Arezzo, con la seconda posizione dell’equipaggio russo formato dal giovane Sergey Gryazin, in coppia con Fedorov. Ed oltre a questo risultato di prestigio, anche Tosi-Del Barba hanno gratificato il sodalizio con una grande e vittoriosa prestazione. Pur non avendo mai visto prima le strade toscane, alla terza prova dell’IRCup, Gryazyn già dal primo via si è portato ai vertici della classifica con forza, contro avversari di alto livello che certamente conoscevano meglio di lui la gara. Veloce e concreto, pur con diverso tempo perso per una foratura durante la terza prova speciale, Gryazyn ha sempre fatto la classica “voce grossa”, anche siglando il miglior tempo in quattro delle dieci prove speciali in programma, tra le quali l’ultima lunghissima, interminabile di Talla, di oltre trenta chilometri, corsa con l’oscurità.

Una gara molto difficile – ha detto il pilota russo – ma molto, molto bella! L’ultima prova è stata complicata, abbiamo anche avuto una crisi di freni, mi dispiace molto per il ritiro d Rossetti, ma purtroppo le gare sono anche queste”.

Dopo le vittorie del “Lirenas” e del “Taro”, in Casentino, per Gianluca Tosi, è arrivata quella del tris.  Affiancato da Alessandro Del Barba, sulla Renault Clio R3C della Gima Autosport, il driver reggiano portacolori della Movisport non ha tradito le attese, sfoderando il solito smalto e la solita determinazione, compiendo un notevole allungo sugli avversari di categoria.  Sedicesimo assoluto, primo di classe e secondo tra le “due ruote motrici”, sono stati i tasselli di una competizione come al solito disputata ad alto livello, partita con la seconda posizione nella prova spettacolo del venerdì sera e poi proseguita al comando per le restanti nove prove in programma.

Questo fine settimana Zanazio-Barone, su una Ford Fiesta R5, saranno al via del 34. Rally della Lanterna, terza prova della Coppa Italia di prima zona, a Santo Stefano d’Aveto, interessando la Valtrebbia ed una parte della provincia di Piacenza. La partenza, alle ore 14,15 di sabato14 luglio, sarà preceduta dalla consueta sfilata dei concorrenti tra le vie del centro storico di Santo Stefano; poco dopo, alle 15.15, è previsto il via della prima prova speciale, la “Ottone”, che sarà seguita dalla “Montebruno”. I concorrenti faranno poi ritorno a Santo Stefano d’Aveto per il riordino ed il parco assistenza, prima di compiere un altro giro sulle prove speciali. La giornata di domenica 15 luglio si svolgerà interamente nei dintorni di Santo Stefano, con tre passaggi sulla mitica prova speciale del Monte Penna; l’arrivo del primo concorrente è previsto alle 15.50 sul palco sotto al Castello, seguito dai festeggiamenti sul podio posto sulla terrazza del comune.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi