Suzuki Rally Cup Il Salento è di Corrado Peloso

0
Download PDF

L’aostano de “La Superba”, in coppia con Massimo Iguera, si aggiudica il secondo round della serie monomarca delle versioni sportive di Suzuki SWIFT Sport 1.6 R1 e SWIFT 1.0 Boosterjet RS. Secondi in gara al traguardo di Melpignano, secondi anche della classifica generale, Roberto Pellè e Giulia Luraschi, della Destra 4.  Terzi in gara sono il toscano Stefano Martinelli e Massimiliano Bosi, primi tra i conduttori delle SWIFT 1.0 Boosterjet RSTB1.0 e protagonisti della gara.

MELPIGNANO (LE) – Secondo round e seconda affermazione consecutiva per Peloso nella Suzuki Rally Cup. A bordo di Suzuki SWIFT Sport 1.6, l’aostano ribadisce la competitività più volte espressa nel passato e fa valere la sua esperienza aggiudicandosi la gara del Rally del Salento. Partito subito forte, andando al comando della gara nelle prime battute, Peloso ha proseguito davanti a tutti sino al traguardo, aggiudicandosi anche la PowerStage, inseguito a stretta misura da Nicolas Parolaro, quindi da Stefano Martinelli, che si è classificato terzo. La chiave di volta per le posizioni a ridosso della leadership è stata durante la sesta prova speciale, che ha visto il ritiro di Parolaro e l’ascesa di Martinelli in seconda posizione e quella di Pellè, terzo a 10″7 dal toscano. Schileo si è piazzato quarto, con una penalizzazione di 20″, e Pollarolo quinto.

Al sesto posto della classifica si è posizionato Cornero, seguito da Lunelli, da Longo e da Manica, al nono posto. La progressione ha portato Pellè ad esprimersi sui tempi di Peloso, sempre velocissimo e sicuro leader della gara e, nel corso dell’ottava frazione, il valtellinese è riuscito a superare Martinelli prendendo la scia del battistrada. Al coreografico traguardo barocco di Melpignano, Peloso ha vinto con il buon vantaggio di 17″ su Pellè, secondo davanti a Martinelli, a Schileo, che comincia a farsi notare nelle zone alte della classifica (si è anche aggiudicato una prova) e a Pollarolo. Longo ha superato Cornero, che si è piazzato al settimo posto, davanti a Manica, mentre Lunelli è finito fuoristrada senza danni, ma è stato costretto al ritiro.

Classifica Suzuki Rally Cup gara al Rally Salento: 1. (84) C. Peloso – M. Iguera (Suzuki SWIFT Sport 1.6 R1B – La Superba) in 1:30’40.9; 2. (86) R. Pellè – G. Luraschi (Suzuki SWIFT Sport 1.6 R1B – Destra 4) a 17.0; 3. (93) S. Martinelli – M. Bosi (Suzuki SWIFT 1.0 Boosterjet Rstb1.0 – G.R. Motorsport) a 55.7; 4. (88) N. Schileo – G. Furnari (Suzuki SWIFT Sport 1.6 R1B – WRT-Winners Rally Team) a 2’08.6;  5. (89) A. Pollarolo – A. Pozzoni (Suzuki SWIFT 1.0 Boosterjet Rstb1.0- Novara Corse) a 4’41.5; 6. (87) M. Longo – R. Bazzanella (Suzuki SWIFT Sport 1.6 R1B – Destra 4) a 5’44.5; 7. (91) M. Cornero – P. Piccardo (Suzuki SWIFT 1.0 Boosterjet Rstb1.0 – Alma Racing) a 8’18.4; 8. (90) F. Manica – M. Danese (Suzuki SWIFT Sport 1.6 R1B – Pintarally Motorsport) a 9’28.3.

Classifica Suzuki Rally Cup dopo Rally del Salento: Pilota: 1. Peloso Corrado punti 39; 2. Pellè Roberto 29; 3. Parolaro Nicolas 17; 4. Schileo Nicola 16; 5. Longo Marco 15; 6. Pollarolo Andrea 15; 7. Martinelli Stefano 13; 8. Manica Federico 10; 9. Cornero Mauro e Cibien Davide 10; 11. Lunelli Rino 3.

Navigatore: 1. Iguera Massimo punti 39; 2. Luraschi Giulia 29; 3. Manfredi Jasmine 17; 4. Bazzanella Remo 15; 5. Pozzoni Alessandra 15; 5. Danese Milena e Piccardo Paolo 10; 7. Bogo Lorenzo 10; 8. Finzi Luciano 6; 9. Morelli Valentino 3

Calendario Suzuki Rally Cup 2018: 29 aprile, 42° Rally 1000 Miglia (BS); 3 giugno, 51° Rally del Salento (LE); 24 giugno, 35° Rally della Marca Trevigiana (TV); 26 agosto, 54° Rally del Friuli e Venezia Giulia (UD); 15 settembre, 38° Rally Internazionale San Martino di Castrozza e Primiero (TN); 21 ottobre, 37° Rally Trofeo ACI Como.

Albo d’Oro Suzuki Rally Cup: 2008 Roberto Sordi; 2009 Andrea Crugnola; 2010 Milko Pini; 2011 Claudio Guberti ni; 2012 Damiano De filippi; 2013 Paolo Morisco; 2014 Alessandro Uliana; 2015 Marco Capello; 2016 Corrado Peloso; 2017 Simone Rivai, Under 25 Giorgio Cogni.

 

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy