Per Ciuffi-Gonella debutto impegnativo nel Mondiale Rally

0
Download PDF

Rally Sweden impegnativo oltre le previsioni per l’equipaggio ACI Team Italia. Gli alfieri  Squadra Corse Angelo Caffi hanno mostrato grinta e determinazione sulla Ford Fiesta R2 e hanno chiuso 12’ nella classifica giovani e 2’ tra gli equipaggi italiani impegnati nel round inaugurale del WRC Junior.

Brescia, 17 febbraio 2020 – Tommaso Ciuffi e Nicolò Gonella al Rally Sweden hanno chiuso al dodicesimo posto di WRC Junior il loro primo appuntamento 2020 a bordo della Ford Fiesta R2 EcoBoost gommata Pirelli e preparata da M-Sport Poland.

L’equipaggio portacolori della Squadra Corse Angelo Caffi e inserito nel programma di ACI Team Italia, la nazionale azzurra di rally voluta e sostenuta dalla Federazione Sportiva ACI Sport, si è destreggiato con la giusta esperienza sulle velocissime prove speciali svedesi, rese ancor più insidiose dalla quasi totale assenza di neve dovuta alle temperature anomale registrate in Svezia in queste settimane. Purtroppo fin dalle prime fasi di gara, Ciuffi ha sofferto di alcune noie al cambio che nella prima tappa lo hanno costretto a guidare con sole tre marce disponibili.

Dopo l’intenso lavoro dei meccanici, la Ford Fiesta R2 EcoBoost ha ripreso la gara nella seconda frazione, sabato 15 febbraio, ma seppure migliore la situazione non si è risolta totalmente e ha costretto il giovane driver fiorentino e l’esperto navigatore piemontese a lasciare altri secondi preziosi in classifica. Al termine della gara, l’equipaggio #55 ha chiuso al dodicesimo posto assoluto, ma già si guarda al prossimo appuntamento in programma, il Rally Italia Sardegna dal 4 al 7 giugno, con tanta voglia di riscatto.

Tommaso Ciuffi: “Non è stato il debutto nel Campionato del Mondo WRC che mi sarei aspettato e mi dispiace molto perché avevo grande determinazione a fare bene. È vero, le noie al cambio ci hanno rallentato e sicuramente hanno tolto concentrazione e ritmo, ma sono sincero e dico che forse avremmo un po faticato ugualmente, mi è mancato il giusto feeling. Cercheremo ora di lavorare al 100%, perché il prossimo round è la gara di casa in Sardegna e ovviamente ci terremo particolarmente a fare del nostro meglio al Rally d’Italia”.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy