“Pomarance” quarto posto per Andrea Volpi

0
Download PDF

Per il pilota di Portoferraio nuova gara di livello, tornando alla guida della Renault Clio S1600, con al fianco Michele Maffoni, nonostante difficoltà di assetto e gomme. Tornata alle gare anche la moglie Paola Fedi, pure lei con una Clio S1600, affiancata da Jessica Fredianelli, prime nella categoria femminile. Foto AmicoRally

Portoferraio, Isola d’Elba (Livorno), 17 novembre 2020 – Andrea Volpi di nuovo a segno, con un’altra “firma” di livello, stavolta al 7° Rally Day di Pomarance, in Valdicecina (Pisa), corso domenica scorsa.

Il pilota di Portoferraio ha finito quarto assoluto tornando alla guida con una vettura a due ruote motrici, la Renault Clio S1600 del Team Top Rally di Verona, sulla quale era affiancato di nuovo dal fido Michele Maffoni.

Non è stata una gara facile, nonostante il risultato di livello, peraltro a pochi secondi dal vincitore assoluto,  Volpi si è dovuto di nuovo adeguare alla guida di una vettura a due ruote motrici, nel primo giro di prove ha sofferto problemi di set-up e gomme, non riuscendo a far scorrere a dovere la millesei francese. Molto meglio la fase centrale e finale dell’impegno, poi, con il miglior tempo assoluto siglato in due prove, segno che il portacolori del Bardahl Rally Team Elba avrebbe potuto lottarsela per la vittoria assoluta solo se avesse avuto moto di svolgere test pre-gara, dato che lo shakedown del sabato era stato annullato.

Alla gara era al via pure la consorte di Volpi, Paola Fedi, una delle “lady driver” più conosciute ed anche redditizie in Italia come risultati, ferma da ben cinque stagioni. L’ultima sua gara fu infatti nel 2015 proprio a Pomarance e da qui è ripartita con lo stimolo giusto andando ad aggiudicarsi la vittoria nella classifica femminile anche le con hna Renault Clio Super 1600, sulla quale era affiancata da Jessica Fredianelli (la copilota che ha affiancato Volpi al Trofeo Maremma). Dopo un avvio cauto Le due lady driver hanno preso ritmo, pur con una leggera “toccata” in una chicane di rallentamento, per poi finire in crescendo, anche con riscontri cronometrici di assoluto rispetto.

 

“Un buon risultatocommenta Volpima non ne sono comunque soddisfatto. Potevamo fare di più. Purtroppo le prime due prove, dove ho dovuto riprendere in mano tutti gli equilibri necessari per guidare una trazione anteriore sono state quelle che ci hanno condizionato la gara. Alla fine è venuto fuori qualcosa di buono in termini cronometrici, cosa che credo abbia indicato che potevamo davvero aspirare a qualcosa di più. Alla fine prendiamo questo quarto posto in una gara che è stato comunque un successo per tutti averla potuta portare a termine viste tutte le difficoltà che sono merse dal momento in cui viviamo. Per questo complimenti all’organizzazione”.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.