Strada ai giovani: arriva il CIR Junior 2020. Tempo di presentazione e test a Ceprano

0
Download PDF

Presentato il progetto ACI Team Italia all’interno del Campionato Italiano Rally 2020. ACI Sport lancia il “six pack”, 6 equipaggi Junior a bordo delle Ford Fiesta R2 gestite da Motorsport Italia in collaborazione con Pirelli. Cerimonia serale e primi chilometri in vista dello start nel Rally di Roma Capitale. Foto Stefano Spalletta
Ceprano (FR), venerdì 3 luglio 2020 – Inizia da qui la ripartenza del rallismo tricolore, con la presentazione e i primi test ufficiali del Campionato Italiano Rally Junior 2020. ACI Sport affiancata da Motorsport Italia e Pirelli ha confermato il progetto targato ACI Team Italia all’interno della massima serie nazionale rally. Una due giorni che si è svolta il 2 e 3 luglio a Ceprano, località in provincia di Frosinone, zona interessata dal prossimo Rally di Roma Capitale, con start venerdì 24 luglio. Gara che assegnerà due risultati per il tricolore e sarà la prima dei 7 round complessivi che comporranno il percorso del CIR Junior 2020.

La presentazione è stata una nuova occasione per la Federazione automobilistica italiana di ribadire, a maggior ragione durante l’emergenza epidemiologica, l’impegno preso ad inizio anno quando annunciò i nomi dei componenti della nazionale ACI Team Italia. “Una serata simbolica – dichiara in apertura di serata il Direttore Generale di ACI Sport Spa Marco Rogano – che quest’anno assume una sfumatura particolare. L’obiettivo è trovare un pilota giovane, anche inesperto, sul quale possiamo puntare per i prossimi anni. Come ogni anno il vincitore del CIR Junior avrà la possibilità di partecipare allo Junior WRC nella stagione successiva. Le difficoltà sono state e saranno molteplici per tutto il motorsport, ma noi abbiamo la coscienza a posto: il lavoro non si è mai fermato, neanche durante il lockdown. Tutto per permettere una ripartenza, in ogni settore, seguendo le precauzioni necessarie.”

Concetto ribadito anche dal Direttore Centrale della Direzione per lo Sport Automobilistico di ACI Marco Ferrari: “finalmente siamo al kick-off. Finalmente viene il bello, ma non abbassiamo la guardia. Come Federazione dobbiamo proseguire a indicare le direttive secondo le norme emanate dal Governo, per farle rispettare sui campi di gara. Il lavoro intenso ed il confronto costante con organizzatori, team, preparatori e piloti è stato fondamentale in questa fase. A tutti loro oggi facciamo il nostro in bocca al lupo.”

Per la stagione sportiva ormai alle porte saranno quindi sei gli equipaggi a caccia del titolo di campione italiano, tutti a bordo delle Ford Fiesta R2 gestite unicamente dalla struttura tecnica romana capitanata da Max Rendina: “fa piacere vedere l’emozione da parte dei ragazzi per questa nuova avventura. Porteremo avanti il progetto di ACI Team Italia – spiega il patron di Motorsport Italia – secondo gli accordi triennali concordati con ACI Sport. Per noi è un orgoglio essere la struttura tecnica di questo CIR Junior, che ogni anno si conferma un campionato di caratura internazionale.”

Gestione tecnica sviluppata con il supporto costante di Pirelli, fornitore unico di pneumatici rappresentato per l’occasione dal’Ing. Alberto Ferloni e da Matteo Romano, responsabile sportivo per l’Italia che commenta così: “Pirelli accompagnerà questi giovani piloti nel loro percorso di crescita. L’affiancamento li aiuterà a comprendere e a sviluppare la loro conoscenza ed esperienza nella gestione degli pneumatici. Per questo abbiamo scelto di affiancare loro un tecnico Pirelli esclusivamente dedicato. Il CIR Junior si attesta ogni anno come una competizione di caratura internazionale. Il format e l’agonismo sono simili ai rispettivi campionati junior del WRC mondiale ed ERC europeo.”

Poi tutti a bordo delle Ford Fiesta R2 nell’intera giornata di venerdì 3 luglio. Più di 8 ore non stop durante le quali i sei equipaggi under 26 hanno tenuto a battesimo la propria vettura, sorteggiata e abbinata la sera prima con il classico rituale del “sorteggio-chiavi”. Quindi i talenti italiani hanno approfondito il feeling lungo i 3,5 Km di prova nella campagna frusinate.

IL SIX-PACK | GLI EQUIPAGGI (associati alla vettura per n° telaio)

#133 Michele Bormolini – Daniel Pozzi

#135 Giorgio Cogni – Gabriele Zanni

#300 Andrea Mazzocchi – Silvia Gallotti

#46 Riccardo Pederzani – Edoardo Brovelli

#132 Emanuele Rosso – Andrea Ferrari

#298 Mattia Vita – Massimiliano Bosi

“Il più giovane” appena 18enne di Livigno Michele Bormolini, proveniente dal rally cross e prossimo debuttante su strada affiancato da Daniel Pozzi. “Il veterano” Andrea Mazzocchi, piacentino classe ’94, vincitore dell’ultima gara nella passata stagione del CIR Junior al Tuscan Rewind e nuovamente in tandem con Silvia Gallotti. Quindi “i trofeisti”, come Giorgio Cogni, classe ’95 della provincia di Lodi, prima vincitore del Suzuki Rally Trophy poi impegnato nel Peugeot Competition sempre con Gabriele Zanni, oltre ad Emanuele Rosso astigiano del 1994 proveniente con Andrea Ferrari da un’ottima annata nella Suzuki Rally Cup. Completano il six-pack “la vecchia conoscenza” come il lucchese del 1996 Mattia Vita, navigato da Massimiliano Bosi, già partecipante all’Europeo e al CIR Junior 2019 e “la new entry dalla Zona” Riccardo Pederzani, ventiduenne varesino navigato da Edoardo Brovelli che riuscirà a partecipare a questa serie tricolore grazie al “pass” d’iscrizione strappato nell’ultima Finale della Coppa Rally di Zona, quando risultò miglior pilota under 25.

Il Calendario Del Campionato Italiano Rally Junior 2020

  1. (24 luglio) Rally di Roma Capitale – 1° Tappa
  2. Rally di Roma Capitale – 2° Tappa
  3. (12 settembre) Rally Targa Florio
  4. (29 agosto) Rally di San Marino
  5. (3 ottobre) Rally di Sanremo
  6. (25 ottobre) Rally Due Valli
  7. (20 novembre) Rally Tuscan Rewind (coeff. 1.5)
Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.