Niente Sanremo per Roberto Pellè, sfida rimandata

0
Download PDF

La disastrosa ondata di maltempo che ha purtroppo colpito la riviera ligure ha visto sfortunato protagonista anche il pilota trentino, già pronto a guardare avanti.

Trento, 05 Ottobre 2020 – L’edizione numero sessantasette del Rally di Sanremo sarà purtroppo ricordata per un’inarrestabile ondata di maltempo che ha colpito gran parte del nord ovest della nostra penisola, costringendo gli organizzatori ad alzare bandiera bianca.

Così l’appuntamento valido per il Campionato Italiano Rally e per la Suzuki Rally Cup non è potuto andare in scena nel weekend, obbligando i concorrenti a fare le valige per il rientro.

Amarezza che ha visto protagonista anche Roberto Pellè, iscritto sulla Suzuki Swift 1.0 turbo in versione Racing Start, seguita da A. Bi. Car Racing e condivisa con Giulia Luraschi.

Una delusione sportiva che ha ben presto fatto posto a quella relativa alle popolazioni locali, colpite ancora una volta da un meteo che non vuole saperne di dare una tregua.

Cosa volete che vi dica” – racconta Pellè – “e da noi si è soliti dire che el temp ed i siori i fa quel che i vol lori. La situazione si presentava già tragica da Venerdì sera. Io e Giulia eravamo venuti a conoscenza, tramite i nostri ricognitori ed i tanti amici presenti, che Sabato mattina, alle sette circa, le strade erano impraticabili e che soprattutto le popolazioni dell’entroterra erano state colpite da questa ondata di maltempo, in modo molto grave. Per totale rispetto nei confronti di loro e dando loro il massimo sostegno morale ed affettivo condividiamo in pieno la scelta del prefetto e della direzione gara di annullare il Rally di Sanremo. Avevamo svolto un ottimo lavoro, durante le ricognizioni, e ci sentivamo molto pronti per questa nuova avventura.”

Un annullamento che, nelle speranze del portacolori di Destra 4 Squadra Corse, ci si augura possa tramutarsi in un rinvio, seppur molto difficile dalla scarsità di date disponibili a calendario.

 

Ci tenevamo parecchio a partecipare ad una delle gare più importanti del panorama mondiale” – sottolinea Pellè – “e ci auguriamo che ACI Sport possa trovare una nuova data di collocazione, nel calendario sportivo nazionale, prima del termine di questa stagione. Siamo consapevoli che non sarà per niente facile, visto che siamo già ad Ottobre, ma sognare non costa niente ed aiuta a vivere meglio quindi perchè non farlo? Vedremo cosa succederà.”

 

Una pausa forzata che però non spegne l’entusiasmo del pilota trentino, il quale sta valutando, nella giornata odierna, un possibile e fulmineo cambio di programma, una missione impossibile.

 

Stiamo lavorando per capire se potremo mettere in piedi una operazione quasi impossibile” – conclude Pellè – “e, per scaramanzia, non ne voglio anticipare nulla al momento. Si deciderà il tutto nella giornata odierna quindi vedremo cosa riusciremo, assieme alla nostra scuderia, a combinare. Se non ci riuscissimo direi che, come da calendario, i nostri programmi futuri dovrebbero vederci al via al Rally Due Valli, a fine Ottobre, ed al conclusivo Trofeo ACI Como, di inizio Novembre. Non vediamo l’ora di tornare ad indossare tuta, casco e darci del gas.”

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.