Project Team in forze al Rally Valle del Sosio

0
Download PDF

Tra le strade del Palermitano e dell’Agrigentino, quasi una trentina gli equipaggi schierati al via dal sodalizio presieduto da Luigi Bruccoleri. Particolare attenzione rivolta agli alfieri Parisi – Cascio (Skoda Fabia R5), Palazzo – Salemi (Skoda Fabia R5) e Cutrera – Cambria (Hyundai i20 R5). Tra gli obiettivi dichiarati, quello di riconquistare la Coppa di zona riservata alle scuderie

Chiusa Sclafani (Pa), 9 ottobre 2020 – Come da consuetudine, la scuderia Project Team chiamata innanzitutto a consolidare la leadership nella speciale classifica riservata ai sodalizi e bissare così il risultato della passata stagione, onorerà al meglio il 13° Rally Valle del Sosio, in programma il prossimo fine settimana nel Palermitano e in parte nell’Agrigentino, schierando al via nei propri colori ben 25 agguerriti equipaggi, tra auto moderne e storiche. La gara, ultimo appuntamento della Coppa ACI Sport 8^ zona (Sicilia) e decisivo crocevia per guadagnare l’accesso alla “finalissima” di Como, vedrà il rientro di Totò Parisi, già vincitore di sei edizioni e secondo nel 2019. L’idolo locale affronterà le strade “amiche” in coppia con la nipote Eleonora Cascio e a bordo della Skoda Fabia R5 messagli a disposizione dal team D’Ambra, con l’obiettivo di iscrivere nuovamente il proprio nome nell’albo d’oro. Altro favorito della vigilia sarà Arcangelo Palazzo. Il “veterano” della specialità sarà chiamato al debutto con la Skoda Fabia R5 della Msport, in coppia con Marcus Salemi, reduci entrambi dall’ottima quinta piazza assoluta conseguita alla Targa Florio “regionale”. Prima esperienza in “carriera” con una “R5”, precisamente la Hyundai i20 della Bernini Rally, anche per l’altro alfiere corleonese Giovanni Cutrera, navigato dal valido Max Cambria. Aspireranno a piazzamenti di rilievo, altresì, gli affiatati Mauro Cacioppo e Gerlando Montana Lampo, su Mitsubishi Lancer Evo IX N4, e Salvatore Buscemi (Citroen C2 S1600) affiancato da Giuseppe Di Benedetto.

 

Di fronte al proprio pubblico, di certo, vorrà ben figurare Giuseppe Di Giorgio. Il giovane figlio d’arte, infatti, condividerà l’abitacolo della Renault Clio R3 della LB Tecnorally con Giacomo Vercelli, ricomponendo il medesimo binomio già inseritosi magistralmente a ridosso del podio lo scorso anno. Sarà della partita, e non poteva essere altrimenti, anche l’appassionato Francesco Di Giorgio (nonché padre del sopracitato Giuseppe), alla guida del comitato organizzatore. Il sindaco “sprint” di Chiusa Sclafani (cuore pulsante della competizione), tornato a indossare casco e tuta per l’occasione, gareggerà su Peugeot 208 R2 (LB Tecnorally), coadiuvato alle note da Erminia Rizzo, puntando a riscattare il passato ritiro per noie meccaniche; nella stessa competitiva classe, ovvero, la “R2B”, presenti anche Enzo Mistretta (Renault Twingo R2) e Salvatore Principato, proseguendo con Vito Parisi (Renault Clio Williams) e Salvatore Coniglio in lizza nella “A7”. In “A6”, invece, Salvatore Scannella (Peugeot 106 Rally), con Giuseppe Augliera, andrà a caccia di punti pesanti per confermarsi definitivamente ai vertici della categoria e tra gli “under 25” dovendosi confrontare, tra gli altri, con i compagni di squadra Calogero Di Puma (Peugeot 106 Rally) e Salvatore Bellavista. In “A5”, presenti Angelo Ragusa e Antonino Marino, su Peugeot 106 Rally. Da registrare, infine, la rentrée di Alessio Bruccoleri (Peugeot 106 Rally), con Massimo Alduina, e di Peppe Parisi (Citroen Saxo), con Gaspare Beninati, nella “K10”.

 

Tra gli iscritti di un “affollato” Gruppo N, da menzionare Alessandro Di PalermoSalvatore Mulè (Opel Astra), Maurizio ParisiAntonio Miceli (Renault Clio Rs), Toti RusselloFrancesco Bonomo (Peugeot 106 Rally), Rosario CanninoGiuseppe Buscemi (Citroen Saxo), Girolamo BongiovanniFrancesco Chinnici (Peugeot 106 Rally) e Angelo BellavistaMaurizio Bellavista (Citroen Saxo). Il lotto sarà completato tra le “Racing Start” con Giovanni Di GregorioLiborio Riina (Peugeot 106 Rally). Particolare attenzione rivolta, altresì, al 4° Rally Valle del Sosio Historic, atto conclusivo del Trofeo di 4^ zona riservato ai modelli d’antan, che vedrà scendere in campo Francesco Ospedale e Antonio Mancuso, su Opel Kadett Gsi, attuali leader della serie e del 4° Raggruppamento. Nella medesima divisione, impegno anche per Stefano ParisiDamiano Sapia (Lancia Delta Integrale) e per Igor ParisiSalvatore Francaviglia (Fiat Uno Turbo). Nel “Secondo”, infine, attesi il gentleman driver Quintino Gianfilippo e Giuseppe Monteleone, su Alfa Romeo Alfetta Gt. L’evento sportivo, in scena domenica 11 ottobre, sarà articolato su nove prove speciali; saranno 61,74, invece, i chilometri interessati dal cronometro.

 

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.