Scuderia Project Team: “attacco” su tre fronti nel weekend agonistico

0
Download PDF

Il sodalizio agrigentino caro al ‘patron’ Luigi Bruccoleri impegnato con ben 7 tra piloti ed equipaggi in Sicilia (nello Slalom Città di Avola), in Umbria (nella leggendaria “Nido dell’Aquila”) ed in Puglia (nel Rally Porta del Gargano). Obiettivo e strategie comuni, al fine di confermarsi ai vertici del motorismo regionale e nazionale. Foto Manuel Manino

AGRIGENTO  – Tanto lavoro, finalizzato al raggiungimento del risultato, ma anche tanta adrenalina per la scuderia Project Team nel weekend agonistico che ci apprestiamo a vivere. Il sodalizio nato all’inizio di questa stagione ad Agrigento si prepara a seguire da vicino ben 7, tra piloti ed equipaggi, protagonisti al via di tre differenti e prestigiose competizioni automobilistiche ospiti sul territorio siciliano, sugli sterrati dell’Umbria e sui promontori della Puglia.

Una sfida dai toni decisamente affascinanti, la scalata al Monte Pennino fino al leggendario Nido dell’Aquila, attende ora, domani e domenica in Umbria, la stessa Project Team e l’equipaggio interamente toscano composto da Daniele Pellegrineschi ed Alessandro Tondini. L’esperto pilota di San Marcello Pistoiese ed il copilota di Pistoia saranno tra i protagonisti del “Nido dell’Aquila 2017”, competizione che si corre sugli sterrati di Nocera Umbra, con validità per il Campionato italiano Rally Terra (quarta prova) e per il Campionato italiano Cross Country Rally (anch’esso alla sua quarta tappa). Pellegrineschi e Tondini, non nuovi ad esperienze nei rally su terra dove hanno quasi sempre raccolto lusinghieri risultati, affronteranno le 6 prove speciali su sterrato (due da ripetersi per tre volte, la ‘Monte Pennino’ e la ‘Lanciano’) potendo contare su una Citroen DS3 R3T (con il numero 26 sulle fiancate), assistita in modo maniacale dall’equipe della Project Team.

Altri due esperti equipaggi d’oltrestretto concorreranno certamente per le posizioni di vertice con i colori della Project Team in occasione del Rally Porta del Gargano, quarta prova della Coppa Italia Rally 2017 quarta zona, anch’esso in programma domani e domenica sul suggestivo promontorio pugliese in provincia di Foggia, tra Manfredonia, Monte Sant’Angelo e Mattinata. Il forte salernitano Gianluca D’Alto, ancora una volta navigato dal fedele copilota di Ceccano (FR) Mirko Liburdi, sarà determinato più che mai a migliorare il secondo posto assoluto colto al Porta del Gargano lo scorso anno. D’Alto e Liburdi avranno a disposizione una vettura di assoluta eccellenza, la potente Ford Fiesta Rs R5 della romana Step Five, con il numero 4 sulle fiancate. Sarà dura battere la concorrenza per l’assoluta delle più prestanti Wrc, ma il duo campano-laziale è pronto alla sfida

Non saranno poi da meno, sebbene con obiettivi di classifica più ristretti alla “top ten” ed alla classifica di gruppo R il leccese (di Cavallino) Alessio De Santis ed il messinese (nativo di Patti) Antonino Marino, questi chiamato per l’occasione ad affiancare il pilota salentino al posto dell’abituale compagna barbara Casciaro. L’equipaggio “griffato” Project Team gareggerà a bordo di una Renault Clio Rs R3C, con il numero 23 di riferimento.

Quattro i piloti confermati nell’elenco iscritti, appena pubblicato, concernente il 10° Slalom Città di Avola, nuova sfida tra i birilli in programma domenica con base nella bella cittadina del Siracusano conosciuta per le sue mandorle e per il suo vino, gara valevole per il Trofeo d’Italia Centro Sud, per la Coppa AciSport Slalom 6a zona e per il Campionato siciliano. A distanza di due settimane dalla bella ma poco fortunata prestazione conseguita nella 60a Salita dei Monti Iblei, Bruno Caruso ci riprova, questa volta sui 2,850 km del sinuoso tracciato avolese. Il pilota di Monterosso Almo (RG) punterà decisamente alla vittoria nella classe E1Italia 2000, al volante della prestante Renault Clio Cup, dopo la piazza d’onore (ad meno di 1” dal vincitore) colta a Chiaramonte Gulfi. A contrastarlo nella medesima classe E1Italia 2000 ci sarà tuttavia il compagno di squadra alla Project Team Enrico Parasiliti. Il veloce “driver” catanese (originario di Motta S. Anastasia) è al rientro dopo alcuni mesi di assenza dalle competizioni ed utilizzerà l’esperienza nello slalom avolese anche per testare nuove soluzioni tecniche adottate sulla sua Renault Clio Williams. Molta attesa, in corso d’opera, per la prestazione del marsalese Salvatore Giacalone, autentico ‘stakanovista’ degli slalom nella stagione in corso, in qualità di neo tesserato per la Project Team, al volante della sua prestante Peugeot 106 Gti 16v. Il pilota del Trapanese, vincitore della Coppa AciSport Slalom 6a zona 2016 tra le Racing Start e attuale campione siciliano Slalom 2016 in carica, sempre nella Racing Start, tenterà l’assalto al primo posto della categoria considerata di avvicinamento allo sport dei motori. Sempre nello Slalom Città di Avola ci si attende infine una prova convincente anche da parte dell’agrigentino (di San Giovanni Gemini) Antonino Cairone, il quale proverà a dire la sua nella classe N2000 della sezione Attività di base, al volante di una Renault 5 Gt Turbo.

Download PDF
Condividi