Piero Longhi sogna l’America e fa centro

0
Download PDF

AUSTIN (Texas, USA), 18 novembre – Era uno degli appuntamenti più attesi di tutta la stagione. Già, perché dieci giorni fa Piero Longhi è volato in Texas per prendere parte alla 24 Ore del COTA. La scuderia Cameron Glickenhaus ha infatti deciso di puntare sulle qualità del pilota piemontese per affrontare la corsa di durata a stelle e  strisce.

Sul tracciato che ospita i round del Motomondiale e della Formula 1, il due volte tricolore rally ha stupito tutti i presenti, tenendo alta la bandiera tricolore in terra statunitense. Al volante della SCG 003C, Piero Longhi ha confermato le sue qualità di pistaiolo, rimanendo costantemente a contatto con i piani alti della classe. Alla fine il pilota novarese e il team Glickenhaus hanno concluso la 24 Ore del COTA con un prezioso quinto posto nella classifica assoluta e terzo di classe.

Archiviata l’avventura americana, tra poche settimane sarà già tempo di tornare nuovamente in pista. Dal 7 al 9 dicembre vedremo infatti il driver piemontese con la Hyundai i20 WRC al via del “Monza Rally Show”, tradizionale kermesse che chiude la stagione agonistica dell’Autodromo brianzolo. Oltre a Longhi confermati al via della gara stelle come Valentino Rossi e Tony Cairoli.

Piero Longhi: “La 24 Ore del COTA è stata un’esperienza davvero incredibile, che rimarrà per sempre impressa nella mia mente. Il tracciato è un qualcosa di veramente unico, che mette i brividi appena entrati in pista. Ringrazio il team Glickenhaus e Matteo Cavedoni per aver creduto nelle mie qualità e non vedo l’ora di riprovare in futuro questa avventura. Adesso non mi resta che pensare al Monza Rally Show, dove sarà una gran bagarre con Rossi e Cairoli”.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy