Power Car: altra doppietta in arrivo con “Como” e “Maremma”

0
Download PDF

Tutto pronto per un nuovo entusiasmante weekend di gare sul suolo italico con quattro equipaggi, equamente distribuiti tra Trofeo Aci Como e Trofeo Maremma. Foto Bettiol

Schio (Vicenza) – 17 ottobre 2018 – Stefano Liburdi si avvia verso il 37° Trofeo Aci Como, ultimo appuntamento del Campionato Italiano WRC, nuovamente accompagnato sulla Peugeot 207 S2000 da Andrea Colapietro, e chiamato a difendere la terza posizione in classifica costruita con grande costanza lungo tutto l’arco della stagione. A condurre in gara la seconda Peugeot 207 S2000, nella versione “Nazionale” del rally, sarà invece Riccardo Pederzani, vecchia conoscenza del team scledense con cui nella passata stagione aveva intrapreso l’esperienza del CIR Junior, intenzionato ad aggiudicarsi la classe e a conquistare un posto sul podio nell’assoluta.

Grande attesa anche per il 42° Trofeo Maremma e il debutto del toscano Michele Rovatti, il quale, dopo aver vinto tutto quello che c’era da vincere sulla Renault Clio S1600, si lancia nella mischia delle quattro ruote motrici aspirate e sale a bordo della Peugeot 207 S2000, accompagnato come di consueto dalla fedele Valentina Catone. Della partita anche Luca Cecchettini, su Peugeot 208 T16 R5, alla prima uscita stagionale, desideroso di togliersi la ruggine e lanciare l’attacco alla parte alta della classifica.

 

Il Rally Due Valli in pillole. Lo scorso fine settimana il “2Valli” ha decretato il termine del CIR 2018, massima espressione dei rally sul territorio italico. L’ultimo appuntamento del CIR Junior ha lasciato a bocca asciutta Stefano Strabello, bloccato nella sua corsa da un’uscita di strada, nel corso della PS “Cà del Diavolo”, che gli ha impedito di rimettersi in carreggiata e arrivare al palco finale in piazza Brà. Buona la prestazione di papà Paolo Strabello, giunto al traguardo primo di classe e sedicesimo assoluto, considerato che il gentlemen driver veronese era al primo approccio in carriera con la Peugeot 207 S2000. Soddisfatto anche Mauro Mastella, il quale, alla guida della Renault Clio S1600, ha visto terminare il proprio weekend in seconda posizione di classe.

Due i driver presenti nella versione Regionale della manifestazione, Tiziano Panato e Davide Pighi, entrambi al volante della Peugeot 208 T16 R5. Panato, alla seconda uscita con l’R5, ha proseguito il percorso di apprendimento dell’auto, riuscendo a staccare tempi di tutto rispetto e, considerando un paio di sbavature in prova, a concludere comunque in quinta posizione di classe; veloce ma sfortunato anche Pighi, “frenato” da un momentaneo problema sopraggiunto alla vettura nel corso della PS3 che gli ha fatto perdere circa otto minuti, vanificando gli ottimi riscontri cronometrici ottenuti lungo tutto il resto della gara.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy