SmartCoach: pianificare, misurare per migliorare le prestazioni. Anche nei rally

0
Download PDF

TORINO, 10 giugno – SmartCoach Europe AB nasce a Stoccolma nel 2006 su iniziativa dell’ingegner Marco Pozzo. La linea SmartCoach, diretta allo sport professionale individuale e di squadra, offre soluzioni per pianificare, monitorizzare e valutare i progressi nell’allenamento della forza. Il motto è infatti “You cannot improve what you cannot measure” – non puoi migliorare quello che non puoi misurare; ma deve poter essere fatto in modo pratico ed efficiente.

SmartCoach è compatibile con pesi liberi e macchine a pesi, con le innovative macchine inerziali (nate inizialmente per allenare gli astronauti nello spazio), con le popolari macchine pneumatiche Keiser e molte altre. Ciascun atleta possiede un braccialetto radio col quale si identifica sulla macchina da palestra; il suo piano di allenamento personalizzato mostra gli esercizi da eseguire, mentre un feedback in tempo reale lo guida con precisione durante l’esecuzione. I dati vengono registrati ed analizzati in seguito dal preparatore atletico per ottimizzare le future sedute di allenamento.

L’azienda produce inoltre le macchine Exentrix, dispositivi intelligenti ed attivi, dotati di motore elettrico per fornire uno stimolo che si adatta alle necessità specifiche dell’atleta, usate in passato anche con piloti tra cui Carmen Jorda (ex collaudatrice Lotus F1) ed Alexander Rossi (GP2 e poi Formula Indy). Fra gli utilizzatori dei prodotti vi sono squadre di calcio delle massime serie a livello internazione (Juventus, Real Madrid, Manchester United, Tottenham, Olympique Lyonnais, la Nazionale brasiliana di calcio e quella spagnola), squadre di basket NBA e football americano NFL, oltre che atleti individuali (Mireia Belmonte, oro nel nuoto a Rio 2016; Josefa Idem, ex campionessa olimpionica di kayak; Giuliano Razzoli, oro nello slalom nel 2010; Valentina Greggio, attuale campionessa del Mondo nello sci di alta velocità) e centri di alto rendimento (il “CAR” in Sierra Nevada, Coldeportes in Colombia, ecc).

Da quest’anno SmartCoach Europe AB ha intrapreso un progetto di partnership con il mondo delle corse automobilistiche, ha partecipato al Rally Valli Cuneesi, al Team 971 (gare in cui l’equipaggio SmartCoach ha vinto la propria categoria) al fianco di Stefano Bruzzese, co-pilota astigiano che conta un’esperienza quasi decennale con oltre 90 gare e un debutto al “volante” al Rally di Canelli nel marzo 2018. Stefano Bruzzese e SmartCoach ripeteranno l’esperienza in gara nel prossimo fine settima al Rally di Alba a fianco di Vincenzo Torchio sulla Citroën Saxo VTS con la quale l’equipaggio astigiano ha dominato la Classe A6 nelle Valli Occitane. Perché anche nei rally, misurare, monitorare e valutare i progressi attimo per attimo è la base per migliorare le proprie prestazioni atletiche verso la conquista di risultati di prestigio.

 

 

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy