Renzo Rampazzo è terzo, con rimpianto, al Dolomiti

0
Download PDF

Il portacolori di Patavium Racing, complice un dritto sulla terza speciale, vede sfumare il bel duello per la vetta della Coppa Rally ACI Sport, incamerando comunque ottimi punti. RallyCiack

Montegrotto Terme (Pd), 11 Giugno 2019 – Un terzo gradino del podio, quello ottenuto al quarto Dolomiti Rally, che lascia parecchio amaro in bocca a Renzo Rampazzo, autore di una gara solida, vissuta sul costante duello con Martinelli per il primato nella Coppa Rally ACI Sport.

Il pilota di Montegrotto Terme si è reso protagonista di una prestazione molto concreta, che gli è valsa la terza posizione di classe R3C ed un buon quindicesimo nella classifica assoluta.

L’appuntamento bellunese, tenutosi nell’Agordino tra Sabato e Domenica scorsi, ha visto il portacolori di Patavium Racing, affiancato da Manuel Menegon, partire a testa bassa.

Sulla prima prova speciale, quella di “Oltach”, il pilota della Renault Clio R3, seguita da Shade Motorsport, firmava la seconda prestazione e precedeva il diretto rivale, nella rincorsa al CRZ, seppur di 1”7.

Sulla successiva “San Tomas”, con Ghegin a prendere il largo, lo scontro diretto andava ancora a favore del patavino, prima che l’unico neo di giornata ne compromettesse l’intera lotta.

Siamo partiti per questo Dolomiti con buone aspettative” – racconta Rampazzo – “ed i fatti ci hanno confortato sulle prime speciali. Chiaramente non puntavamo a stare davanti a Ghegin, consapevoli che aveva un altro passo rispetto a noi, ma avevamo improntato la nostra gara su Martinelli, con il quale ci stiamo giocando la zona di Coppa Rally ACI Sport. Sulle prime due gli siamo stati davanti, seppur di poco, prima che un mio errore rovinasse tutto. Sulla terza abbiamo commesso un dritto, perdendo circa una ventina di secondi e la possibilità di lottare.”

Archiviata la prima tornata di speciali la classifica vedeva Rampazzo scendere al terzo posto, ritardo di 39”7 dalla leadership di Ghegin e di 18”6 da Martinelli.

Deciso a recuperare il divario creato dal proprio errore il patavino segnava il secondo parziale sulla ripetizione di “Oltach”, con un rivitalizzato avversario che, da quel momento in avanti, primeggiava costantemente nello scontro diretto.

Abbiamo spinto a fondo, in apertura del secondo giro” – sottolinea Rampazzo – “e Martinelli ha risposto al nostro attacco, battendoci sulle due successive. Con tre prove speciali al termine ed un ritardo vicino al mezzo minuto abbiamo preferito mantenere la posizione, evitando di rischiare inutilmente perché non vi era più alcun modo per tentare l’aggancio. In questo modo abbiamo comunque contenuto il danno ed al prossimo Valli della Carnia avremo un’altra battaglia con Martinelli, sperando di potercela giocare sul cronometro, senza errori di nessuno.”

Un Rally Valli della Carnia, quello in programma a metà Luglio, che sarà importante crocevia per Rampazzo, sia in chiave Coppa Rally ACI Sport che per il Trofeo Clio R3 Open.

Nel monomarca della casa francese infatti il portacolori della scuderia patavina figura in seconda posizione, in zona quattro, con un ritardo di soli 7,2 punti dal leader provvisorio Paris.

Download PDF
Condividi

Rispondi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy