Paolo Andreucci ed Anna Andreussi, Peugeot 208 T16 R5 sono i vincitori della 99^ Targa Florio

0
Download PDF

La giornata conclusiva ha emesso i verdetti definitivi della quarta prova del Campionato Italiano Rally. Il toscano si aggiudica per la nona volta la gara siciliana. Secondo Umberto Scandola, Škoda Fabia S2000. Terzo il parigino Sébastien Chardonnet, Ford Fiesta R5.

 

Paolo Andreucci, Anna Andreussi (Peugeot 208 T16 R5 #1)

Paolo Andreucci, Anna Andreussi (Peugeot 208 T16 R5 #1)

PALERMO – Vittoria di Paolo Andreucci e Anna Andreussi con la Peugeot 208 T16 R5, nella 99^ Targa Florio, gara organizzata dall’Automobile Club di Palermo in stretta collaborazione con l’Automobile Club d’Italia. Seconda piazza per l’equipaggio Škoda Motorsport Italia, Umberto Scandola e Guido d’Amore con la Fabia S2000 a 47’’ di distacco dal pilota della Garfagnana. Ottimo con la sua Ford Fiesta R5 del team Ford Racing, il francese Sébastien Chardonnet navigato dal connazionale Thibault De La Haye, terzi a 1’32.4.

Umberto Scandola, Guido Damore (Skoda Fabia S2000 #2, Car Racing)

Umberto Scandola, Guido Damore (Skoda Fabia S2000 #2, Car Racing)

Per Paolo Andreucci, Anna Andreussi e la Peugeot Italia, il quarto atto del tricolore rally è stata una lunga passerella verso il trionfo siciliano. Il pilota della Peugeot Italia dopo un problema al cambio alla sua Peugeot 208 T16 ha preso ben presto la testa, vincendo nove tratti cronometrati su tredici in programma, per poi mantenerla fino al traguardo e così conquistare la sua nona vittoria della Targa Florio. Per i due titolari del secondo e terzo posto, Scandola e la Fabia Super 2000, e Chardonnet su la Ford Fiesta R5, si è trattato di una gara regolare, conclusa con un risultato che li fa progredire nella classifica tricolore. Quarto assoluto si è piazzato Luca Rossetti in corsa per il titolo tricolore rally Produzione e per il trofeo Renault Clio R3. Il friulano ha letteralmente sbaragliato la concorrenza vincendo tutte le prove e lasciando solo le briciole agli avversari Ferrarotti e Andolfi Jr. Tra le sorprese in positivo di questa gara siciliana, buona la prestazione di Matteo Vintaloro, pilota di Corleone che ha condotto la sua Citroën DS3 R5 al quinto posto assoluto. A conferma di tutte le qualità già viste, bella lotta e tempi di assoluto rilievo anche per i due giovani già selezionati dell’ACI Team Italia in lotta per il Campionato Italiano Rally Junior, Tassone e Testa. Al termine di un lungo alternarsi tra le due Peugeot 208 R2 a spuntarla è stato il cuneense Tassone.

Giandomenico Basso, Lorenzo Granai (Ford Fiesta R5 LDI #3, Movisport)

Giandomenico Basso, Lorenzo Granai (Ford Fiesta R5 LDI #3, Movisport)

Fuori dai giochi il veneto della BRC, Giandomenico Basso che insieme a Lorenzo Granai ha compromesso la possibilità di giocarsi il podio dopo l’uscita di strada nella prova di Campofelice di venerdì, nonostante abbia spesso ottenuto tempi molto vicini a quelli di Andreucci in sei speciali e ne abbia vinte tre. Musi lunghi per i ritiri di Alessandro Perico, che ha toccato con la Peugeot 208 nella PS4, e gli attesi siciliani Marco Runfola, sempre su 208 out con sospensione rotta dopo una toccata nella PS2, e Salvatore “Totò” Riolo costretto alla resa da una toccata con la Škoda Fabia durante la PS5 e poi fermatosi durante il trasferimento iniziale di questa mattina dopo essere rientrato in gara con la formula del Superally. Nel Suzuki Rally Trophy e valido per il Trofeo ACI R1 ottime le prestazioni tra le Swift R1B, di Claudio Vallino, Alessandro Uliana e Claudio Gubertini. Proprio il modenese dopo una lunga lotta ha sconfitto gli altri due partecipanti al trofeo della casa giapponese.

 

Classifica Finale 99^ Targa Florio: 1.Andreucci-Andreussi (Peugeot 208 T16 R5)in 1’36.10.7; 2. Scandola-D’Amore (Škoda Fabia S2000) a 47.0; 3. Chardonnet-De La Haye (Ford Fiesta R5)a 1’32.4; 4.Rossetti-Chiarcossi (Renault Clio R3T) a 6’17.1;5. Vintaloro-Cambria (Citroën DS3 R5)a 7’08.9; 6.Tassone-Michi (Peugeot 208 R2)a 7’40.9; 7. Testa-Inglesi (Peugeot 208 R2)a 7’49.3;8. Ferrarotti-Fenoli (Renault Clio R3T)a 7’59.9; 9.Rossi-Torlasco (Peugeot 208 R2)a 9’55.7;10.Andolfi-Rocca (Renault Clio R3T)a 13’22.8.
Classifica CIR Assoluto:
1.Andreucci 44; 2.Scandola 35;3. Chardonnet 28; 4.Basso 22; Albertini 18; 6.Perico 15; 7. Baccega e Caldani 10; 9.Tassone 7; Ciava 6.
Classifica CIR Produzione:
1. Ferrarotti 49;2.;2. Rossetti e Andolfi 30; 4.Scattolon 25.
Classifica CIR Junior:
1.Tassone 57; 2.Testa 51; 3.Marchioro 28; 4.Rossi 24; 5.Panzani 19;6. Federighi 16. Classifica CIR Costruttori: 1.Peugeot 63;2.Ford 54;3.Škoda 35; Renault 14.
Classifica Costruttori Produzione:
Renault 60.

Paolo Andreucci (Peugeot 208 T16 R5 #1)

Paolo Andreucci (Peugeot 208 T16 R5 #1)

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.