Rally Valli Cuneesi, Classe A6: Torchio-Bruzzese in volo siderale

0
Download PDF

L’obiettivo dell’equipaggio astigiano era ripetere la splendida prestazione della scorsa edizione centrando vittoria di classe e ventesimo posto assoluto. Obiettivo centrato, anzi migliorato. Di Tommaso M. Valinotti. Foto ActionRace e Marco Ferrero

DRONERO (CN), 28 aprile – Assoluta o classe? Vincenzo Torchio e Stefano Bruzzese non stanno a farsi troppe domande applicando l’unica strategia che conoscono. Tenere giù il chiodo dal primo all’ultimo metro degli 85 chilometri di speciale e poi vedere cosa capita. Irraggiungibili dagli altri equipaggi in classe (otte4ngono il miglior tempo di categoria in tutte le sette prove del rally) con la loro Citroën Saxo, salgono sul podio soddisfatti per aver centrato la vittoria di classe con buon margine e il ventesimo posto assoluto eguagliando il risultato dello scorso anno, risultato molto più difficile da conseguire viste le meteoropatiche condizioni del tempo e l’elenco iscritti impressionante che comprendeva 24 vetture a quattro ruote motrici. Un obiettivo che è diventato ancora più interessante nel post-gara vista la squalifica di un concorrente che ha elevato Torchio-Bruzzese al 19essimo posto assoluto. Un risultato ampiamente legittimato dai passaggi al fulmicotone sulla terribile Montemale sia del mattino (20esimi assoluti) quando la maggior parte degli equipaggi si sono ritrovati in difficoltà per la scelta difficile dei pneumatici; sia di metà giornata (18esimi) quando un acquazzone ha reso impossibile la guida in un tratto di prova lasciando asciutto il resto della speciale, rendendo così errata qualsiasi scelta di gomme e sulla finale della sera (21 esimi) quando stanchezza e calo di tensione potevano giocare brutti scherzi. Alla fine Torchio-Bruzzese hanno chiuso 19esimi assoluti, sesti di Gruppo A (preceduti esclusivamente da vetture Quattro Ruote Motrici), sesti Due Ruote Motrici e primi di classe. Chapeau

Seconda piazza di Classe A6 per Fabio Becuti-Igino Diamanti che affrontano la prima prova di Montemale con problemi di alimentazione che risolvono in Parco Assistenza, ma non riescono a trovare il passo giusto per contrastare il passo di Torchio-Bruzzese. Anzi in un paio di occasioni si sono dovuti difendere dagli assalti Lucio Luigi Ramello-Marco Nari, velocissimi in generale (secondo tempo di classe nei due passaggi a Brondello e nella Valmala finale), ma che incappano in un testacoda nella Montemale del mattino ripetendosi due prove dopo nella salita di Valmala, chiudendo così terzi di categoria. Quarta posizione di categoria per “Lello-Power”-Simone Bellanzon che debbono compiere un sorpasso difficile nell’iniziale Montemale, e poi vivono un bel brivido nella discesa di Valmala di mezzogiorno quando rimangono senza freni. Seguono il giovane Nicolò Perotti con Fabio Airaudo al quaderno delle note, molto agitato in partenza non avendo mai affrontato un rally così lungo, prima di trovare ritmo e passo giusto. Sfortunata la gara dell’esordiente genovese Nicolò Mainetti affiancato dalla conterranea Emanuela Revello che chiudono al rallentatore la Brondello del mattino per poi ritirarsi. Fine del divertimento sulla seconda Brondello per Giampiero Dotta ed Elisa Congera che affrontavano le speciali in tutta serenità.

  • Iscritti 7, verificati 7, classificati 5, ritirati 2.
  • Vincitori Prove speciali: 7 Vincenzo Torchio-Stefano Bruzzese (1, 2, 3, 4, 5, 6, 7)
  • Leader di classifica: 1-7 Vincenzo Torchio-Stefano Bruzzese
  •  
Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy