Ronde Colli del Monferrato e del Moscato, Classe A6: tutti dietro al sidereo Rotella

0
Download PDF

Gara dai due volti con i canavesani che guardano all’assoluta e tutti gli altri a inseguire. Di Tommaso M. Valinotti. Foto Stefano Bertuccioli

CASALE MONFERRATO (AL), – 3 novembre 2019.  Antonio Rotella-Alessandro Rappoldi. Un altro pianeta. Il pilota preparatore di Rivarolo si disinteressa completamente alla Classe A6, che vince con facilità, per puntare a una posizione a ridosso delle R5 e a prevalere fra le Due Ruote Motrici. Alla fine sarà settimo assoluto e terzo di 2RM, ma per tutta la gara l’obiettivo sarà nel mirino dell’equipaggio dei portacolori di Nordovest Racing.

Nella prima prova Rotella-Rappoldi sono quinti assoluti, primi di 2RM, proprio alle spalle delle quattro R5, sfruttando a pieno l’agilità della Peugeot 106 e il funambolismo del pilota sul viscido e insidioso, nonostante un piccolo lungo. Ma tutto rientra nella filosofia di Rotella: “Se vuoi fare risultato qualche rischio devi prenderlo. E noi l’abbiamo preso”.

Nel secondo giro il terreno migliora, Rotella si migliora di 2” ma non basta a fargli tenere la posizione in classifica: “Con il fondo più asciutto le vetture più potenti hanno maggiore facilità a emergere” commenta Rotella quasi sconsolato. Che comunque stacca il decimo tempo ed è nono assoluto. E non rinuncia ad attaccare, perché nonostante il progredire della giornata il fondo si fa scivoloso ed i tempi peggiorano. Rotella è nuovamente decimo assoluto nel terzo passaggio sulla Colli e Castelli, nonostante un nuovo dritto. L’ultima prova vede Rotella-Rappoldi segnare nuovamente il nono tempo, nonostante una guida più accorta “per non buttare via la gara” chiudendo settimi assoluti. E ovviamente primi di Classe A6.

Alle spalle dei due canavesani si classifica Marco Becuti affiancato da Stefano Bosco, che con una gara perfetta, sempre a cavallo dei primi venti dell’assoluta, chiude alle spalle di Rotella con un ritardo di 1’29”5. Terza piazza senza problemi per Mauro Battaglia-Nadia Salvioli, che prendono il loro ritmo fin dall’inizio chiudendo 29esimi assoluti. Chiude la Classe A6 l’equipaggio formato dagli Under Francesco Ganora-Carlotta Gallo alla loro prima gara, che nella seconda prova sperimentano l’emozione del testacoda e il brivido dello spegnimento della Peugeot 106 che per un minuto non vuol saperne di ripartire, e superato i problemi di un alternatore che fa le bizze. Si ferma invece l’altro Ganora, Rinaldo, con a fianco Diego Bonando che compie un dritto nella prima prova e resta fermo a fianco strada.

  • Iscritti 5, verificati 5, classificati 4, ritirati 1.
  • Vincitori Prove speciali: 4 Rotella-Rappoldi (1, 2, 3, 4)
  • Leader di classifica: 1-4 Rotella-Rappoldi

 

Download PDF
Condividi

Rispondi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy