Rallye des Alpes du Mont Blanc: 114 all’assalto della vetta

0
Download PDF

 

logo alpes (Custom)Novantuno iscritti fra le moderne, dodici rallisti storici e undici protagonisti della gara di regolarità formano il pacchetto iscritti della gara del prossimo fine settimana nella bassa Valle d’Aosta. Un numero che soddisfa gli organizzatori e che promette spettacolo sulle prove speciali visto che a scattare con il numero 1 sarà nientemeno che Elvis Chentre. Che non avrà vita facile, dovendo confrontarsi con Michele Tagliani e Patrick Gagliasso e Elwis Chentre, Fulvio Florean (Hyundai i20 R5 #10, New Drivers Team);il locale Fabrizio Denchasaz in R5, oltre che con Gianfranco Vedelago con la Mitsubishi Lancer. Matteo Musti spicca fra le storiche. Venerdì primo settembre verifiche e Shakedown, mentre sabato 2 settembre via alla gara alle ore 8.01 con le auto storiche a scattare per prime. Arrivo alle ore 18.43 in Via Duca d’Aosta a Verrès.

Rally_Estate_2017_Vedelago_Courthoud_DSCN1196 (Custom) (Custom)VERRÈS (AO) – “Elvis Chentre con il numero 1, Michele Tagliani con il 2, Patrick Gagliasso con il 3, senza dimentica re il locale Fabrizio Denchasaz, e Gianfranco Vedelago che in Valle d’Aosta è sempre andato fortissimo. Insomma, se dovessi puntare su qualcuno non saprei proprio su che numero posare le mie fiches”. In realtà Alessandro Meneghetti, ai vertici dell’Auto Sport Promotion, che organizza il rally, la sua Tartufo_2017_Tagliani (Custom)scommessa l’ha già vinta. “Ci aspettavamo una bella partecipazione a questa gara, specie dagli equipaggi locali, ma fino al momento in cui non arrivano le iscrizioni si è sempre con il panico latente”. Panico virato in sorrisi al vedere un parco iscritti che comprende ben cinque vetture top come le R5 che saranno nelle mani del locale Elvis Chentre, reduce da due successi nelle ultime due gare, affiancato dal corregionale Igor d’Herin Tartufo_2017_Gagliasso_Beltramo(fotoToso) (Large)con la Hyundai i20 con cui ha corso in primavera al Rally di Sanremo. Immediatamente dietro partirà l’esperto pavese Michele Tagliani, affiancato da Enrico Risso, un pilota che ha disputato oltre cento gare ed ha una bella esperienza con la Fiesta R5 che userà in Valle d’Aosta. Škoda Fabia R5, la stessa con cui hanno vinto il Grappolo ad aprile per il torinese Patrick Gagliasso con Enrico Ghietti, che scatterà immediatamente prima di Fabrizio Denchasaz, con Michele Ussin alle note, che ritrova la Citroën DS3 R5 con cui sfiorò il podio al Jolly Rally 2015. Ford Fiesta R5 anche per i locali D’Agostino Giuseppe e D’agostino Simone. Seguiranno tre Peugeot 207 S2000, fra le quali quella dell’equipaggio sardo Roberto Cocco-Sergio Deiana.

È poi la volta delle due Mitsubishi Lancer EVO IX R4 di Gianfranco Vedelago, con l’aostano Corrado Courthod alle note, in cerca di riscatto dopo il ritiro al Rally d’Estate e l’idolo di tutti i valdostani Romildo Rean con Corrado Fosson. Seguono due vetture di Classe N4, poi un quintetto S1600 con prevista sfida fra i pinerolesi Bruno Godino-Massimo Paire che sfideranno Jacopo Araldo-Lorena Boero. La Classe R3C (6 iscritti) è aperta dal driver di Novi Ligure Marco De Pau con Nicole Grosso che avrà immediatamente in scia i locali Roberto Nale-Luca Lattanzi, quindi Fulvio Calvetti e Alessandro Mattioda. Fra questi è inserita la Clio RS R3T del cuneese Michele Tassone, con Luca Santi, un pilota che vanta i galloni da driver ufficiale di Peugeot Italia e vincitore, fra l’altro di un titolo italiano Junior. Roberto Rissone e Tiziana Desole aprono la striscia delle 11 vetture di Classe R2B fra i quali sono da tenere d’occhio il canavesano Andrea Castagna, affiancato da Flavio Garella, che con la stessa Peugeot 208 R2B ha chiuso terzo assoluto al Rally d’Estate e il velocissimo maestro di sci Simone Goldoni con Erik Macori, senza voler dimenticare Stefano Bordet-Elisa Sommariva, decisamente positivi al recente Rally d’Estate. Sette i concorrenti iscritti in Classe A7 con Alessio Beneventi a scendere per primo dalla pedana con la sua Honda Civic, subito seguito da Patrik Rosset e Fabrizio Duclair sul Renault Clio.

In Classe N3 i primi a partire saranno i pinerolesi Silvano e Silvia Bianciotto, che con la loro Clio Williams hanno vinto la Classe N3 al Rally d’Estate. Si confronteranno con altri nove equipaggi fra i quali quello formato dal rientrante vercellese Massimo Formaggio con Nicolo Bottega, e i canavesani Francesco-Noemi Diaco, sfortunati nel recente Rally d’Estate. Due soli equipaggi in K10, tutti su Peugeot 106, ma blasonati come quelli formati da Fabrizio Dinetti-Mirko Pelgantini e Mauro Zappettini-Matteo Angiulli. In A6 partirà per primo fra sette equipaggi Pietro Teppa che con Nicolas Caberlon ha fatto scintille al recente Rally d’Estate. Dietro di loro cambieranno classe Erik Rollandin-Francesco Cuaz, quindi i Fabrizio Minesi-Elena Zeffiretti. Con una Mini di Racing Start scatterà l’unico equipaggio femminile formato da Alessia Fornaca e Sara Farinella, inseguite da tre vetture di categoria R Nazionale e una Rover MG di Racing Start. Marco Giordanino e Renato Meroni aprono le danze delle sei vetture di Classe A5 davanti ai veneti Nicola Gaspari-Matteo Carli e all’aostano Thierry Cheney, che torna fra le moderne con una Panda, affiancato da Annalisa Vercella Marchese. La Classe N2 presenta 14 iscritti con grandi favoriti Fabio Breglia-Daniele Savant, che hanno mancato di un soffio il successo con la loro Citroën Saxo al Rally d’Estate. Chiudono la lista dei partenti una Seicento di Classe A0 (Stefano Banfi-Alice Chioso) e cinque vetture di Classe N1 con i favori del pronostico puntati su Roberto Giachetti e Franca Regis Milano.

Dodici iscritti fra le storiche con il fuoriclasse pavese Matteo Musti, affiancato dalla sorella Claudia, ad aprire le partenze con la sua Porsche 911 davanti alla Delta dei locali Flavio Davisod e Ilaria Maggi. Da seguire le prestazioni di Stefano Marchetto, protagonista con la sua Opel Ascona A di una velocissima gara al Rally d’Estate del mese scorso. Al via anche Daniele Ferron che ritrova l’Opel Kadett dopo alcune gare. Infine scatteranno undici equipaggi che parteciperanno alla gara di regolarità, fra le quali spicca la Porsche 356 di Daniele Richiardone-Marco Montagero, la vettura più vecchia dell’intera manifestazione.

Download PDF
Condividi