Rally del Piemonte, Classe N1: Il gran duello Turco-Pronestì e Pugliese-Bertagnolli si conclude solo sul podio

0
Download PDF

Solo la speciale nella nebbia di Ceva risolve un appassionante duello, fatto di velocità e anche sportività fra i due equipaggi. Di Tommaso M. Valinotti. Foto Barbara Garulla e Fulvio Ferraro; Elio Magnano; Danilo Ninotto, Stefano Romeo, Gabriele Valinotti

MONDOVÌ (CN), 20 ottobre – “Se non avessero annullato l’ultima prova speciale non sono sicuro che sarei riuscito a vincere”. Le sportivissime parole di Marco Turco, vincitore della Classe N1 affiancato da Arianna Pronestì, riassumono la grande battaglia che l’equipaggio della Peugeot 106 Rallye ha dovuto affrontare nei confronti della vettura gemella di Luca Pugliese-Ester Bertagnolli.

Un duello iniziato fin dalla Cigliè di metà sabato pomeriggio nella quale Turco-Pronestì avevano la meglio per 3”5, mentre Pugliese-Bertagnolli si imponevano sul secondo passaggio andando al riposo notturno in vantaggio con soli 7/10. Un’inezia che faceva presagire una domenica al calor bianco. Turco passava all’attacco sulla Niella di prima mattina e riprendeva il comando, limitando i danni sulla successiva Ceva ridotta a un lago. A metà gara Turco-Pronestì avevano rovesciato la situazione con 7/10 di scarto su Pugliese-Bertagnolli. Un pomeriggio tutto da giocare.

A Niella toccava a Pugliese ribaltare nuovamente la situazione, salendo al comando anche se per solo 1”40 sugli avversari, ma la successiva Ceva diventava la prova decisiva per la classifica. Marco Turco passava all’attacco e segnava addirittura il 36° tempo assoluto nella nebbia, a dimostrazione del grande feeling con la navigatrice e lasciava a 14”4 gli avversari salendo in vetta alla classifica con 13” netti di vantaggio. Buon margine ma non rassicurante. Pugliese attaccava a Niella e recuperava 3”3, poi il congelamento della classifica dava a Turco-Pronestì la 44esima posizione nella classifica assoluta e il successo per 11”8 su Pugliese-Bertagnolli al termine di una caldissima giornata a livello agonistico, anche se il meteo ha offerto pioggia, freddo e nebbia.

Terza piazza di autorevolezza per Osvaldo ed Elisa Borgogno, padre e figlia, terza forza in campo in tutte le prove, salvo i due passaggi su Ceva, che hanno viaggiato di buon passo, ma senza esagerare, precedendo saliti sul podio dei tempi nelle due prove di Ceva, quindi Marco Allamandi e Diego Carena che avevano la meglio sull’equipaggio sanremese formato da Claudio e Giulia Bico, felici di aver condiviso un fine settimana rallistico fra padre e figlia.

  • Iscritti 5, verificati 5, classificati 5, ritirati 5.
  • Vincitori Prove speciali: 4 Turco-Pronestì (1, 3, 6, 8*); 4 Pugliese-Bertagnolli (2, 4, 5, 7)
  • Leader di classifica: 1 Turco-Pronestì; 2 Pugliese-Bertagnolli; 3-4 Turco-Pronestì; 5 Pugliese-Bertagnolli; 6-8 Turco-Pronestì
  • * Tempo imposto
Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy