Pieno d’iscritti per la Regolarità dei Colli Isolani  

0
Download PDF

Sfiorata la tripla cifra con 99 equipaggi iscritti, 13 dei quali nell’autoraduno che anticiperà la gara di regolarità. Sentita la risposta degli equipaggi con diversi pretendenti alla vittoria nelle due categorie, storiche e moderne. Immagine Videofotomax

Isola Vicentina (VI), 3 luglio 2020  – C’è soddisfazione nello staff del Rally Club Isola Vicentina e soprattutto in Renzo De Tomasi che, dovendo forzatamente rinunciare al Rally Campagnolo e alla Salita del Costo, ha concentrato tutte le energie e quelle dei suoi collaboratori, nell’organizzazione delle gare di regolarità turistica rimaste in calendario dopo il blocco generato dall’emergenza dovuta alla diffusione del Covid-19.

Soddisfazione per la risposta avuta dagli equipaggi che si sono iscritti alla dodicesima edizione delle Regolarità dei Colli Isolani: sono ben ottantasei, ai quali se ne aggiungono altri tredici che prenderanno parte all’Autoraduno dei Castellari, evento non competitivo che precederà la gara di regolarità. Un numero che testimonia la volontà dei praticanti di ritornare alla normalità e premia l’organizzatore che nella ripartenza ci ha creduto.

Novantanove vetture che a partire dalle 11 di domenica mattina, rimetteranno in moto il settore dell’automobilismo nella provincia di Vicenza e nel Veneto. Un numero che quasi va a doppiare quello dello scorso anno, quando la manifestazione si svolse a marzo.

A fare la parte del leone, i sessantratrè equipaggi iscritti con le vetture storiche tra i quali spiccano numerosi pretendenti al successo finale. Ad iniziare dai vincitori 2019 Giacomo Turri e Marco Frascaroli su Fiat 128 che riprenderanno la sfida sui pressostati con Leonardo Fabbri e Sonia Cipriani su Volvo Amazon, Gianluca e Filippo Zago su Volkswagen Golf Gti, Enzo Scapin ed Ivan Morandi su analoga vettura; al gradino più alto del podio punteranno sicuramente anche Andrea ed Anna Giacoppo, Dario Converso con Alessio Corradin e Adriano Pilastro con Elisabetta Russo, tutti su A112 Abarth, ed Alberto Ferrara con Daniela Camporese su Opel Kadett GT/e, stessa vettura che utilizzeranno Luigino Gennaro e Steve Clark.
Tutta da seguire anche la sfida tra le vetture post 1990 a partire dalla Volkswagen Polo di Diego Verza e Boris Santin che se la dovranno vedere con la Peugeot 205 Gti di Fabio Barison e Adriano Paggiarin e la BMW 320 coupè di Jacopo Scoscini ed Edoardo Cipriani.

L’appuntamento per gli equipaggi è per domenica 5 luglio al Bar Happy Days nei pressi del Palasport di Isola Vicentina per la consegna dei numeri di gara; dalle 11 la partenza della prima vettura da Piazza Marconi, che vi farà ritorno a partire dalle 16.35 dopo aver affrontato il percorso di circa 150 chilometri, con diciannove prove di precisione al centesimo di secondo.

 

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.