MS Munaretto tra “Adriatico” e “Bassano”: un nuovo weekend di fuoco

0
Download PDF

Presenza di peso al Rally Città di Bassano con sei equipaggi, tutti in egual modo capaci di far la voce grossa nella rispettiva classe. Doppietta al Rally Adriatico con i fratelli Marchioro per Campionato Italiano Rally Terra e Challenge Raceday Rally Terra. Foto Massimo Bettiol

Schio (Vicenza) – 23 settembre 2020. MS Munaretto prosegue inarrestabile la stagione agonistica e si appresta, questo fine settimana, nei giorni dal 25 al 27, ad affrontare due impegnative e gravose trasferte, con un imponente dispiegamento di uomini e mezzi.

Sei gli equipaggi iscritti tra le fila di quella che per molti è la “gara delle gare”, il “mundialito veneto”, quel Rally Città di Bassano, giunto alla 37° edizione, da sempre evento imperdibile per piloti ed appassionati che ogni anno regala emozioni e stupisce fino all’ultimo chilometro.

 

L’asiaghese Francesco Pozza torna per il terzo anno consecutivo al volante di una Skoda Fabia R5, affiancato da Enrico Zortea, a ricercare una prestazione di alto profilo su un percorso congeniale e che, in passato, gli ha già regalato le soddisfazioni che merita. Skoda Fabia R5 anche per Alessandro Nicoletti e Luca Zanrosso, anche loro habitué del “Bassano” e reduci da due passate edizioni che li hanno visti primeggiare sia in classe S1600 che nella S2000.

Della partita anche Giovanni Toffano e Matteo Gambasin, alla seconda uscita su Peugeot 207 S2000, unici protagonisti della classe riservata alle quattro ruote motrici aspirate ma determinati ad inserirsi tra gli avversari al via con vetture di categoria superiore.

Due Renault Clio S1600 saranno nuovamente predisposte per Fabrizio Giovanella e Massimiliano Macrì, i quali vedranno alle note rispettivamente Andrea Dresti e Giulia Paganoni. Per entrambi, oltre alla carica positiva dovuta al debutto sulle prove-speciali del “mundialito”, l’occasione sarà ghiotta per aggiungere punti alla classifica valida per l’International Rally Cup.

Completa la compagine della squadra Enrico Molo, supportato da Mauro Cumerlato, calato nell’abitacolo di una Peugeot 208 R2. Il veloce pilota scledense sarà impegnato sugli asfalti bassanesi alla conquista delle zone alte della classe, ampiamente a portata di tiro, lasciandosi così alle spalle le passate edizioni risultate alquanto sfortunate.

 

Oltre alla bagarre bassanese, MS Munaretto sarà impegnata sugli sterrati del 27° Rally Adriatico, terzo appuntamento del Campionato Italiano Rally Terra e prima uscita Raceday Rally Terra.

 

Al via, su Skoda Fabia R5 EVO, l’ormai consolidata coppia composta da Nicolò Marchio e Marco Marchetti, fiduciosa di poter incamerare, su un percorso che nelle ultime due edizioni ha permesso loro di salire sul podio dell’assoluta, punti utili alla scalata del CIRT.

 

L’altisonante palcoscenico offerto dalla terra marchigiana sarà anche importante banco di prova per Christian Marchioro il quale, sempre al volante di una Skoda Fabia R5 e affiancato da Silvia Dall’Olmo, venderà cara la pelle facendo pesare la pluriennale esperienza accumulata sugli sterrati dello stivale.

 

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.