Pistoia Corse e Federico Gasperetti vincono il Trofeo Renault Clio “IRC”

0
Download PDF

Il pilota pistoiese regala al sodalizio la vittoria nel monomarca della casa francese, conquistando il successo al Rally delle Valli Cuneesi del fine settimana. Soddisfazione anche per Jari Cavaciocchi, compartecipe del successo con Mirco Straffi nella classe N3 del campionato International Rally Cup. Ottimi risultati anche dall’appuntamento del Rally di Reggello. Foto Actualfoto Race&Motion

DRONERO (CN) – È Federico Gasperetti, il vincitore del Trofeo Renault Clio “IRC”. Il pilota pistoiese, portacolori della scuderia Pistoia Corse, si è laureato campione nel monomarca della casa francese a conclusione del Rally delle Valli Cuneesi, appuntamento finale di International Rally Cup. Al volante delle Renault Clio R3 messa a disposizione da Gima Autosport, affiancato alle note da Iacopo Innocenti, Gasperetti ha conquistato il massimo punteggio disponibile per assicurarsi l’obiettivo stagionale, inseguito fin dalla stesura della programmazione sportiva.

Al Rally delle Valli Cuneesi potevamo solo vincere, non avevamo altra scelta – il commento di Gasperetti a fine gara – visto che avevamo subito uno stop già in occasione del Rally del Taro, a causa del contatto con un dispositivo antitaglio, di conseguenza non vi erano altri risultati utili se non quello di vincere. È andato tutto per il meglio, ringrazio la scuderia Pistoia Corse e Gima Autosport per il supporto offerto durante la stagione sportiva. È stata dura, sia per la concorrenza agguerrita che per le condizioni incerte del meteo”.

Un doppio successo, quello di Gasperetti: vittoria nel Trofeo “IRC” e nella classe R3 del campionato, combattuto fino all’ultimo appuntamento disponibile grazie all’elevato tasso qualitativo degli iscritti. Ma il Rally delle Valli Cuneesi è stato “portatore” di ulteriori soddisfazioni per Pistoia Corse, grazie alla vittoria nella classe N3 del campionato International Rally Cup da parte di Jari Cavaciocchi, copilota di riferimento della struttura pistoiese impegnato al fianco del giovane pilota Mirco Straffi. Sul sedile destro della Renault Clio N3, Cavaciocchi si è reso compartecipe di una condotta aggressiva fin dalla prima prova speciale, conquistando – sulla pedana finale – la vittoria finale di classe in campionato.

Una preziosa “top ten” è arrivata anche dall’asfalto del Rally di Reggello, appuntamento di Trofeo Rally Nazionali di Zona in scena nel fine settimana nel valdarno fiorentino. A concludere in sesta posizione assoluta è stato Giuseppe Tricoli, copilota portacolori di scuderia, chiamato ad affiancare Fabio Pinelli su Renault Clio R3 ed autore di una condotta progressiva culminata con la conquista di un risultato di rilievo. Ottimi riscontri anche da parte di Lorenzo e Cosimo Ancillotti, protagonisti nella gara “di casa” grazie al confermato feeling con la Citroen C2, vettura che ha permesso ai fratelli di Firenze di conquistare il successo nella classe A6. Spettacolo anche dalla “datata” ma sempre performate BMW M3 di Brunero Guarducci e Alessio Migliorati, artefici di una condotta più che positiva nei confronti del lotto di “moderne” al via della gara fiorentina. Obiettivo centrato anche per Claudio Sizzi, alla prima collaborazione con Pistoia Corse sul sedile della Mini Cooper S, vettura condivisa con Settimelli nel ruolo di codriver e concretizzata sulla pedana d’arrivo della gara “nazionale”. Sfortunato ritiro, mentre si trovavano al comando della classifica di classe N2, per Andrea Maglioni e Sandro Sanesi, su Peugeot 106. Una variabile negativa, quella occorsa all’alfiere pistoiese, che ha negato quel successo di categoria legittimato nelle prime tre speciali in programma. Amaro ritiro per Maurizio Fondi nell’appuntamento di Coppa Italia Porsche, in scena all’Autodromo del Mugello. Dopo aver centrato il successo di categoria e la terza piazza assoluta nella sessione di gara inaugurale, il pilota aglianese ha dovuto dire addio alla manche conclusiva a causa di un contatto della sua Porsche 997 avvenuto durante l’ultimo giro. Un ritiro che, tuttavia, non gli ha precluso di “allungare” in classifica e consolidare la leadership.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.