Rally del Piemonte, Classe K11: Mano-Aivano, a ridosso dei migliori dieci

0
Download PDF

Gara in crescendo per il pilota albese che prese le misure con la nervosa Clio Maxi ottiene tempi di assoluto rilievo. Di Tommaso M. Valinotti. Foto Barbara Garulla e Fulvio Ferraro; Elio Magnano; Danilo Ninotto, Stefano Romeo, Gabriele Valinotti

MONDOVÌ (CN), 20 ottobre – Da sempre protagonista del mondo delle storiche con la 131 Abarth e la Toyota Celica GT-4, Sergio Mano fa il grande salto nel mondo dei rally moderni scegliendo, ovviamente, una vettura molto particolare come la Renault Clio Maxi. E in questa occasione lo fa chiamando al suo fianco un altro storico (di passione) per eccellenza come Flavio Aivano. Anche la seconda gara del pilota albese sulla berlinetta francese avviene su un terreno infido e scivoloso, con pioggia scrosciante a tratti e pure nebbia, come già era avvenuto in estate al Rally Alba. In simili condizioni è difficile capire come guidare la nervosa ed estremamente potente, con coppia altissima Clio iper-vitaminizzata e Mano-Aivano si presentano sulla prima Ciglié con un buon 15° tempo assoluto, peggiorato drasticamente nel secondo passaggio per problemi al cambio. Sul primo giro delle prove di sabato mattina l’equipaggio portacolori della Meteco Corse adotta un atteggiamento cauto per prendere per bene le misure con la Clio, per poi accelerare nei passaggi successivi, specialmente sulla Ceva dove segnano il nono tempo nel passaggio di metà gara e addirittura il sesto tempo assoluto nella prova finale, sino a chiudere 11esimi assoluti. Soddisfatti.

  • Iscritti 1, verificati 1, classificati 1, ritirati 1.
  • Vincitori Prove speciali: 8 Mano-Aivano
  • Leader di classifica: 1-8 Mano-Aivano
Download PDF
Condividi

Rispondi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy