Presentata stamane la 10^ Ronde di Sperlonga®

0
Download PDF

L’evento, il 15 e 16 dicembre, è nel pieno del periodo delle iscrizioni aperte (chiusura il 7 dicembre) e stamane  è stato presentato alle Autorità ed ai media. Ribadito il ruolo che l’evento, giunto al decimo anno di vita, ha nel promuovere oltre allo sport il territorio pontino, con l’organizzazione che lavoro in sintonia con le istituzioni. Le sfide, quattro passaggi sulla celebre prova speciale della “Magliana”, avvieranno al sabato pomeriggio.

SPERLONGA (Latina), 29 novembre 2018 – E’ stata presentata nella mattina odierna, la 10^ edizione della Ronde di Sperlonga®, in programma per il 15 e 16 dicembre, come al solito una delle ultime competizioni della stagione.

Sarà l’edizione della prima stella, quella appunto dei dieci anni di sport e passione iniziati nel 2009 per questa manifestazione concepita anche per dare immagine al territorio pontino, del quale è ideale ambasciatore nel motorsport. La gara è nel pieno fermento del periodo delle iscrizioni, che si allungherà sino a sabato 7 dicembre e stamane è stata presentata alle Autorità ed ai media con la conferenza stampa convocata alle 10,30 alla Torre Truglia di Sperlonga, a picco sul mare, vero e proprio simbolo di Sperlonga.

 “Sono felicissimo di annunciare proprio in occasione della 10^ edizione, la conferma di un forte interesse e sostegno da parte delle istituzioni – ha detto Leone La Rocca, l’anima dell’evento – inoltre,  il presidente della Federazione  Internazionale dell’Automobile (FIA) Jean Todt sarà vicino alla gara ed ai suoi partecipanti con un messaggio di saluto che invierà tramite video”.

L’annuncio è arrivato nella mattinata alla presenza del sindaco di Sperlonga, Amando Cusani, l’assessore ai lavori pubblici del comune di Itri, Serena Ceccarelli, il presidente della Sperlonga Racing, l’organizzatore, Quirino Rotunno, l’assessore all’ambiente del comune di Sperlonga, Stefano D’Arcangelo, e il comandante della Polizia Municipale di Fondi, dott. Giuseppe Acquaro.

Proprio da quest’ultimo arriva la sorpresa: un impegno non solo per la sicurezza ma soprattutto per il suo ruolo di partecipante alla gara: il comandante, infatti, sarà il “navigatore” di un concorrente che si è iscritto al Rally. Dice: “E’ sempre stata una mia passione e quest’anno, dopo molto tempo a seguire la manifestazione dal punto di vista della sicurezza, sarò parte integrante della gara”.

Grande collaborazione da parte del comune di Itri, territorio nel quale si dipana una buona fetta di gara e che anche quest’anno ospiterà il “riordino” delle auto tra una prova speciale e l’altra. “Per noi è un’ottima opportunità di visibilità  – ha detto l’assessore Ceccarelli – e di promozione del territorio. Credo che manifestazioni di questo genere aiutino molto a stringere sinergie positive tra enti e associazioni per far conoscere meglio il nostro territorio e le nostre tradizioni enogastronomiche.”

Positivo il commento del sindaco di Sperlonga Cusani che, oltre ad elogiare l’organizzazione per la precisione nelle misure di sicurezza e la gestione di tutte le problematiche connesse a tale genere di manifestazioni, ha voluto lanciare un’idea apparentemente provocatoria. “Sogno una strada come quella della “Magliana” a traffico limitato, per essere utilizzata dai turisti, come un’area protetta di un parco naturale, e naturalmente valorizzata da manifestazioni come il Rally di Sperlonga.”

Un augurio speciale ed un in bocca al lupo è arrivato dall’assessore all’ambiente di Sperlonga, Stefano D’Arcangelo, che ha elogiato il lavoro degli organizzatori e di Sperlonga Turismo, nella preparazione del Borgo ad uno scenario di visibilità internazionale.

La gara, una delle poche Ronde rimaste in calendario in Italia, proprio per l’edizione “della prima stella” ha modificato il proprio format, Sperlonga Racing, l’organizzatore, propone infatti l’importante novità di far svolgere la sfida su due giorni, con una “piesse” al sabato e le restanti tre alla domenica. Una scelta operata soprattutto sulla scorta del grande dialogo con chi corre, andando ad accogliere le richieste dei molti che volevano appunto le sfide di questa entusiasmante gara in due giorni, per dare modo anche a chi magari possa avere difficoltà nella prima prova, di ripartire per la seconda parte delle sfide alla domenica.

 

Download PDF
Condividi

Rispondi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy