Project Team in forze al Rally del Gargano

0
Download PDF

Al via della gara pugliese ben nove portacolori della scuderia presieduta da Luigi Bruccoleri, impegnato in prima persona su Volkswagen Polo R5 e in coppia, per l’occasione, con Roberto Longo. In Liguria, invece, altri due alfieri in lizza al Rally della Lanterna

Foggia, 2 settembre 2020 – Sarà uno schieramento di notevole spessore, tanto in qualità quanto nei numeri, quello messo in campo dalla scuderia Project Team nell’ambito del 10° Rally Porta del Gargano, valido per la Coppa ACI Sport 7^ zona (Lazio, Molise, Abruzzo, Campania, Basilicata, Puglia e Calabria) e in scena il prossimo fine settimana nel Foggiano. Il ruolo di ideale capofila di uno spiegamento che conterà ben nove equipaggi, toccherà a Luigi Bruccoleri, presidente del sodalizio, all’esordio con la Volkswagen Polo R5 della Step Five Motorsport e navigato, per la prima volta, da Roberto Longo. Per il pilota agrigentino, al rientro dopo uno stop di otto mesi (la sua ultima fatica risale, infatti, alla Ronde di Sperlonga 2019), si tratterà della seconda esperienza agonistica sui selettivi asfalti della Capitanata, dopo quella vissuta lo scorso anno con la Skoda Fabia R5 e archiviata con la quinta piazza assoluta. «Gareggerò con la vettura utilizzata da Simone Campedelli nel CIRT» – ha precisato Bruccoleri alla vigilia – «Ho deciso, altresì, di mantenere la livrea Easywrite al fine di dare la meritata visibilità ad un progetto giovane, dinamico e innovativo. Sul sedile di destra, invece, avrò Roberto (Longo ndr) al quale mi lega un’amicizia di lunga data ma con cui non ho mai corso. Un più che degno sostituto della mia consueta ‘naviga’ Ilaria Rapisarda, costretta a dare forfait per problemi legati alla sfera familiare. Detto questo, ritengo ci siano tutti i presupposti per far bene tanto a livello personale quanto relativamente all’intera squadra, avversari permettendo ovviamente, visto lo spessore del parco partenti».

 

A proposito di agguerriti alfieri locali, sarà della partita anche Bartolomeo Solitro. L’esperto driver di Vieste, in coppia con Alberto Porzio e nuovamente al volante della Skoda Fabia R5 “targata” Step Five, vorrà rifarsi della delusione subita a Pico, suo malgrado, andando a caccia dei primi punti pesanti in “Coppa”; da registrare, altresì, la presenza degli altri affiatati pugliesi Pietro Azzarone e Massimo Sansone, su Skoda Fabia R5 della RB Motorsport, già inseritisi a ridosso del podio nel 2019. Atteso al debutto “PinoPic”, alias Giuseppe Picciucca, tanto al “Gargano” quanto alla guida della Skoda Fabia R5 messagli a disposizione dalla Step Five. Gara test per il conduttore siciliano che, affiancato dal corregionale Giovanni Barbaro, punterà a macinare chilometri in vista della “sua” Targa Florio. Sempre dalla terra di Trinacria da segnalare il rientrante Davide Ardiri che, alla prima uscita in carriera con la Renault Clio S1600 dell’Erreffe Rally Team e coadiuvato alle note da Max Alduina, proverà a riscattare il ritiro anticipato della passata edizione, avvenuto per problemi meccanici; presente anche l’altro isolano Francesco Tuzzolino che, come da programma 2020, condividerà l’abitacolo della Peugeot 208 curata dal team 7Racing con il ciociaro Alessandro Falasca con l’obiettivo di bissare l’ottimo risultato già conseguito a Pico, ovvero il trionfo in classe R2B (impreziosito dal piazzamento nella top ten) e proseguire, in tal modo, il cammino verso la qualificazione alla “finalissima” di Como. La “formazione”, infine, sarà completata da Sante Raduano e Giorgia Ascalone, su Ford Fiesta Rally4 del team JME, da Leonardo Palumbieri e Riccardo Gravina, su Renault Clio Rs, e dai fratelli Matteo e Pasquale Stilla, su Renault Clio. La competizione, dopo la cerimonia di partenza di sabato 5 settembre, entrerà nel vivo l’indomani con la disputa di sei prove speciali.

 

Analogo weekend ma ben altre latitudini per il 36° Rally della Lanterna, round d’apertura della Coppa ACI Sport 2^ zona (Liguria e Lombardia), articolato su sei frazioni cronometrate. In lizza vi sarà il genovese Davide Craviotto che, col fido Fabrizio Piccinini, tornerà a calcare gli impegnativi tratti “casalinghi” con la Skoda Fabia R5 by Bianchi,  così come già avvenuto positivamente e in maniera del tutto inedita l’anno scorso; allo start, altresì, l’altro ligure Gabriele Lanza (Peugeot 106 Rally seguita dalla Worldmotors) con Francesco Zambelli.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.