Settanta incantevoli storiche per la Pontedecimo-Giovi

0
Download PDF

Vince il genovese Arturo Bottaro su Porsche 356.

2015_NAC2160 (Custom)GENOVA – Arturo Bottaro si è aggiudicato la 17° rievocazione storica della Pontedecimo-Giovi, gara di regolarità ASI organizzata dal Veteran Car Club Ligure vissuta e apprezzata sulle strade dell’entroterra genovese. La spumeggiante manifestazione motoristica è iniziata sabato mattina 26 settembre con l’arrivo presso la Marina Aeroporto di Genova di tutte le vetture per espletare la formalità delle verifiche e degli accrediti.

2015_NAC2100 (Custom)Nel pomeriggio le auto storiche si sono fatte ammirare lungo la sempre spettacolare strada Aurelia fino a giungere a Portofino dove i partecipanti si sono intrattenuti per la cena. La competizione di regolarità, come da tradizione, è entrata nel vivo domenica mattina con le auto storiche pronte a sfidarsi sul filo dei centesimi di secondo. Alla partenza da Pontedecimo si sono presentate settanta auto storiche provenienti da tutta Italia. Alle 8.30 si sono allineate in località Ponterosso e alle 9.31 con strada chiusa al traffico hanno dato vita alla competizione di regolarità con l’ascesa al Passo dei Giovi. Scollinato, le vetture in gara hanno affrontato un percorso di alcune decine di chilometri alla scoperta dell’entroterra genovese raggiungendo il sempre impegnativo e panoramico Passo della Bocchetta per poi scendere a Campomorone e successivamente ripresentarsi a Ponterosso alle 12.01 pronte per affrontare la seconda salita, sempre con strada chiusa al traffico, che da Pontedecimo arriva al Passo dei Giovi. Gli impegnativi curvoni che portano ai Giovi hanno come sempre messo a dura prova i mezzi meccanici regalando altresì ai loro divertiti ed impegnati interpreti emozioni davvero uniche. La competizione di regolarità si è conclusa con il pranzo e la premiazione ospitati ancora alla Marina Aeroporto.

2015_La Giulia della Polizia di Stato con il comandante Ferri (Custom)Alla riuscita manifestazione di regolarità ha partecipato anche una Alfa Romeo Giulia della Polizia di Stato, oggi di proprietà di un privato, e guidata dal comandante della Polizia Stradale di Chiavari Ruggero Ferri. Interessante, come vuole la tradizione del Veteran Car Club Ligure, il parco macchine. In classifica, alle spalle del vincitore, si sono piazzati Paolo Castellano su Triumph TR3 e Fabrizio Brunetti su Lancia Fulvia Coupé. Medaglia di legno per Giovanni Chiesa su Lancia Aurelia B20 seguito da “Enrico Bruno” su Lancia Aprilia. Completano la graduatoria dei primi dieci Pippo Rapisarda su Fiat 1100/103 familiare, Gigi Valtorta su Fiat 124 spider, Gigi Guffanti su Innocenti Mini, Furio Pellis su Alfa Romeo Giulia Sprint e Gian Paolo Billi su Fiat 508 C.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.