Paolo Menegatti, al Città di Bassano, prepara il 2021

0
Download PDF

Il pilota di Zanè, al via del Mundialito Triveneto dei record, cambia casacca, passando alla Skoda Fabia R5 di P.A. Racing, per preparare al meglio la prossima stagione. Foto Actualfoto/Leonelli

Zanè (VI), 22 Settembre 2020 – Paolo Menegatti affila le armi in vista di una stagione 2021 di rilancio e quale occasione migliore per allenarsi e migliorarsi se non il confronto con la carica dei duecento al Rally Città di Bassano, in programma per Venerdì e Sabato prossimi.

Al via dell’appuntamento valido per l’International Rally Cup il pilota di Zanè si presenterà con un importante cambio di casacca, passando alla P.A. Racing che iscriverà e metterà a sua disposizione una Skoda Fabia R5, con la quale puntare ad essere protagonista nel vicentino.

Dopo essersi immerso in un’esperienza significativa, come quella del Rally di Roma Capitale, Menegatti tornerà a vestire i colori di Jteam, condividendo l’abitacolo con Michele Ferrara.

 

Abbiamo deciso di essere presenti al Città di Bassano” – racconta Menegatti – “perchè ci è sembrato il contesto giusto per continuare il percorso di crescita che abbiamo iniziato a Roma. Avendo cambiato team la vettura non è ancora perfezionata per il mio stile di guida e stiamo provando ad apportare diverse modifiche in ottica 2021, per capire come essere maggiormente competitivi. Ringrazio sin da ora tutto il team P.A. Racing per il lavoro che stiamo svolgendo assieme, con la supervisione dell’onnipresente Jack Battaglia, alias Jteam, una pedina chiave.”

 

Un rapporto di gioie e dolori, quello di Menegatti con il Mundialito Triveneto, fatto di belle prestazioni ma anche condito da cocenti delusioni: a podio nelle edizioni 2016 e 2008 ma spesso bersaglio della dea bendata, come nella passata edizione quando si fermò subito.

 

Onestamente non ho mai avuto un buon feeling con questa gara” – sottolinea Menegatti – “ed a parte qualche podio ho spesso masticato amaro, come nella passata edizione dove ci siamo ritirati, alla prima prova speciale, per problemi meccanici. Nonostante questo vogliamo essere positivi ed essere qui per imparare quanto più possibile sulla Skoda Fabia R5. Avendo al via i protagonisti dell’IRC sarà un ottimo banco di prova per capire il nostro passo durante la gara.”

 

L’edizione 2020 del Città di Bassano compie un leggero balzo all’indietro, riproponendo una frazione serale, articolata sul duplice passaggio sulla “Valstagna” (12,80 km) e con il secondo giro che vedrà gli oltre centotrenta concorrenti del moderno impegnati in notturna.

Le ostilità sportive riprenderanno il giorno seguente, sulle due prove speciali di “San Luca” (14,65 km), l’inedita di quest’annata, e di “Cavalletto” (22,84 km), divenuta ormai un classico.

 

La Valstagna e la Cavalletto un po’ me le ricordo” – conclude Menegatti – “perchè le ho viste durante le ricognizioni dello scorso anno ma la San Luca è del tutto nuova per me. Dicono sia una prova molto difficile e selettiva, con tanti cambi di ritmo. Staremo a vedere. Sicuramente la Skoda, in questo frangente, può fare la differenza ma prima di arrivare a competere con i migliori dobbiamo ancora imparare molto. Ad oggi, loro, sono molto distanti. Grazie a tutti i partners che mi han permesso di esserci, sperando di poterli presto gratificare con i risultati.”

 

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.