Si accendono di nuovo i motori in Val Tidone: al via il 1° Rally “Castelli Piacentini”

0
Download PDF

Definito il plateau di iscritti alla gara che riporta i rallies in provincia di Piacenza. Hanno aderito alla sfida in 64 equipaggi, che promettono tanto agonismo. Confermate le validità per la “Rally Piston Cup” e per il “Rallye BMW”, e sarà istituito il “Memorial Mariolino Crevani”.

                                                                                                                                                                                Pianello Val Tidone (Piacenza), 4 ottobre 2018 – Il classico countdown sta per esaurirsi, questo fine settimana i rallies torneranno in provincia di Piacenza con il Rally Castelli Piacentini, a Pianello Val Tidone (Piacenza), la gara che riporta le corse su strada nella Val Tidone dopo tre anni di assenza. Dunque, questo fine settimana, a cura di ProsEvent, con la formula “RallyDay”, vale a dire due distinte prove speciali da correre tre occasioni, si torna a correre nel piacentino, una zona che mancava, ed il fatto che si ritorna in una zona ricca di grandi ricordi sportivi ha generato molto interesse, tant’é che si sono registrate 64 adesioni.

Sono confermate le validità per la Rally Piston Cup, per il “Rallye BMW”, iniziativa provata riservata alle vetture “Racing Start” della casa bavarese, un progetto dai forti caratteri, un argomento tecnico molto importante per la categoria.

I motivi sportivi. Aprirà le partenze Giuseppe Simone, con una Renault Clio S1600. Il pilota è reduce dalla notevole prestazione in Molise la settimana scorsa, dove ha finito sesto assoluto con una Ford Fiesta R5 ed in provincia di Piacenza cercherà dunque di dare continuità al momento positivo che sta attraversando. Andrea Galeazzi proverà ad inserirsi ai vertici con la sua Citroën DS3 R3, cosa che daranno certamente il modenese Pier Verbilli (Renault Clio), Kim Daldini (Renault Clio R3) ed anche Andrea Mazzocchi, con la Peugeot 208 R2, capace di grandi performance, essendo in allenamento prima del gran finale tricolore del “2Valli” a Verona della settimana successiva, dove andrà a giocarsi il titolo del Trofeo Peugeot “top”, che vale il volante ufficiale “del leone” per l’anno prossimo.

Il percorso ispirato alla storia. I concorrenti si troveranno di fronte a scenari carichi di storia sportiva, due prove speciali dall’alto contenuto storico ed anche tecnico, essendo state utilizzate sino agli ottanta dal celebre rally “Quattro Regioni”: sono la “Tassara-Stadera”  (Km. 4,610) e la “Pecorara” (Km. 7,000). La lunghezza totale del percorso è di 194,580 chilometri, dei quali 34,830 delle sei prove speciali previste.

Il ricordo di un amico dei rallies. 1° Trofeo Memorial “Mariolino Crevani”, in memoria di questo giovane di Romagnese scomparso prematuramente due anni fa. Un ragazzo appassionato di rally e meccanico, sempre presente nelle assistenze e conosciuto da tutti i rallisti della zona piacentina-pavese e non solo. Il premio sarà dato al vincitore della classe Super 1600 nella PS2 “Pecorara”. Al primo controllo a timbro a Romagnese verrà comunicato al vincitore, il quale all’arrivo riceverà il premio da un rappresentate della famiglia Crevani  e da un rappresentante del comune di Romagnese. È stata scelta la classe S1600 perché Mariolino ne era innamorato.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy