MS Munaretto all’assalto del San Marino

0
Download PDF

Tripletta di peso pronta a scendere in campo sugli sterrati sammarinesi: Marchioro su Skoda Fabia R5 EVO nel CIRT, Vellani debuttante sulla terra con la Skoda Fabia R5 alla ricerca di punti per la Coppa Rally di Zona e Pederzani impegnato nel CIR Junior al volante di una Ford Fiesta R2.

Schio (Vicenza) – 27 agosto 2020. Dall’asfalto del CIR agli sterrati del Campionato Italiano Rally Terra, l’articolata stagione della scledense MS Munaretto prosegue con grande slancio al 48° Rally San Marino.

Torna al volante della Skoda Fabia R5 EVO, con rinnovata grinta, il giovane ed agguerrito Nicolò Marchioro con Marco Marchetti al proprio fianco, deciso a lasciarsi alle spalle la prestazione opaca offerta al “Val Tiberina” per tornare ad occupare le posizioni che contano, ampiamente alla portata del driver padovano.

Una seconda Skoda Fabia R5 è stata minuziosamente preparata per il debutto sullo sterrato di Roberto Vellani il quale, coadiuvato da Silvia Maletti, cercherà di scaricare, sull’articolato e altamente tecnico percorso sammarinese, tutta l’esperienza accumulata negli anni sugli asfalti dello stivale. Il forte pilota reggiano sarà anche a caccia di punti utili per la Coppa Rally di Zona, da sommare a quelli acquisiti al recente Rally di Salsomaggiore Terme.La scuderia schiererà inoltre Riccardo Pederzani, impegnato con Edoardo Brovelli nel secondo appuntamento del CIR Junior, al volante di una Ford Fiesta R2.

La manifestazione, suddivisa in 9 tratti cronometrati per un totale di 66 km, vedrà il proprio inizio nel pomeriggio di venerdì 28 con lo svolgimento delle ricognizioni e dello shakedown. La gara sarà, invece, integralmente disputata il sabato, con l’epilogo in serata su Piazza Bertoldi a Serravalle.

IL WEEKEND DEL “CIOCCO“

Dal versante CIR, della 43° edizione del Rally il Ciocco e Valle del Serchio, grande soddisfazione da parte dell’equipaggio composto da Alessandro Casella e Rosario Siragusano. L’affiatato duo si è reso infatti autore di una prestazione maiuscola, a bordo della Peugeot 208 R2, attraverso la quale, grazie alla seconda posizione conquistata nella categoria riservata alle auto 2WD, consolida la propria presenza nella zona alta della classifica e continua la propria scalata al vertice.

 

Bene anche per Mauro Lenci e Massimiliano Bosi, al via con una Skoda Fabia R5, artefici di un’uscita sugli asfalti toscani conclusa senza intoppi e soprattutto utile ad accrescere il feeling con l’auto.

 

Torna sul podio Andrea Carella, affiancato da Enrico Bracchi, al via nella versione Coppa Rally di Zona con la Skoda Fabia R5 EVO. Il piacentino, impegnato in quella che per lui si configurava come gara-test, si è espresso in una performance di gara costante e misurata che gli ha permesso di imporsi sul finale, senza affanno, sul secondo gradino del podio.

 

Torna a casa con il rammarico Riccardo Pederzani, frenato nella sua “cavalcata” da alcuni problemi alla pinza posteriore della sua Peugeot 207 S2000, condivisa con Edoardo Brovelli, che non gli ha permesso di andare oltre la tredicesima posizione.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.